Giacinto // idee regalo per Natale

Un fiore è sempre un fiore, ed è un bellissimo regalo. Tra l’altro ecologico ed eco sostenibile.

I miei bulbi di giacinto si stanno risvegliando. Li ho portati nel caldo delle mura domestiche, gli ho aggiunto un po’ di terra, cambiato il vaso, e dato loro un po’ d’acqua.

Un bulbo, credetemi, è un bellissimo regalo. Che ti dura anche parecchi anni. E tu non devi far altro che dargli un po’ d’acqua. Lui ti ricompenserà con bellissimi fiori e gradevole profumo. Se quindi siete indecisi su cosa regalare a Natale… un fiore è sempre un dolce pensiero.

bulbo di giacinto

 

Annunci

Assaggi di primavera

Come si fa a creare un ambiente primaverile in casa? Facilissimo! Con giacinti in acqua e bulbi rivestiti di cera.

Giacinti in acqua

I bulbi di giacinto in acqua mostrano orgogliosamente la loro trasformazione da bulbo a fiore e rendono la casa più accogliente. Occorrente: un bulbo di giacinto, una caraffa per giacinti e un po’ d’acqua. La caraffa per giacinti è un piccolo vaso in vetro dal collo stretto. Questi vasi sono disponibili in una vasta gamma di forme e colori. Riempite la caraffa con acqua e posizionate il bulbo di giacinto nella parte superiore. Accertatevi che solo le radici del bulbo, e non il bulbo stesso, siano a contatto con l’acqua, in modo che possano svilupparsi al suo interno. Successivamente collocate il giacinto in un luogo freddo e buio, come ad esempio la cantina, il garage o il frigorifero. Dopo alcune settimane, quando il fiore è visibile, è possibile collocarlo in casa. Quindi non vi resta altro che godere della presenza di questo foriero di primavera!

assaggi-primavera-02

Bulbi rivestiti di cera

Sapevate che esistono bulbi che fioriscono senza avere bisogno di acqua? I bulbi rivestiti di cera sono bulbi di Amaryllis appositamente selezionati che dispongono di energia sufficiente per fiorire da soli. È possibile acquistarli a partire dalla fine di settembre. Il bulbo è ricoperto da un sottile strato di cera a scopo protettivo. La parte inferiore del bulbo presenta una base realizzata in fil di ferro che consente all’Amaryllis di rimanere dritto. A casa il bulbo inizia subito a crescere e dopo un periodo di 3-6 settimane sboccia un fiore meraviglioso. Più facile di così non si può, mentre la bellezza non ha limiti. Gli involucri di cera sono disponibili in tutti i colori dell’arcobaleno, in tinte metallizzate e persino con brillantini.

assaggi-primavera-01

Slow gardening

Ogni bulbo che viene piantato in autunno racchiude al suo interno tutto ciò di cui ha bisogno per produrre un fiore stupendo. Che meraviglia! Dopo la piantagione bisogna avere solo un po’ di pazienza: slow gardening. Fin dall’inizio della primavera potrai godere pienamente di colori vivaci e profumi freschi e dolci.

Mescolare si può!

In natura i fiori non crescono ordinatamente suddivisi per tipo né tanto meno disposti in file… È un grande miscuglio, assolutamente irresistibile. Se desideri assaporare la bellezza della natura nel tuo giardino, puoi optare per una miscela di varietà, colori e forme. Assegna il ruolo da protagonista a varietà dai fiori piccoli che conferiscono al giardino un aspetto spontaneo, come ad esempio il narciso di taglia piccola (Narcissus), il bossolo dei dadi (Fritillaria meleagris) e i tulipani botanici (piccoli tulipani selvatici con steli corti). Se ricorda un ambiente naturale, il giardino diventa un luogo perfetto in cui ritirarsi e ritrovare la pace dei sensi.

tulipani-christmas-dream
Tulipani “Christmas Dream”

Facile e selvatico

Molti bulbi primaverili sono adatti all’inselvatichimento. I cosiddetti bulbi da inselvatichimento si propagano autonomamente nel terreno; più facile di così non si può! Alcuni bellissimi bulbi da inselvatichimento sono ad esempio il croco (Crocus), il giacinto a stella (Scilla), la Camassia e l’Ipheion. I bulbi da inselvatichimento vanno piantati in punti in cui il terreno non viene lavorato (vangato o scavato). Questi bulbi si prestano perfettamente ad essere piantati, ad esempio, sotto alberi e arbusti che in primavera sono ancora spogli e nel prato.

Api felici

Anche le api approfittano con piacere dello slow gardening nel tuo giardino. Non appena inizia la primavera le api vanno in cerca di cibo, che trovano tra l’altro nei bulbi fioriti, quali i bucaneve (Galanthus), i crochi (Crocus) e i muscari blu (Muscari). Quanta vita nel tuo giardino! Piantando numerose varietà diverse di bulbi, dai anche un contributo positivo alla biodiversità. Un metodo alternativo consiste nello sparpagliamento. Acquista diversi tipi di bulbi da fiore, mescolali tutti insieme e sparpagliali sul prato o in una bordura in modo casuale. Pianta i bulbi (utilizzando un’apposita paletta) nel punto in cui sono caduti. A questo punto non ti resta altro che aspettare. La primavera seguente potrai ammirare il risultato!

tulipani-shirley
Tulipani “Shirley”

 

Suggerimenti

  • Crea il tuo proprio giardino di fiori da recidere con bulbi a fioritura primaverile, come i tulipani, i muscari blu e l’aglio ornamentale. Per un bell’effetto decorativo puoi collocarli in vaso insieme ad alcuni tralci fioriti.
  • Abbina i bulbi da fiore a piante perenni e annuali per ottenere un meraviglioso effetto naturale. Fai crescere l’aglio ornamentale tra i gerani e combina i muscari blu con i nontiscordardimé (Myosotis). Consulta un giardiniere o un progettista per studiare una soluzione per il tuo giardino e chiedi di includere anche bulbi a fioritura primaverile.
  • Per altre idee e suggerimenti sull’uso dei bulbi, visita il sito www.bulb.com.
muscari-baby-breath
Tulipani “Baby breath”

Che colore scegli?

Urrà, siamo nel pieno della stagione giusta per piantare i bulbi da fiore. Desideri preparare il giardino per una primavera variopinta, ma non sai quale colore scegliere. Prendi spunto dagli accostamenti suggeriti per tre stili di giardino diversi.

Scelta dei colori

Ti è mai capitato? Sei di fronte al ripiano dei bulbi, osservi con avidità la varietà di colori disponibili ma non sai quale scegliere. Ti piacerebbe prenderli tutti e piantarli nel tuo giardino, ma bisogna fare una scelta. Niente paura, siamo qui per aiutarti. Le tendenze per il giardino rivelano quali colori sono di moda e quali tonalità si abbinano tra di loro. Puoi scegliere fra tre diversi stili di giardino: armonioso, equilibrato e dinamico. Ad ognuno di questi stili è associata una tavolozza di colori specifica.

Giardino armonioso

Il giardino armonioso è caratterizzato da luoghi in cui possiamo ritirarci ed entrare in contatto con la natura che ci circonda. I sensi vengono stimolati e prevale una sensazione zen. Nella sobria tavolozza di colori diverse tonalità di verde svolgono un ruolo importante. Colori tenui, quali il giallo chiaro, il rosa e il lilla, creano un’atmosfera particolarmente positiva nel giardino armonioso. I bulbi di questi colori sono la ciliegina sulla torta. Il profumo dei fiori permette di vivere il giardino in modo più intenso e costituisce una piacevole sorpresa olfattiva.

giardino-armonioso

Giardino equilibrato

Mentre in passato non gli veniva attribuita grande importanza, oggi il verde svolge un ruolo di rilievo, alla pari di oggetti quali i mobili da giardino e il barbecue. Questo accade perché desideriamo equilibrio nella nostra vita. Benvenuto nel giardino equilibrato. I bulbi da fiore ricoprono una funzione importante nel creare un giardino equilibrato. Colori femminili e romantici come il rosa e il viola abbinati a tinte maschili quali il marrone e il rosso creano equilibrio. Alcune varietà di bulbi perfettamente adatte a questo tipo di giardino sono i tulipani, i muscari rosa e i giacinti.

giardino-equilibrato

Giardino dinamico

Essere in forma ed emanare energia sono qualità importanti desiderate da molte persone. Ottimismo e freschezza sono gli elementi che contraddistinguono il giardino dinamico. La scelta di colori intensi per il giardino o per il balcone e la terrazza consente di trasformare il soggiorno all’aperto in un luogo rilassante e allo stesso tempo vitale. Inoltre, le tinte vivaci e i fiori vigorosi conferiscono al giardino un aspetto sportivo, soprattutto se piantati in vistose strisce di colore. L’uso del bianco abbinato a colori intensi quali giallo, rosso e viola rivela un atteggiamento da veri vincitori.

iardino-dunamico

Conserviamo i bulbi del giacinto

Ritorno a parlare del giacinto perché è uno dei miei fiori preferiti, così come le bulbose sono piante che amo. Quello che mi affascina in loro è la capacità di stare assopite nel bulbo per poi esplodere in una sinfonia di colori e di profumi.

Appartenente alla famiglia delle Liliacee il giacinto è un ottimo fiore da tenere in casa nella fredda stagione. Il profumatissimo grappolo di fiorellini profumati porta felicità nelle fredde giornate invernali – è vero, il giacinto è pianta primaverile, ma sapete bene che con la forzatura possiamo farlo sbocciare anche in inverno.

Detto questo, premessa d’obbligo, andiamo sul concreto: cosa fare quando la pianta ha esaurito la sua fioritura? Si tagliano le foglie nastriformi, si tolgono i bulbi dal vaso, li si pulisce un poco, alla buona… e poi? Solitamente li conservavo in sacchetti di carta, ma alcune volte me li ritrovavo poi secchi. La soluzione migliore è quella di interrarli in piena terra. Meglio se il terreno è leggero e un poco sabbioso – ricordatevi che dal bulbo sottoterra il fiore deve crescere, attraversare quei pochi centimetri di terreno e uscire all’aria aperta. Con un terreno tenero lo aiutiamo nel suo sforzo.

Se non avete uno spazio di terreno all’aperto potete lasciarli a dimora con torba o paglia. E poi, la prossima primavera, come per magia, ecco che sboccerà nuovamente…

bulbi giacinto

Piantiamo i bulbi

Vi ho parlato dei gigli, ma ottobre (e anche novembre, leggete sul retro della confezione) è il mese più adatto per piantare le bulbose che a primavera ci regaleranno tanti colori e profumi nel nostro giardino. Tra le tante bulbose vi ricordo: bucaneve, tulipani, giacinti, muscari, narcisi. Potete anche piantarli in vaso o in cassetta.

Rispetto alla piantagione in piena terra, potete disporre i bulbi più vicini tra loro, evitando però il contatto tra un bulbo e l’altro che potrebbe causare umidità e marciume. Lasciate il vaso o la cassetta fuori casa, al freddo. Appena terminato il periodo di freddo, o appena vedete spuntare i primi germogli, portare le piante in casa.

I bellissimi fiori delle bulbose

Lo so che adesso non è periodo di piantare bulbi, ma ho comunque preparato delle nuove schede su Giardinaggio Semplice dedicate a questi bellissimi e coloratissimi fiori. Così avrete tutta l’estate e parte dell’autunno per pensare se interrare qualche bulbo nel vostro giardino o in vaso…
Io ve li raccomando 😉

Seguite Le piante bulbose.

Bulbose