Un amarilli per Natale

Se anche per te dicembre è il mese adatto per stare in piacevole compagnia di parenti e amici, in tali occasioni l’amarilli, chiamata anche “stella del cavaliere”, dà il tocco finale all’atmosfera natalizia.

Fiore natalizio

Perché l’amarilli è un bulbo tipicamente natalizio? Perché con i suoi fiori grandi porta in casa un’atmosfera calda e festosa, ma anche perché la stagione delle amarilli inizia in novembre e raggiunge il suo apice nel periodo natalizio. Infatti da lungo tempo è possibile ammirare questi fiori a cavallo delle festività di fine anno. La vista di un’amarilli ricorda il Natale.

Dono natalizio

L’amarilli è un’idea regalo perfetta per il periodo natalizio. Può essere offerta come presente quando si fa visita ad amici e parenti o come dono da mettere sotto l’albero. Immagina un bulbo di amarilli in un attraente vaso natalizio o come elemento floreale di un addobbo. Per un regalo di grande impatto è possibile realizzare una composizione di amarilli uniti a palline, lucine e nastri natalizi.

AMARILLI

Annunci

Piantare i bulbi: ultima chiamata

Le temperature ci aiutano, e chi abbia ancora voglia di piantare i bulbi per i fiori primaverili… può farlo!

Freddo gelido

I bulbi a fioritura primaverile vanno piantati in autunno. In una soleggiata giornata autunnale è piacevole lavorare in giardino, fare un po’ d’ordine, piantare i bulbi e godere degli ultimi raggi di sole sorseggiando una tazza di caffè. Se sopraggiunge l’irriparabile gelo invernale, bisogna agire in fretta. Vai fuori, pianta i bulbi e torna subito dentro al caldo di casa.

Primavera gioiosa

La ricompensa per aver agito (tempestivamente) arriverà la primavera seguente. Non appena i primi puntini verdi faranno capolino dal terreno, l’energia inizierà a scorrere. È l’effetto dell’eccitazione primaverile! In breve tempo sbocciano i primi fiori. Se in autunno hai sovrabbondato la gratificazione sarà grande. Tutti quei colori e quei profumi sono una festa per i sensi.
bulbi

Insieme all’aperto

Piantare i bulbi da fiore è una piacevole attività da svolgere in giardino con i bambini. Mentre siete all’aria aperta i bimbi possono divertirsi imparando molte cose sulla natura. Lo stupore è inevitabile: com’è possibile che da un piccolo bulbo marrone cresca un bellissimo fiore?

Il colore della primavera

Siamo ancora in autunno. La natura è impegnata ad esibirsi in un gran finaleprima del riposo invernale. Immagini già quali colori ti piacerebbe vedere dopo l’inverno?

  1. Desideri iniziare la primavera con delicatezza? Allora scegli dei bulbi che producono fiori bianchi. Puoi optare per tulipani, giacinti e Ipheion; altre varietà adatte sono ad esempio il bossolo dei dadi (Fritillaria meleagris), i muscari bianchi e l’anemone dei boschi (Anemone nemorosa).
  2. Anche una combinazione di tonalità di blu conferisce un senso di tranquillità unita a freschezza. Ad esempio è possibile accostare la gloria della neve (Chionodoxa), l’anemone, il giacinto tubolare (Puschkinia) e il giacinto a stella (Scilla).
  3. Preferisci assaporare subito una nota di colore dopo l’inverno? Scegli la vivacità del giallo unendo narcisi, tulipani, corona imperiale (Fritillaria imperialis) e piè di gallo (Eranthis) a fioritura precoce.
  4. Non hai ancora le idee chiare? Puoi optare per un mix allegro, consigliato anche per chi predilige un giardino dall’aspetto spontaneo. Mescola i tuoi colori preferiti!

bulbi2

Slow gardening

Ogni bulbo che viene piantato in autunno racchiude al suo interno tutto ciò di cui ha bisogno per produrre un fiore stupendo. Che meraviglia! Dopo la piantagione bisogna avere solo un po’ di pazienza: slow gardening. Fin dall’inizio della primavera potrai godere pienamente di colori vivaci e profumi freschi e dolci.

Mescolare si può!

In natura i fiori non crescono ordinatamente suddivisi per tipo né tanto meno disposti in file… È un grande miscuglio, assolutamente irresistibile. Se desideri assaporare la bellezza della natura nel tuo giardino, puoi optare per una miscela di varietà, colori e forme. Assegna il ruolo da protagonista a varietà dai fiori piccoli che conferiscono al giardino un aspetto spontaneo, come ad esempio il narciso di taglia piccola (Narcissus), il bossolo dei dadi (Fritillaria meleagris) e i tulipani botanici (piccoli tulipani selvatici con steli corti). Se ricorda un ambiente naturale, il giardino diventa un luogo perfetto in cui ritirarsi e ritrovare la pace dei sensi.

tulipani-christmas-dream
Tulipani “Christmas Dream”

Facile e selvatico

Molti bulbi primaverili sono adatti all’inselvatichimento. I cosiddetti bulbi da inselvatichimento si propagano autonomamente nel terreno; più facile di così non si può! Alcuni bellissimi bulbi da inselvatichimento sono ad esempio il croco (Crocus), il giacinto a stella (Scilla), la Camassia e l’Ipheion. I bulbi da inselvatichimento vanno piantati in punti in cui il terreno non viene lavorato (vangato o scavato). Questi bulbi si prestano perfettamente ad essere piantati, ad esempio, sotto alberi e arbusti che in primavera sono ancora spogli e nel prato.

Api felici

Anche le api approfittano con piacere dello slow gardening nel tuo giardino. Non appena inizia la primavera le api vanno in cerca di cibo, che trovano tra l’altro nei bulbi fioriti, quali i bucaneve (Galanthus), i crochi (Crocus) e i muscari blu (Muscari). Quanta vita nel tuo giardino! Piantando numerose varietà diverse di bulbi, dai anche un contributo positivo alla biodiversità. Un metodo alternativo consiste nello sparpagliamento. Acquista diversi tipi di bulbi da fiore, mescolali tutti insieme e sparpagliali sul prato o in una bordura in modo casuale. Pianta i bulbi (utilizzando un’apposita paletta) nel punto in cui sono caduti. A questo punto non ti resta altro che aspettare. La primavera seguente potrai ammirare il risultato!

tulipani-shirley
Tulipani “Shirley”

 

Suggerimenti

  • Crea il tuo proprio giardino di fiori da recidere con bulbi a fioritura primaverile, come i tulipani, i muscari blu e l’aglio ornamentale. Per un bell’effetto decorativo puoi collocarli in vaso insieme ad alcuni tralci fioriti.
  • Abbina i bulbi da fiore a piante perenni e annuali per ottenere un meraviglioso effetto naturale. Fai crescere l’aglio ornamentale tra i gerani e combina i muscari blu con i nontiscordardimé (Myosotis). Consulta un giardiniere o un progettista per studiare una soluzione per il tuo giardino e chiedi di includere anche bulbi a fioritura primaverile.
  • Per altre idee e suggerimenti sull’uso dei bulbi, visita il sito www.bulb.com.
muscari-baby-breath
Tulipani “Baby breath”

Giardino dinamico

Dinamismo e forza d’animo sono qualità importanti che molte persone pretendono da se stesse. Ottimismo e freschezza sono gli elementi che contraddistinguono il giardino dinamico. La scelta di colori intensi per il giardino, il balcone o la terrazza consente di trasformare lo spazio all’aperto in un luogo rilassante e allo stesso tempo vitale. Le tinte vivaci e i fiori forti e vigorosi conferiscono al giardino un aspetto sportivo, soprattutto se piantati in vistose strisce di colore. L’uso del bianco abbinato a tonalità intense di rosso, blu e viola rispecchia un atteggiamento da veri vincitori.

giardino-dinamico-01

Bulbi da fiore

I mesi grigi e freddi sono dietro l’angolo, ma dopo la stagione invernale ritorna la primavera che regala sole, calore e luce. Si tratta di un momento molto positivo, foriero di benessere e allegria. Prenditi cura di te e fai in modo che questa fresca sensazione primaverile duri a lungo, per trarne il massimo beneficio. Come? Usando i bulbi da fiore, ovviamente. I bulbi contribuiscono ad aumentare la vitalità, poiché danno colore fin dall’inizio della primavera. Pianta adesso i bulbi da fiore per godere in primavera di una carica di energia prolungata.

giardino-dinamico-02

Un’oasi fiorita con i bulbi estivi

La natura che ci circonda, in cui spiccano i bulbi a fioritura estiva, ci offre sostegno nel rapido mondo digitale in cui viviamo. L’impiego di fiori grandi, colori intensi e bordure fitte è la regola fondamentale. I bulbi estivi sono i veri protagonisti del giardino.

L’aspetto vigoroso e variopinto dei fiori prodotti dai bulbi estivi conquista pienamente l’attenzione. Immagina un’atmosfera benefica e romantica, come quella del Secolo d’oro olandese, il Seicento.

I colori caldi come il bordeaux, il rosso mattone e il nero abbinati a tonalità di viola, arancione, blu e verde creano la stessa atmosfera sfarzosa. A questo punto non devi fare altro che goderti la tua oasi fiorita.

fiori01

fiori02

Un inverno accogliente grazie ai gigli

Passare dalla fine dell’estate all’autunno e poi all’inverno richiede un periodo di adattamento. Le giornate diventano sempre più fredde e più corte… Ed è proprio per questo che è un piacere tornare in una casa ravvivata da colori caldi che emanano energia positiva. Per ottenere tale risultato basta un mazzo di gigli variopinti. 

Colori stupendi

Dall’arancione intenso al viola misterioso, la famiglia dei gigli si distingue per i suoi colori caldi e brillanti che puoi abbinare in una serie infinita di combinazioni. Preferisci l’accostamento bordeaux-arancione oppure viola-rosso-rosa? L’integrazione di verde è possibile ma non necessaria. Senza l’aggiunta di ulteriori foglie, i gigli sono ancora più espressivi.

Ciao autunno!

L’autunno richiede bouquet sontuosi in grado di ravvivare la casa con la ricchezza della natura. Puoi abbinare, ad esempio, gigli dai fiori grandi ed erbe ornamentali, insieme agli ultimi fiori di fine estate, come i gladioli e le dalie. Aggiungi quindi bacche, rovi e cinorrodi per creare un’atmosfera autunnale perfetta.

gigli

Calore invernale

Man mano che l’autunno lascia il posto all’inverno, aumenta la voglia di rilassarsi davanti al fuoco scoppiettante del caminetto, di stare a tavola in compagnia e di lasciarsi avvolgere dalla luce calda delle candele, creando un’atmosfera ‘hygge’, un concetto di accoglienza tipicamente danese che si sta diffondendo sempre di più anche altrove. In questo contesto non possono certo mancare i fiori freschi; con un bel mazzo di gigli la tua casa ti avvolgerà come una coperta calda. Nel periodo natalizio puoi dare maggiore risalto ai fiori utilizzando un vaso elegante o un tocco dorato. In alternativa puoi optare per il lusso della semplicità: un giglio meraviglioso, preferibilmente profumato, collocato in un vaso scelto con cura, così da mettere in evidenza la singolarità di questo fiore.

Disegni floreali

Macchie, punti e strisce. I fiori del giglio presentano talvolta motivi sorprendenti, quasi magici. Osserva attentamente quando i fiori sbocciano e si aprono. Puoi provare a disegnarli o dipingerli, un’attività piacevole da svolgere in una domenica pomeriggio uggiosa. I gigli dal profumo dolce regalano un’esperienza sensoriale intensa. Ti auguriamo di trascorrere splendide giornate buie!

Fiori rigogliosi il più a lungo possibile

Per godere a lungo di un bouquet di gigli, segui questi consigli per la cura dei fiori:

  1. Rimuovi due o tre centimetri di stelo praticando un taglio obliquo.
  2. Elimina le foglie più basse (che rimarrebbero immerse nell’acqua).
  3. Colloca i gigli in un vaso pulito contenente acqua tersa e nutrimento per fiori recisi. Contempla la bellezza di questi fiori!