Anemone: piccolo ma bello!

Conosci l’anemone? Questo grazioso gioiello della natura risplende esuberante all’inizio della primavera con i suoi fiorellini vivaci. Piccole dimensioni che creano un grande impatto!

Anemone x 3

Esistono numerose varietà di anemone, ma tre di queste non possono mancare in giardino: l’anemone orientale (Anemone blanda), l’anemone dei boschi (Anemone nemorosa) e l’anemone giallo (Anemone ranunculoides). Questi allegri fiori simili a margherite di 4-5 cm luccicano in tutto il loro splendore. Sono perfetti come coprisuolo e sono disponibili nei colori bianco, rosa, blu e giallo. Facendo una passeggiata nel bosco in primavera potresti notare grandi macchie di colore, che con tutta probabilità sono formate da anemoni selvatici.

Tappeto di fiori

Desideri impreziosire il tuo giardino con gli anemoni? Ottima idea! L’anemone è infatti una pianta perfetta per il giardino. Se li pianti adesso potrai godere della loro bellezza a lungo, in marzo e per tutto il mese di aprile. Per un risultato sorprendente puoi piantarli in piccoli gruppi. La ricompensa sarà un meraviglioso tappeto di fiori. Ma c’è di più, dato che questi incantevoli gioielli della natura sono adatti all’inselvatichimento, ogni anno fioriscono di nuovo propagandosi e allargando sempre di più il tappeto di fiori. Niente male come prestazione.

anemone

Curiosità sull’anemone

  • Gli anemoni orientali e gli anemoni (gialli) dei boschi appartengono alla stessa famiglia degli altrettanto festosi ranuncoli.
  • Dopo la fioritura le piante si ritirano completamente, per fare nuovamente capolino dal terreno all’inizio della primavera.
  • Queste vivaci piantine a fioritura primaverile raggiungono 15-20 centimetri di altezza.
  • Gli anemoni presentano diverse tipologie di fiore, ad esempio fiori doppi, fiori singoli e fiori particolarmente grandi.
  • I fiori si orientano verso il sole per ricevere la maggiore quantità possibile di calore primaverile.
  • L’anemone orientale più conosciuto è l’Anemone blanda “Blue Shades”. Il nome non è casuale, infatti i fiori sono colorati di un magnifico blu.
  • Per maggiori informazioni sui bulbi da fiore, visita il sito bulb.com.
anemone2
Anemone ranunculoides (sulla sinistra) e Anemone nemorosa (sulla destra)
Annunci

Un giardino incantato con i bulbi da fiore

Desideri un giardino primaverile avvolto da un’atmosfera magica? Non perdere tempo e immergiti nello strabiliante mondo dei bulbi da fiore. L’autunno è il periodo ideale per piantare questi gioielli della natura. Approfitta di questa divertente attività per concludere in bellezza la stagione calda.

Incantesimo

Con il loro fascino, i bulbi da fiore ti regalano una sensazione di felicità. Si piantano in autunno, si preparano a crescere e a fiorire in inverno, e splendono nel giardino in primavera. I bulbi da fiore riempiono di incanto il giardino. Quando le piante e gli arbusti sono ancora immersi nel sonno invernale, i fiori variopinti annunciano magicamente l’arrivo della primavera. Allora cosa aspetti? Pianta i bulbi ora e preparati ad entrare in un’atmosfera da fiaba.

Varietà di bulbi da fiore

Esistono bulbi da fiore di ogni tipo, dimensione e colore. I più conosciuti sono i tulipani, famosi in tutto il mondo. Anche gli incantevoli narcisi, i muscari blu e i crochi godono di grande popolarità. Ma conosci già la favolosa Testa di serpente? Il suo affascinante colore bordò trasforma il giardino in un paradiso. E non dimenticare i romantici tulipani botanici e i bucaneve dalla fioritura precoce. Queste perle della natura ti permettono di rifugiarti in un mondo magico.

Momenti memorabili

Quando pianti i bulbi approfittane per creare un momento indimenticabile. L’autunno è un periodo meraviglioso per svolgere attività in mezzo alla natura. Puoi farlo per conto tuo, ma è ancora più divertente piantare i bulbi insieme ai bambini, agli amici o alla famiglia. Non è solo il momento a essere piacevole; ogni volta che ammiri i fiori che crescono potrai deliziarti al ricordo di quel momento gradevole. Addentrati a carponi tra le foglie cadute, per conto tuo o in compagnia, e pianta queste perle sotterranee in cinque passaggi.

Fase 1

Elimina le erbacce e i sassolini, quindi mescola un po’ di terriccio al terreno per renderlo più drenante.

Fase 2

Scava una buca per piantare un gruppo di bulbi oppure scava diverse buche per piantare singoli bulbi. La profondità di piantagione dipende dalle dimensioni del bulbo. I bulbi grandi (5 cm e oltre) vanno piantati a una profondità di 15 cm, mentre quelli piccoli (2,5-5 cm) a una profondità compresa tra 7 e 10 cm.

Fase 3

Colloca delicatamente i bulbi nel terreno con la punta rivolta verso l’alto. Non esercitare una pressione eccessiva per evitare di danneggiare i bulbi. I bulbi grandi vanno posizionati a una distanza compresa fra 7 e 20 cm gli uni dagli altri, mentre i bulbi piccoli a una distanza compresa fra 3 e 7 cm.

Fase 4

Copri i bulbi con la terra precedentemente rimossa.

Fase 5

Se il terreno è secco, annaffia moderatamente i bulbi.

Per maggiori informazioni sui bulbi più affascinanti, visita il sito www.bulb.com.

bulbi-da-fiore

Bucaneve: la stella del mattino

Non appena inizia il nuovo anno, i bucaneve sono pronti per crescere e fiorire. Sono i primi fiori che portano uno sprazzo di primavera in giardino, quando il freddo è ancora intenso. Pianta i bucaneve adesso se vuoi godere di questo spettacolo meraviglioso.

Speranza

Il bucaneve è il primo fiore che fa capolino in giardino. Mentre il terreno è ancora coperto di neve, in gennaio compaiono i primi germogli, seguiti da delicati fiorellini bianchi. Quello che le persone spesso non sanno, ma percepiscono, è che i bucaneve simboleggiano la speranza, il risveglio e l’attesa della stagione calda. Infatti regalano una piacevole anticipazione della primavera.

Galanthus

Il bucaneve viene chiamato anche “Stella del mattino”. Ma il nome scientifico è molto più raffinato: Galanthus. Questo nome deriva dalle parole greche “gala”, che significa latte, e “anthos”, che significa fiore. Esistono più di 75 varietà di bucaneve, ma le due più importanti sono il Galanthus nivalis e il Galanthus elwesii.

Come piantare i bulbi

Vuoi godere anche tu dello spettacolo offerto dai primi fiori che sbocciano in giardino? Adesso è il momento giusto per piantare queste perle. I piccoli bulbi vanno interrati a una profondità tripla rispetto alla loro altezza. Crescono splendidamente anche nell’erba, conferendo al prato un aspetto festoso, fino al primo taglio. Per maggiori informazioni sui bulbi da fiore, visita il sito www.bulb.com.

Notizie interessanti:

  • Il fiore del bucaneve sembra bianco ma in realtà è incolore. Se si pratica un taglio in un petalo, questo diventa trasparente. Le bollicine d’aria che riflettono la luce scompaiono.
  • Sapevi che i bucaneve emanano un profumo di miele? Questa fragranza proviene dagli insetti che raccolgono il polline dai fiori.
  • I bucaneve sono addirittura in grado di produrre calore, fino a 10 °C. Questo fa sì che la neve presente intorno al fiore si sciolga. Ingegnoso, vero?
  • Il bucaneve è un bulbo perfettamente adatto all’inselvatichimento. Ogni anno i bulbi si propagano e di conseguenza il numero di fiori aumenta.

bucaneve

Narciso a fiore doppio

Tutti lo devono sapere: il narciso a fiore doppio è il bulbo dell’anno! Pianta questi bulbi adesso per godere della primavera già dalla prima fioritura.

Primavera

Il narciso? Proprio così, il narciso. E più precisamente la varietà a fiore doppio, che regala un piacere doppio. I narcisi a fiore doppio sono fiori primaverili per eccellenza, portatori di allegria già a partire da aprile, quando sbocciano. Ciò che li rende particolari è la corona formata da più petali o l’intero fiore pieno di petali. I narcisi a fiore doppio sono disponibili in numerose tonalità di giallo, nonché nei colori panna, bianco, arancione e in tutte le combinazioni di questi colori. Inoltre sono bulbi pluriennali, quindi potrai godere della loro bellezza anche l’anno successivo.

Innamorato

Da dove proviene il nome Narciso? Da un dramma della mitologia greca. Quando Narciso, un giovane di rara bellezza, vede la sua immagine riflessa in uno stagno, si innamora perdutamente di se stesso. Non riuscendo a raggiungere la propria immagine, si strugge dal dolore e dalla frustrazione. Il suo corpo scompare e di lui resta solo un meraviglioso fiore giallo, il narciso, che ha conservato questo nome simbolico fino ai giorni nostri. E questa primavera il narciso a fiore doppio avrà un ruolo da protagonista come bulbo dell’anno.

narcisi01
Narcissus ‘Art Design’ (a sinistra) e Narcissus ‘Unique’ (a destra)

Cose interessanti da sapere

  • Alcune varietà di narciso a fiore doppio sono più facilmente reperibili rispetto ad altre. Questo dipende dalle quantità disponibili. I narcisi a fiore doppio più frequenti e dunque più facili da trovare sono: “Replete”, “Abba”, “Ice King” e “Rip van Winkle”.
  • Il narciso a fiore doppio “Bridal Crown” viene usato soprattutto come bulbo in vaso. È possibile collocarlo in casa anziché piantarlo in giardino.
  • Per maggiori informazioni sui bulbi da fiore, visita il sito bulb.com.
narcisi02
Narcissus ‘Kiwi Sunset’ (a sinistra) e Narcissus ‘Abigail’ (a destra)

Gigli funzionali

Giglio fiore classico? Niente affatto! Questi fiori si adattano perfettamente a interni in stile industriale. Non solo perché contrastano in modo straordinario con l’ambiente grezzo e ruvido, ma soprattutto perché sono funzionali.

Effetti benefici

Un interno in stile industriale è caratterizzato da un ambiente grezzo, non rifinito, dotato di elementi funzionali. I gigli non sembrano adatti a un contesto simile, ma sapevi che i fiori esercitano effetti benefici? La ricerca dimostra infatti che i fiori non solo ci appaiono belli, ma sono anche portatori di allegria al punto che i sentimenti negativi svaniscono come neve al sole. Non è meraviglioso?

Abbinamento perfetto

Un interno in stile industriale è caratterizzato dalla presenza di pochi oggetti, ma gli elementi funzionali che lo compongono hanno forme grandi. Una cucina grande, lampade grandi, fiori grandi. Alcune varietà di gigli hanno un diametro pari a quello di un pallone da calcio e talvolta lo superano. Inoltre determinate varietà raggiungono facilmente i 2 o 3 metri di altezza. I gigli sono un abbinamento perfetto per l’ambiente ruvido e grezzo.

gigli-in-casa

Lunga durata

I gigli si mantengono in vaso per 10-14 giorni. Vuoi godere il più a lungo possibile di questi fiori funzionali? Leggi i seguenti suggerimenti:

  1. Rimuovere circa 5 centimetri di stelo praticando un taglio obliquo ed eliminare le foglie che altrimenti rimarrebbero immerse nell’acqua.
  2. Pulire il vaso e riempirlo con acqua fresca.
  3. Accertarsi che nell’acqua non vi siano elementi estranei, come ad esempio foglie.
  4. Collocare i gigli in un luogo esposto alla luce, ma non in pieno sole. La luce solare intensa fa appassire i fiori più velocemente.
  5. Cambiare l’acqua ai gigli ogni 3-4 giorni.
  6. Ogni volta che si cambia l’acqua, rimuovere un centimetro di stelo praticando un taglio obliquo. In tal modo gli steli non si otturano e continuano ad assorbire bene l’acqua.

 

Suggerimenti

  • Sapevi che esistono gigli (quasi) inodori? Se non gradisci il profumo dei gigli ti consigliamo di optare per le varietà asiatiche, LA e a fiore doppio.
  • È caduto del polline sui tuoi indumenti? Non strofinare con un panno. Per rimuovere il polline, soffialo via con cautela, utilizza una spazzola asciutta, lascialo seccare al sole o catturalo usando del nastro adesivo.
  • Per maggiori informazioni sui gigli e su altri fiori da bulbo, visita Ilsysays

gigli-in-vaso

Spunta il muscari

Anche con questo caldo il muscari ha fatto spuntare le sue prime foglie verdi. Le conto sulle punte delle dita, ma presto il vaso ne sarà pieno.

Questa bulbosa continua a darmi ogni anno soddisfazioni floreali. È una pianta – una bulbosa della famiglia delle Liliaceae – che consiglio a quanti non credono di avere il pollice verde. Basta poco, e al resto ci penserà lei. Vi regalerà tanti bei fiorellini tra l’azzurro e l’indaco: una bellissima pianta ornamentale, da tenere dentro o fuori casa.

Tra le curiosità il suo nome, diverso a seconda delle regioni d’Italia: così il muscari viene anche chiamato lampascione (Muscari comosum), muschino, pan del cucco, pentolino.

muscari-ornamentale
Una composizione floreale con i fiori del muscari – che possono essere combinati con fiori bianchi per creare uno stacco tonale marcato.

Pon-pon

Bello tondeggiante ma con dei colori un po’ sbiaditi. Colpa delle sostanze del terreno. Non so, ma a vedere la foto della confezione di semi, il risultato è molto diverso. 

Comunque sono piacevoli nel vaso nell’orto, e personalmente non mi piacciono i colori troppo forti. Quindi la Zinnia lilliput pon-pon è stata promossa a fiore dell’orto. Piccola ma simpatica, allieta le mie giornate. Ne vorrei almeno un centinaio… ma per il momento ne ho solamente tre.

gs1212-zinnia-lilluput-ponpon