Chi semina raccoglie

Siamo lieti di invitarvi Domenica 1 dicembre alle attività autunnali all’aria aperta per grandi e piccini dell’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica.

Alle ore 11.00 – CHI SEMINA RACCOGLIE | Laboratorio per bambini, a cura di Hortus Urbis

I bambini vivranno tutto il ciclo colturale dalla semina al raccolto: la semina in vasetti, trapianto delle piantine dal semenzaio dell’orto, il raccolto. Ogni piccolo giardiniere che avrà partecipato alla cura del giardino sarà premiato con i ‘frutti dell’orto’ appena colti.

  • Anni 3 in poi
  • Durata: circa 50 minuti

ISCRIZIONE
E’ fortemente consigliata l’iscrizione con pagamento anticipato. Per iscriversi mandare una email a hortus.zappataromana@gmail.com, entro le ore 12 di venerdì 29 novembre. Riceverete una email con le indicazioni per il pagamento. Il laboratorio costa 10 euro a bambino (8 euro con la Carta Amici del Parco). Sul posto l’iscrizione potrà avvenire solo per gli eventuali posti rimanenti a 10 euro a bambino per tutti.

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it

In caso di pioggia il laboratorio sarà spostato.

 

locandina 2017 04 23 api

Amici alberi

Siamo lieti di invitarvi Domenica 17 novembre alle attività autunnali all’aria aperta per grandi e piccini dell’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica.

Alle ore 10,30 – AMICI ALBERI a cura di Hortus Urbis

Piantiamo un albero per mettere radici nel futuro! Un’attività semplice ma estremamente preziosa perché gli alberi sono un prezioso alleato nella lotta ai cambiamenti climatici, proteggerli significa anche difendere il territorio e le specie che lo abitano.
Per l’avvicinarsi della Giornata Nazionale dell’Albero ogni bambino darà il suo contributo: pianterà il suo albero e lo porterà con sé e lo custodirà rendendosi conto dei tempi che la natura richiede.

  • Da 4 anni
  • Durata: circa 50 minuti

ISCRIZIONE
E’ fortemente consigliata l’iscrizione con pagamento anticipato. Per iscriversi mandare una email all’indirizzo hortus.zappataromana@gmail.com, entro le ore 12 di venerdì 15 novembre. Riceverete una email con le indicazioni per il pagamento. Il laboratorio costa 10 euro a bambino (8 euro con la Carta Amici del Parco). Sul posto l’iscrizione potrà avvenire solo per gli eventuali posti rimanenti a 10 euro a bambino per tutti.

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it

Si ricorda che l’area è dotato di zona pic nic per coloro che volessero trattenersi anche per il pranzo.

In caso di pioggia il laboratorio sarà spostato.

amici-alberi.jpg

Piantare i bulbi in autunno

L’autunno sta per finire, è il momento di piantare i bulbi prima che sopraggiunga il freddo intenso. Questo è il periodo giusto per piantare tulipani, narcisi e giacinti, per godere appieno di colori vivaci e profumi deliziosi in primavera. Perché i bulbi devono essere piantati in autunno? Sono davvero resistenti al gelo?

Sonno invernale

La primavera sembra ancora lontana, eppure l’autunno è il periodo giusto per piantare i bulbi da fiore. Perché è necessario farlo con tanto anticipo? Se vengono piantati in autunno, i bulbi hanno il tempo necessario per sviluppare radici robuste. La rapida formazione delle radici fa sì che il bulbo sia maggiormente protetto dal gelo. Non appena la temperatura inizia a salire, i bulbi si risvegliano dal sonno invernale. Questo è il momento in cui inizia la crescita e spuntano i germogli.

Gelo

I bulbi interrati sono resistenti al freddo? Fortunatamente è raro che i bulbi patiscano il gelo, poiché sono in grado di autoproteggersi. A tale scopo trasformano l’amido in zuccheri. Più la quantità di zuccheri presente nei bulbi è alta, più il punto di congelamento è basso. I bulbi da fiore contengono quantità molto elevate di amido e quindi sono particolarmente resistenti al freddo. Tuttavia, se esposti al gelo per un periodo prolungato, i bulbi possono seccarsi per il mancato assorbimento di umidità.

Come piantare i bulbi

I bulbi a fioritura primaverile possono essere piantati da settembre fino a dicembre. È importante che siano interrati prima che si verifichino le prime gelate. Evitare i luoghi in cui l’acqua piovana non viene assorbita facilmente dal terreno, ad esempio ai piedi di un dosso o al di sotto di uno scolo. Se rimangono a lungo in acqua, i bulbi rischiano di soffocare a causa della mancanza di ossigeno. Per piantare i bulbi da fiore, seguire i sei passaggi descritti di seguito.

  1. Allentare il terreno con una pala nel punto in cui si desidera piantare i bulbi. In questo modo sarà più facile lavorare il terreno.
  2. Se i bulbi vengono piantati in una bordura già esistente, aggiungere eventualmente del concime organico, ad esempio del compost.
  3. Scavare una buca utilizzando una pala o un pianta-bulbi, quindi collocarvi i bulbi con la punta rivolta verso l’alto e il lato bombato rivolto verso il basso.
  4. I bulbi vanno piantati a una profondità pari a tre volte la loro altezza. Un narciso di 5 cm deve quindi essere piantato a una profondità di 15 cm.
  5. Riempire la buca con la terra precedentemente rimossa, pressandola.
  6. Se il terreno non è umido annaffiare i bulbi subito dopo averli piantati, per stimolare lo sviluppo immediato delle radici.

Per maggiori informazioni sui bulbi da fiore, visita il sito www.bulbidifiore.it.

piantare bulbi

Appuntamenti invernali Villa Carlotta

Dopo una stagione che si chiude, solo formalmente, con oltre 231.000 presenze (42% italiani e 58% stranieri con al vertice i francesi) Villa Carlotta è già proiettata alle aperture invernali e alla prossima stagione.

L’istituzione si propone di aderire al processo di destagionalizzazione del turismo sul Lago di Como intrapreso da diversi circuiti che agiscono per la promozione del territorio, come segnala la Direttrice Maria Angela Previtera: “Il nostro territorio ha bisogno di avere maggior consapevolezza circa le proprie ricchezze e le possibilità che esse rappresentano per il futuro del mercato turistico-culturale del nostro lago”. Dopo una stagione più che soddisfacente per Villa Carlotta, ma anche per altre istituzioni culturali e per molti operatori del turismo, la Direttrice dichiara che: “È fondamentale continuare a creare sinergie e fare rete come già accade all’interno del Distretto Turistico del Centro Lago, oppure in occasione dei Pic (Piani Integrati della Cultura) o ancora con il progetto Lake Como Light”.

Infatti anche Villa Carlotta aderisce al progetto Lake Como Light ideato dal Consorzio Como Turistica che prevede un’illuminazione di buona parte dei punti di interesse storico-culturali del Lario, creando lo sfondo ideale per la rassegna di eventi che partirà a fine novembre.

In attesa del Natale quindi Villa Carlotta prevede l’apertura del 6-7-8 dicembre, in occasione della festività dell’Immacolata, organizzando laboratori per adulti e bambini. Composizione di centri tavola per il 25 dicembre, degustazione e creazione di tisane natalizie, eco decori per tutta la casa realizzati con materiali di riciclo provenienti dal giardino e molto altro. Per i più piccoli si è pensato a laboratori di manualità e attività di story telling sul tema del Natale. Il tutto creerà un’atmosfera di condivisione e vicinanza tipica di quel periodo dell’anno.

Resterà aperta anche l’esposizione fotografica “Natura al liceo” ideata dagli studenti del Liceo Alessandro Volta di Como, dedicata alla riscoperta delle collezioni nascoste dello stesso grazie ad un progetto condotto da Chiara Elisa Spallino e Andrea Fumagalli, dove diventano protagonisti alcuni esemplari conservati nel museo.

Appuntamento quindi al 6-7-8 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 17.00 (info e prenotazioni www.villacarlotta.it 0344 40405).

Resta aperta la possibilità per gruppi di almeno 15 persone di poter effettuare una visita in giardino per tutto il periodo invernale (info e prenotazioni segreteria@villacarlotta.it)

Villa Carlotta in inverno

Programma

Aspettando il Natale a Villa Carlotta

Venerdì 6 dicembre

Ore 14.30 ECO-DECORI PER PICCOLI ARTISTI

Biglietti d’auguri, decorazioni per l’albero di Natale, piccoli oggetti da mettere in casa creati con materiali provenienti dal giardino di Villa Carlotta. Scalderemo il nostro inverno nel periodo delle feste con la bellezza degli oggetti naturali, utilizzando tutto ciò che nel parco ormai non serve più.

Laboratorio per bambini 3-11 anni. I bambini da 3 a 5 anni dovranno essere affiancati dai genitori durante il laboratorio

 

Sabato 7 dicembre

Ore 10.30 VISITA AL GIARDINO D’INVERNO

Il giardino non perde il suo fascino anche in inverno. Scoprire e conoscere i dettagli della natura sotto un’altra veste è un viaggio esplorativo che ci porterà a comprendere la necessità dei tempi di riposo del giardino e del grande lavoro di chi, ogni giorno con passione, si prende cura di alberi, piante e fiori. Il nostro percorso terminerà con la visita alle serre costruite negli anni Settanta del Novecento, dove vengono ricoverate le essenze botaniche in quattro ambienti diversi: serra calda, serrone, serra fredda, serra delle piante grasse.

 

Ore 14.00 CREA IL TUO CENTRO TAVOLA

Manca poco a Natale e di sicuro avrete iniziato a pensare al pranzo del 25 dicembre e alle decorazioni, tra le quali non può mancare un centrotavola creato su misura. I giardinieri di villa metteranno a vostra disposizione esperienza e abilità manuale per insegnarvi a comporre un pezzo unico di arte floreale.

Laboratorio per adulti.

(nel caso di numerose richieste entro il 25 novembre, si potrebbe attivare un secondo laboratorio domenica 8 dicembre alle ore 14.00)

 

Ore 10.30 NATALE DA RACCONTARE

A chi piacciono i racconti di Natale? Chi invece ama le storie di avventure incredibili? A Natale piace a tutti sedersi di fronte al fuoco, scaldarsi dolcemente e sentirsi raccontare una storia emozionante, romantica o avventurosa. A Villa Carlotta andiamo alla ricerca di spunti per raccontare storie bellissime. In un dado si possono nascondere mille storie sempre diverse, venite a scoprire come a Villa Carlotta!

Laboratorio per bambini 6-11 anni

 

Ore 15.00 UNA TAZZA DI TISANA NATALIZIA

Sorseggiare una buona tisana è un ottimo modo per scaldarsi e godersi un momento di puro piacere e relax, soprattutto durante le feste natalizie! Natale infatti è il periodo perfetto in cui sorseggiare tè, infusi e tisane per combattere il freddo e il gelo e creare un momento di compagnia e allegria. Che differenze ci sono tra i diversi tipi di infusi? Quali sono le piante che scaldano il cuore? Con l’aiuto di un’esperta potrete sperimentare la creazione di una miscela perfetta per i vostri gusti ed esigenze.

 

Domenica 8 dicembre

Ore 10.30 VISITA AL GIARDINO D’INVERNO

Il giardino non perde il suo fascino anche in inverno. Scoprire e conoscere i dettagli della natura sotto un’altra veste è un viaggio esplorativo che ci porterà a comprendere la necessità dei tempi di riposo del giardino e del grande lavoro di chi, ogni giorno con passione, si prende cura di alberi, piante e fiori. Il nostro percorso terminerà con la visita alle serre costruite negli anni Settanta del Novecento, dove vengono ricoverate le essenze botaniche in quattro ambienti diversi: serra calda, serrone, serra fredda, serra delle piante grasse.

Laboratorio per adulti.

 

 

Ore 10.30 NATALE DA RACCONTARE

A chi piacciono i racconti di Natale? Chi invece ama le storie di avventure incredibili? A Natale piace a tutti sedersi di fronte al fuoco, scaldarsi dolcemente e sentirsi raccontare una storia emozionante, romantica o avventurosa. A Villa Carlotta andiamo alla ricerca di spunti per raccontare storie bellissime. In un dado si possono nascondere mille storie sempre diverse, venite a scoprire come a Villa Carlotta!

Laboratorio per bambini 3-5 anni

 

Ore 14.00 NATURA AL LICEO

Un progetto del liceo classico e scientifico Alessandro Volta di Como che mira a riscoprire le collezioni di un museo nascosto, quello del liceo appunto. Una mostra fotografica con oggetto alcuni esemplari conservati nel museo, è stata allestita all’uliveto di Villa Carlotta e permette di creare una panoramica del lavoro realizzato dagli studenti, grazie all’aiuto di Chiara Elisa Spallino esperta in comunicazione e Andrea Fumagalli, fotografo e videomaker del progetto. Il tutto realizzato grazie al supporto scientifico dell’ornitologo Giovanni Soldato. Venite a scoprire le collezioni nascoste dal racconto degli studenti!

 

Ore 14.00 UNA TAZZA DI TISANA NATALIZIA

Sorseggiare una buona tisana è un ottimo modo per scaldarsi e godersi un momento di puro piacere e relax, soprattutto durante le feste natalizie! Natale infatti è il periodo perfetto in cui sorseggiare tè, infusi e tisane per combattere il freddo e il gelo e creare un momento di compagnia e allegria. Che differenze ci sono tra i diversi tipi di infusi? Quali sono le piante che scaldano il cuore? Con l’aiuto di un’esperta potrete sperimentare la creazione di una miscela perfetta per i vostri gusti ed esigenze.

 

Ore 15.30 NATURA IN CASA A NATALE

Quante volte avete pensato: “Vorrei che la mia casa fosse immersa in un’atmosfera natalizia”? Ecco il laboratorio giusto per voi! Un’idea sostenibile per produrre oggetti originali con quello che il parco di Villa Carlotta ci dona. Una breve visita nel parco per scoprire forme, gradazioni di colori e texture da trasportare in un workshop pratico dove la creatività farà da padrona.

Consigliati guanti e forbici da potatore

 

 

Prezzi per gli eventi

Adulto (residente Tremezzina e Griante): 5 euro

Adulto (non residente): 10 euro

 

Bambini (residente Tremezzina e Griante): 5 euro

Bambini (non residente): 10 euro

Accompagnatore (residente Tremezzina e Griante): gratis

Accompagnatore (non residente): 5 euro

 

Ingresso senza adesione agli eventi

Come da listino prezzi 2019

 

 

Prenotazione: www.villacarlotta.it

Informazioni: 0344 40405 | eventi@villacarlotta.it

villa-carlotta-02

Giardino urbano

Pensi che un giardino urbano sia limitante? Niente affatto! Potrai godere appieno della bellezza di tutto ciò che pianterai in questo giardino. Per ottenere un risultato di grande impatto già all’inizio della primavera, pianta i bulbi adesso.

Soluzione

Spazio ridotto, tante piastrelle e poco sole: sono le caratteristiche dei giardini urbani che fanno presumere che non vi sia posto per il verde. Tuttavia, alcuni tipi di bulbi, come narcisi, tulipani e giacinti, si adattano perfettamente ai piccoli giardini che sorgono in mezzo alla città. Questi bulbi a fioritura primaverile non hanno bisogno di molto spazio e inoltre esistono parecchie varietà che amano l’ombra. D’ora in poi, già all’inizio della primavera, potrai godere di una variopinta oasi fiorita realizzata secondo il tuo gusto personale.

Piantagione a lasagna

Se la superficie della bordura è molto contenuta, è consigliabile piantare i bulbi a gruppi. Con i bulbi da fiore è possibile adottare il metodo “a lasagna”, che consiste nel sistemare i bulbi in diversi strati posti uno sopra l’altro, proprio come in una teglia di lasagne. In questo modo i bulbi a fioritura precoce, come i crochi, sbocciano per primi, seguiti dalle varietà che fioriscono in un secondo momento. Questa fioritura consecutiva offre un piacere prolungato, da gennaio fino ad arrivare talvolta a maggio.

Vasi

Se non è presente una bordura nel tuo giardino urbano ma disponi di una terrazza, puoi piantare i bulbi da fiore in vaso. È importante che il vaso sia sufficientemente profondo e provvisto di un foro sul fondo, per consentire all’acqua in eccesso di fuoriuscire. L’altezza minima del vaso deve essere almeno il triplo dell’altezza del bulbo. Per ottenere un risultato variopinto, utilizza una grande quantità di bulbi. In vaso possono essere collocati più vicini gli uni agli altri rispetto alla piantagione in giardino, ad una distanza massima pari alla larghezza di un bulbo.

Amanti dell’ombra

In estate un giardino all’ombra riceve luce solare diretta per meno di tre ore al giorno o luce filtrata per un periodo più lungo. Spesso questo tipo di giardino viene ingiustamente bollato come “difficile”. Esistono numerose varietà di bulbi che producono fiori variopinti in giardini ombreggiati. L’anemone dei boschi (Anemone nemorosa), il giacinto indiano (Camassia), la gloria della neve (Chionodoxa) e il giglio persiano (Fritillaria persica) sono solo alcuni esempi. Dato che i fiori sono predominanti rispetto alle foglie, risaltano in modo particolare se accostati alle piante verdi.

Per maggiori informazioni sui bulbi da fiore, visita il sito www.bulbidifiore.it.

giardino-urbano

Che animale sei?

Siamo lieti di invitarvi Domenica 10 novembre alle attività autunnali all’aria aperta per grandi e piccini dell’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica, in occasione della festa di compleanno 30 + 1 del Parco!

Alle ore 11 – CHE ANIMALE SEI?
a cura di Hortus Urbis

I bambini creeranno forme di animali fantastici giocando con il collage di foglie d’autunno. Questo laboratorio è semplice eppure di grande efficacia, perché stimola i bambini a vedere oltre e creare con la fantasia.

  • Da 4 anni
  • Durata: circa 50 minuti
  • Costo: donazione libera

ISCRIZIONE
Per iscriversi mandare una email all’indirizzo hortus.zappataromana@gmail.com, entro le ore 12.00 di venerdì 8 novembre.

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it

Si ricorda che l’area è dotato di zona pic nic per coloro che volessero trattenersi anche per il pranzo.

In caso di pioggia il laboratorio sarà spostato.

Che animale sei?

Il Parco di Natale

La magia del Natale torna anche quest’anno nel favoloso e fiabesco Parco della Città della Domenica, sabato 30 novembre e durante tutti i weekend dall’1 al 22 Dicembre comprese le giornate del 23 e 26 Dicembre 2019, con un evento interamente dedicato ai bambini, alle famiglie e a tutti coloro che vogliono immergersi in una location che si trasformerà nuovamente e magicamente in un vero e proprio villaggio natalizio.

Dopo il successo della prima edizione, dove moltissime famiglie hanno potuto godere di un’atmosfera natalizia unica e avvolgente e dove i bambini hanno incontrato Babbo Natale e partecipato alle attività ludiche degli Elfi, a dicembre si tornerà a vivere la magia di un luogo unico.
Spettacoli per bambini, la possibilità di conoscere Babbo Natale, l’ufficio postale dove poter lasciare i propri desideri e tantissime attività ludico-didattiche per grandi e piccini così da poter trascorrere un’intera giornata immersi in un luogo magico di per se ma in uno dei periodi dell’anno che ci fa sognare anche da grandi.
La novità di quest’anno sarà un’area, la Piazza dei Golosi, dedicata interamente ai migliori Street food provenienti da tutto il territorio nazionale, ognuno con le proprie specialità e prodotti tipici, completamente dedicati al Natale.
Ci sarà quindi la possibilità di vivere un evento nell’evento, e godersi la magia di un viaggio natalizio anche dal punto di vista enogastronomico.
Nelle immediate vicinanze sarà protagonista anche la stazione degli Elfi, dove i bambini potranno scrivere la letterina che poi consegneranno personalmente a Babbo Natale, pronto ad accoglierli nel suo villaggio e nel salotto dove sarà possibile anche incontrarlo. Quest’ultimo potrà essere raggiunto direttamente con il trenino in partenza ogni 30 minuti dalla stazione degli Elfi oppure a piedi seguendo il percorso illuminato e addobbato dove poter passeggiare in mezzo alla natura e incontrare tantissimi animali. Appena arrivati, gli Elfi saranno pronti ad accogliere gli ospiti durante tutte le tappe, passando attraverso il bosco, alla ricerca di Babbo Natale, per farli completamente entrare all’interno di una favola.
Anche quest’anno il Natale all’interno del parco della Città della Domenica sarà più magico che mai: un’occasione unica per entrare nel villaggio di Babbo Natale e toccare con mano la magia che questo periodo dell’anno ci regala da sempre.
Per maggiori info:
parco-natale