Il Mefit ha 90 anni

Il Mefit (Mercato Fiori e Piante Toscana) di Pescia – PT torna anche quest’anno al Flormart di Padova dal 19 al 21 settembre con uno spazio che avrà come slogan “A novant’anni mi rinnovo. Ora vi offro molto di più” e si racconterà presentando le innovazioni e le migliorie della struttura, mostrando i prodotti floricoli che caratterizzano il suo territorio e presentando il prossimo evento dedicato sia al pubblico che agli operatori: FioreColore Autunno 2018.

La presenza del Mefit al Flormart è senz’altro strategica e conferma la sua importanza nel panorama dei mercati floricoli italiani – commenta Antonio Grassotti, amministratore unico del Mefit -, poiché parteciperemo insieme a tutti i mercati italiani a cui ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) si rivolge per chiedere i prezzi dei fiori”.

Il messaggio che Il Mercato vuole dare agli operatori che parteciperanno al Flormart é quello di invitarli a visitarlo per toccare con mano i rinnovamenti che sono stati fatti alla struttura, in grado di garantire ora più sicurezza, più velocità e maggiore attenzione all’ambiente.

Dal mese di agosto sono state infatti collocate nuove telecamere per controllare le aree sensibili del Mercato, garantendo in questo modo maggiore sicurezza agli ambienti espositivi, maggiore controllo per i casi di emergenza, maggiore sicurezza del lavoro e la tutela dell’edificio e delle merci. Un sistema automatizzato degli accessi, l’apertura degli uffici per 12 ore al giorno, il loro trasferimento all’ingresso del mercato e nuovi citofoni per facilitare gli interventi, garantiscono invece maggiore velocità. Infine, l’automatizzazione delle luci per fasce orarie e l’utilizzo di sistemi crepuscolari per le aree esterne comporteranno un risparmio energetico.

Alla spedizione padovana per questa importante rassegna del settore parteciperà anche il sindaco di Pescia Oreste Giurlani Supportiamo il Mefit in questa sua azione di promozione perché abbiamo sempre sostenuto l’importanza strategica di questa struttura. Lo abbiamo dimostrato recentemente con un importante finanziamento e continueremo a investirci. La vetrina di Padova è quella giusta per presentare le tante opportunità che Mefit offre a questo comparto”.

Tra i prodotti più interessanti che saranno esposti nello stand del Mefit, ci saranno due nuove varietà test (fiori di color arancio e color albicocca) di Gladiolo, Calla da agricoltura biologica, Ortensie paniculate, Bacche e Frutti ornamentali. Non mancheranno poi i Crisantemi (Crisanthemum Uniflor “Dalia, Crisantemina), veri protagonisti della produzione nel mese di ottobre, i Lilium di vari colori e piante di rose a grappolo. Ci saranno anche varietà di Eucaliptus, di Lisianthus, Limonium, e piante di agrumi.

Anche sul fronte degli eventi il Mefit avrà una novità da presentare al Flormart: l’edizione autunnale di FioreColore, la manifestazione dedicata al fiore a 360 gradi che è già giunta alla terza edizione. I colori tendenza nel floral designing declinati con la produzione floricola locale e le modalità per comunicare al meglio il mondo dei fiori attraverso Instagram saranno al centro dell’evento, che si terrà domenica 18 e lunedì 19 novembre a Pescia, nei locali del Mercato. Ospiti di questa edizione: la floral designer polacca Iza Tkaczyk (con una dimostrazione aperta al pubblico e una masterclass riservata agli operatori) e la blogger e garden designer Simonetta Chiarugi, per una sessione riservata agli operatori.

Annunci

Narciso a fiore doppio

Tutti lo devono sapere: il narciso a fiore doppio è il bulbo dell’anno! Pianta questi bulbi adesso per godere della primavera già dalla prima fioritura.

Primavera

Il narciso? Proprio così, il narciso. E più precisamente la varietà a fiore doppio, che regala un piacere doppio. I narcisi a fiore doppio sono fiori primaverili per eccellenza, portatori di allegria già a partire da aprile, quando sbocciano. Ciò che li rende particolari è la corona formata da più petali o l’intero fiore pieno di petali. I narcisi a fiore doppio sono disponibili in numerose tonalità di giallo, nonché nei colori panna, bianco, arancione e in tutte le combinazioni di questi colori. Inoltre sono bulbi pluriennali, quindi potrai godere della loro bellezza anche l’anno successivo.

Innamorato

Da dove proviene il nome Narciso? Da un dramma della mitologia greca. Quando Narciso, un giovane di rara bellezza, vede la sua immagine riflessa in uno stagno, si innamora perdutamente di se stesso. Non riuscendo a raggiungere la propria immagine, si strugge dal dolore e dalla frustrazione. Il suo corpo scompare e di lui resta solo un meraviglioso fiore giallo, il narciso, che ha conservato questo nome simbolico fino ai giorni nostri. E questa primavera il narciso a fiore doppio avrà un ruolo da protagonista come bulbo dell’anno.

narcisi01
Narcissus ‘Art Design’ (a sinistra) e Narcissus ‘Unique’ (a destra)

Cose interessanti da sapere

  • Alcune varietà di narciso a fiore doppio sono più facilmente reperibili rispetto ad altre. Questo dipende dalle quantità disponibili. I narcisi a fiore doppio più frequenti e dunque più facili da trovare sono: “Replete”, “Abba”, “Ice King” e “Rip van Winkle”.
  • Il narciso a fiore doppio “Bridal Crown” viene usato soprattutto come bulbo in vaso. È possibile collocarlo in casa anziché piantarlo in giardino.
  • Per maggiori informazioni sui bulbi da fiore, visita il sito bulb.com.
narcisi02
Narcissus ‘Kiwi Sunset’ (a sinistra) e Narcissus ‘Abigail’ (a destra)

La nuova campagna Fiskars per gli amanti del verde

Fiskars, l’azienda multinazionale finlandese tra le più antiche al mondo, la sua nascita risale al 1649, e leader mondiale nei prodotti di consumo per la casa, il giardino e la vita all’aria aperta, lancia la promozione “Soddisfatti o Rimborsati”.

Dal 15 settembre al 15 dicembre, acquistando un prodotto della linea Garden di Fiskars, nel caso in cui l’acquisto non soddisfi le aspettative, è sufficiente compilare l’apposito modulo che si trova sul sito dedicato www.fiskarspromozioni.ite sul quale sono riportati meccanismo e regolamento della promozione, motivare la ragione della restituzione e allegare la prova d’acquisto. Fiskars, poi, provvederà in breve tempo al rimborso sul contocorrentedel cliente tramite bonifico bancario.

La gamma di prodotti per il giardino di Fiskarsè molto ampia e va dalpiccolo trapiantatoreper curare il verde e i fiori sul balcone fino all’Universal Cutter che raggiunge i 6 metri di altezza. Fiskars, da sempre, si dedica alla progettazione e alla produzione di prodotti compatibilicon unostile di vita sano e sostenibilee chi ama circondarsi di verde, lo sa bene!

Fiskarsè, inoltre, molto attenta al design e alla qualità dei suoi prodotti che risultano leggeri, ergonomici e studiati per rendere la cura del verde un’attività piacevole e rilassante.

LapromozioneFiskars Garden “Soddisfatti o Rimborsati”parte il 15 settembre e termina il 15 dicembre 2018su tutto il territorio nazionale, isole comprese.

Fiskars_Soddisfatti-o-Rimborsati

Profumeria botanica

Un workshop per imparare a realizzare il tuo profumo a base di puri oli essenziali.

La profumeria botanica è l’arte di comporre profumi utilizzando solo oli essenziali estratti da pianta, lavorando con materie prime completamente naturali. Esistono infatti diverse tipologie di profumi naturali in commercio. La maggior parte di questi sono profumi di sintesi elaborati a partire da molecole naturali. Questi non contengono sostanze dannose, ma non hanno alcun effetto positivo sull’organismo.

Esistono invece profumi naturali realizzati con oli essenziali puri e completi, che portano con sé tutti i benefici dati dai principi attivi delle piante. Essi lavorano sia sul piano fisico che a livello emotivo, sono a tutti gli effetti prodotti di aromaterapia.

profumeria-botanica-02

PROGRAMMA:
– Che cos’è un olio essenziale
– Le famiglie aromatiche
– La Piramide Olfattiva
– La miscelazione
– Le caratteristiche di un profumo a base di oli essenziali
– I vettori degli oli essenziali, consigli per l’uso
– Come indossare il profumo
– L’ascolto di un olio essenziale
– Le memorie olfattive
– Dalla visione al profumo
– Experimenta: realizzazione di un profumo personalizzato (30 ml)

DATA E ORARIO: Domenica 30 Settembre 2018 / h 9,00-18,00

ISCRIZIONE: 95,00€

MATERIALI compresi nel costo: dispensa, profumo personalizzato (30 ml)

Informazioni e contatti
www.castelloquistini.com
tel +39 391351913

Come arrivare
Castello Quistini, Via Sopramura 3/a, Rovato (Brescia)

profumeria-botanica-03

Una zucca è nata

La pianta della zucca invade il mio orto come un polipo.

Si sviluppa in ogni direzione superando anche ostacoli verticali. A volte cercare il frutto diventa un’impresa. Ma eccolo, appoggiato sopra una delle piastrelle che costituiscono il vialetto del mio orto.

Guardo meglio e vedo un’altra piccola zucca che sta per crescere. Ma è presto per dirlo. Potrebbe marcire. Quindi attendo. Il mio rapporto con l’orto è sempre un rapporto di attesa. Bisogna dargli il tempo perché tutto cresca. E questo tempo non si può accorciare o allungare. Lasciate alle colture dell’orto il tempo di maturare. Abbiate un po’ di pazienza e poi tutto si aggiusterà nel migliore dei modi.

gs1215-zucca

Guardo questa piccola e ancora immatura zucca, e già penso ad un risotto… il tempo glielo lascio per crescere, è che il mio desiderio va troppo veloce…

Poi, inchinandomi per scattare una foto, vedo un’altra zucca, più piccola, con il suo fiore chiuso perché è pomeriggio e fa caldo – e se dovete raccogliere i fiori di zucca, fatelo di mattina presto.

gs1215-zucca-con-fiore

Tolgo qualche erbaccia ed ecco spuntare una zucca ancora più piccola, che ancora non ha fatto sbocciare il suo fiore. Bene, se avete un orto ma non volete passare troppo tempo  nella sua cura, la zucca (e il pomodoro) la potete piantare. Ci pensa lei a fare tutto. Dategli solo dell’acqua, che ne ha bisogno…

gs1215-zucca-piccola

Spunta il muscari

Anche con questo caldo il muscari ha fatto spuntare le sue prime foglie verdi. Le conto sulle punte delle dita, ma presto il vaso ne sarà pieno.

Questa bulbosa continua a darmi ogni anno soddisfazioni floreali. È una pianta – una bulbosa della famiglia delle Liliaceae – che consiglio a quanti non credono di avere il pollice verde. Basta poco, e al resto ci penserà lei. Vi regalerà tanti bei fiorellini tra l’azzurro e l’indaco: una bellissima pianta ornamentale, da tenere dentro o fuori casa.

Tra le curiosità il suo nome, diverso a seconda delle regioni d’Italia: così il muscari viene anche chiamato lampascione (Muscari comosum), muschino, pan del cucco, pentolino.

muscari-ornamentale
Una composizione floreale con i fiori del muscari – che possono essere combinati con fiori bianchi per creare uno stacco tonale marcato.

L’estate del cavolo

A darmi soddisfazione questa estate, sono stati i cavoli.

Sei cavoli ormai quasi tutti maturi che sono riusciti a sopravvivere all’ingordigia delle chiocciole. Poi, in questi ultimi giorni, causa sporadiche piogge temporalesca sul mio orticello, le chiocciole sono tornate e mi hanno mangiucchiato tante foglioline, lasciando però intatto il cuore.

Ho un rapporto d’odio / amore con chiocciole e lumache. Sono belle a vedersi quanto temibili per le colture del mio orto. Mangiano insalata, foglie di cavolo, piantine appena interrate, fiori. Ma tutto sommato l’invasione è contenuta, e non avendo una produzione commerciale, posso permettere che qualche fogliolina se la mangino anche loro.

Certo che andare nell’orto e non trovare più le piantine da poco interrate – e vedere l’inequivocabile scia bianca e luccicante sul terreno, segno che lì la lumaca è passata e ha cenato. In quei momenti perdo un po’ le staffe, e maledico le bestioline così lente ma così fameliche che non riesco ad immaginarmi come possano magiare tutto quel ben di dio.

gs1211-cavolo-mangiato

Tra qualche giorno porterò a tavola il primo cavolo. Anzi no, lo prendo subito, perché mi accorgo che se di sera ci sono le lumache, di giorno c’è anche questa cimice rossonera. Tanto vale raccoglierlo e portarlo in cucina.

gs1211-cavolo-cimice

Sotto al cavolo ci trovo anche una chiocciola… casualmente.

Tolgo le varie foglie… e rimane poco. Un piccolo cavoletto da fare con l’insalata oggi. Almeno mi consolo che è cibo sano del mio orto…

gs1211-cavolo-cuore