La locusta nella pianta di Goji

Vi confesso che la pianta di Goji non mi ha ancora regalato le famose bacche.
Devo ancora investigare il perché di siffatta sconfitta morale – per me.
Ma intanto le sue verdi e soffici foglie sembrano essere bene apprezzate dalla locusta che lì si nasconde, molto timida davanti al mio obiettivo, e dopo tanti tentativi ecco che riesco a fargli una foto di profilo.

Locusta, pianta di Goji

Fasi dell’atterraggio

Tra le rive del Retrone, nelle mie fugaci passeggiate, mi imbatto sempre in piccoli insetti intenti nelle loro azioni quotidiane.

Ne rimango sempre impressionato, e se ho la mia reflex a portata di mano… ne approfitto, sperando che questi veloci scatti vi portino bellezza e tranquillità interiore.

gs1064-atterraggio

Ancora marziani?

La pianta di amaranto credevo fosse un marziano. E mi sbagliavo di grosso.
Probabilmente mi sbaglio anche su questo piccolo minuscolo e bellissimo insetto, che se ne sta meditabondo su una foglia di salvia, ma proprio non riesco a pensare che non sia un marziano. A guardarlo bene è molto grazioso… ma appartiene a questo mondo?

Sicuramente sì. È che certe volte, molto spesso, cerchiamo marziani perché non sappiamo guardare bene a un palmo dal naso, oppure, non sapendo spiegare i nostri comportamenti e le cose segrete della Natura, ecco che invece di impegnarci ad investigare in noi stessi le possibilità di questi miracoli, subito, da veri pigroni, ce ne togliamo dalla coscienza chiamando in causa i marziani…

gs1063-strano-insetto

Utile + dilettevole

O, se preferite, dilettevole + utile. Ovvero unire estetica e funzionalità.
Ecco l’erba cipollina, che con questi capelli verdi, immersa in un bel vaso bianco, fa la sua bella figura. E l’estetica si lega bene alla praticità. Perché basta tagliare qualche “capello” di questa bellissima aromatica, per insaporire semplici cibi quotidiani.
La potete tenere in casa, sul balcone, o sul terrazzo.
Sempre pronta all’uso, e sempre bella da vedere.

gs1061-erba-cipollina

Quando l’erba del giardino se ne va in orto

La dichondra è l’erba del mio giardino. Sensibile al freddo, insofferente alle erbacce, abbastanza costosa anche la bustina di semi, la dichondra sembra una “prima donna” anche se poi, per la verità, non si dà troppe arie. Però, solo per il fatto che cresce in orizzontale, e non in verticale come nei soliti prati, già questo la mette in una posizione privilegiata.

Non ha bisogno del tagliaerba, ma per tenerla con cura bisogna eliminare le erbacce. E vi confido le mie difficoltà in giardino: in alcuni punti… di dichondra c’è ben poco!

Ma andiamo avanti, perché la cosa singolare è che la dichondra si è messa a crescere nell’orto. E sembra ci si trovi davvero bene! Io non l’ho seminata. Regalo della natura. Sta di fatto che le cucurbitacee si adagiano bene in quel materassino verde e soffice di dichondra.

dichondra

Gerbere recise

Uno dei fiori che più mi piace tenere recisi dentro casa sono le gerbere.
Cambiategli l’acqua ogni 2 giorni e i fiori vi resisteranno una settimana.
Io tengo un vaso in giardino pieno di gerbere… che ogni tanto taglio.
Tanti bei colori che illuminano le stanze, e portano il giardino in casa😉

gerbere recise

La capigliatura del mais

Quando i capelli crescono… il mais c’è. E sta crescendo.
A differenza di noi umani, che prima i capelli sono neri, rossi o biondi e poi diventano bianchi, i capelli del mais prima sono bianchi, poi gialli… e poi diventano neri, e cadono.

Vediamo cosa succede… è la prima volta che prospera così bene il mais nel mio orto di città😉

mais

Esperimento lavanda

Tagliate della lavanda e fatene un bel mazzetto che mettete ad essiccare per qualche giorno in luogo secco e ben aerato.
Poi staccate i fiori di lavanda e metteteli in una ciotola.
Io ne ho usata una di fattura iraniana.

Uscite di casa per qualche ora. Se avete fidanzati, famiglia, etc., fate uscire anche loro. Andate a farvi un bel giro.
Quando ritornerete a casa ed entrerete nella camera dove avete lasciato la lavanda, sentirete un bellissimo aroma.
Questo è il semplice esperimento con la lavanda. Per riabituare il nostro naso a profumi estatici. Dall’orto – o dal giardino – fin dentro le mura domestiche.

Buona lavanda.

lavanda su ciotola iraniana

Pere sotto grappa

Oppure, se volete, grappa alla pera.
L’immagine parla da sola… ma oggi sono un chiacchierone.
Prendete una bella bottiglia, mettetela sopra la pera e fissatela all’albero.
La pera maturerà e si ingrandirà fino al punto da diventare tanto grande che dalla bottiglia non potrete più estrarla. E a quel punto toglierete bottiglia e pera dall’albero e riempirete la bottiglia… di grappa.
Cin Cin!!!

pera sotto grappa

Villa Litta a Lainate aperta tutto agosto

APERTA PER TUTTO AGOSTO, FERRAGOSTO COMPRESO, VILLA LITTA A LAINATE INCANTA I VISITATORI CON IL REFRIGERIO DEI GIOCHI D’ACQUA E DEL ‘PARCO PUBBLICO PIÙ BELLO D’ITALIA 2016’

VillaLittaLainate

Villa Visconti Borromeo Litta a Lainate, a pochi chilometri da Milano, attende gli ospiti d’agosto per meravigliarli con la frescura dei suoi sorprendenti giochi d’acqua del Ninfeo.
Ideato dal Conte Pirro I Visconti Borromeo intorno al 1585 su ispirazione delle ville medicee toscane, il complesso di Lainate si trasformò in un luogo magico con mosaici, statue, affreschi, fontane e giochi d’acqua, che avevano il compito di stupire e meravigliare gli ospiti del tempo e che ancora oggi affascinano i numerosi visitatori.

Emiciclo-grotte

Attende i visitatori d’agosto anche il fresco del Parco storico della Villa, da poco designato vincitore della XIV edizione de ‘Il parco pubblico più bello d’Italia 2016’, il concorso che premia le bellezze verdi italiane. Realizzato nel tardo Cinquecento e impreziosito nel Settecento con la carpinata più lunga d’Europa, un ‘corridoio verde’ utilizzato dai signori come passeggiata soprattutto nella stagione estiva, il Parco contiene un prezioso patrimonio arboreo con esemplari appartenenti a 56 specie diverse. Da ammirare nel Parco vi sono anche la settecentesca fontana di Galatea con le sue otto statue rappresentanti divinità protettrici dei lavori agricoli e la splendida fontana di Nettuno, oltre alle Serre delle Orchidee in stile liberty, da poco restaurate con un sapiente lavoro di recupero architettonico finanziato da Fondazione Cariplo.

Giovanni-Chiodini

VISITE AL NINFEO, AI GIOCHI D’ACQUA E AL PARCO STORICO – MESE DI AGOSTO
Domenica e festivi – incluso Ferragosto – dalle 15 alle 18
Sabato h. 15 e 16.30 e dalle 21.15 alle 22.30
da martedì a venerdì h.16

VISITE AI PALAZZI DEL ‘500 E DEL ‘700 – MESE DI AGOSTO
Domenica e festivi – incluso Ferragosto – visita libera dalle 15 alle 17 – visita guidata h.15.30
Sabato h. 15 e 16.30 (possibile solo se abbinata a visita del Ninfeo)
da martedì a venerdì h.16 (possibile solo se abbinata a visita del Ninfeo)

Villa Litta a Lainate