Tre giorni per il giardino

Castello e Parco di Masino, Caravino (TO), da venerdì 21 a domenica 23 ottobre 2022, dalle ore 10 alle 18

Torna nell’edizione autunnale, da venerdì 21 a domenica 23 ottobre 2022,dalle ore 10 alle 18, al Castello e Parco di Masino, Bene del FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS a Caravino (TO), la ormai trentennale mostra-mercato “Tre giorni per il giardino”tra i più prestigiosi, rinomati e attesi appuntamenti annuali dedicati al florovivaismo in Italia. Circa cento vivaisti, provenienti da tutta la Penisola e anche dalla Francia, scelti in collaborazione con l’Accademia Piemontese del Giardino in base al loro riconosciuto lavoro di ricerca, selezione, autoproduzione e attenzione alla sostenibilità ambientale, accoglieranno il pubblico per presentare le loro migliori collezioni e per offrire idee, consigli e suggerimenti ai tanti giardinieri per passione che non mancheranno questo importante evento. 

Filo conduttore di questa edizione, come sempre arricchita da incontri e dialoghi con ospiti speciali, sarà Il giardino possibile, tema di grande attualità. Giardini e orti, infatti, sono tra i primi testimoni del cambiamento climatico in atto e dei drammatici effetti del caldo e della siccità: il giardiniere si trova a misurarsi oggi con una natura in trasformazione ed è portato a interrogarsi su come coltivare in queste difficili condizioni ambientali, come continuare a creare, seminando e piantando, e come favorire il germogliare, il fiorire e il fruttificare a fronte dell’emergenza idrica e dei limiti che ne derivano. Servono adattamentocreatività e sostenibilità, tematiche al centro di una serie di appuntamenti con esperti che si confronteranno, ad esempio: sui giardini e gli orti liberati dall’ordine e dagli schemi formali tradizionali per accogliere più natura e biodiversità; sul ruolo ecologico di giardini, orti e terrazzi nell’arricchimento della complessità biologica, in particolare nei contesti urbani; sul giardino a basso consumo d’acqua e attrattivo per la “natura di ritorno”; sugli animali da “invitare” nei giardini, sui terrazzi e in città, anche a partire da alcuni progetti di valorizzazione attualmente in corso nei Beni del FAI. Sempre legate al filo conduttore del giardino possibile e delle sfide che il cambiamento climatico pone al giardiniere, saranno affrontate tematiche più specificamente botaniche: dai prati aridi, che selezionano una maggiore varietà di specie fiorite e uniscono bellezza e biodiversità per gli impollinatori, alle piante utilizzate per ampliare, anche nei giardini più piccolila stagione di fioritura e l’offerta di nettare, fino ai bulbi e alle sementi da mettere a dimora per garantire la diversità genetica e la riproducibilità per gli ospiti animali.

Tra le novità botaniche in mostra, di cui molte riflettono le tematiche affrontate: numerose varietà di achillea,agastacheechinaceaeryngium e sedum – piante fiorifere resistenti all’aridità e in grado di fronteggiare le temperature sempre più al rialzo – e le insolite Dalea purpureaDierama pulcherrimumEuphorbia dendroidesEuphorbia donii ‘Amjillasa’Euphorbia griffitii ‘Fern Cottage’. Ancora, tra le nuove piante per terreni aridi un’interessante collezione di cisti, come i rari e originali Cistus halimifolius (Cisto giallo) e Cistus ladanifer, medicinale e aromatico. Tra le piante di particolare interesse per la vegetazione e la fioritura autunnale ci saranno il maestoso Eupatorium capillipes ‘Elegant plume’ e il Phellodendron amurense, rutacea proveniente dall’Asia, albero deciduo rustico, con corteccia sugherosa, coltivato per il bel portamento e il fogliame aromatico. Si potranno trovare anche i bulbi Tulipa specie, che si contraddistinguono per resistenza, fioritura e rusticità. 

Tra gli stand, infine, ci saranno prodotti orticoli di nicchia – ai quali la Tre giorni riserva sempre attenzione e spazio – come il Porro Cervere, molto digeribile, dal fusto sottile e allungato, di colore bianco, dovuto alla particolare lavorazione manuale portata avanti da una trentina di coltivatori locali secondo le tecniche tradizionali.

Programma

Venerdì 21 ottobre

* Ore 14.30: PREMIAZIONE degli espositoripresso lo Spazio Incontri

* Ore 15: INCONTRI CON GLI AUTORI, presso lo Spazio IncontriPresentazione del libro Centoventi giorni per il giardino. Conversazione tra gli autori Paolo Pejrone e Dario Fusaro con Emanuela Rosa-Clot, Direttrice di Gardenia, e Maria Giulia Rossi di Montelera, madrina della Tre giorni per il giardino

* Ore 15.30: L’incontro con i fiori sulla Via del Taccuino, presso lo Spazio Incontri. Conversazione tra l’artista Stefano Faravelli ed Emanuela Rosa-Clot, Direttrice di Gardenia

* Dalle ore 15.45 alle 18: ATELIER DI RITRATTI DAL VIVO DI PIANTE E FIORI, presso lo Spazio Gardenia. Dimostrazione di acquerello botanico a cura di Stefano Faravelli, pittore, filosofo, orientalista e viaggiatore. Accesso libero

* Ore 16: LABORATORI SULL’ORTO, presso lo Spazio Incontri. Autunno, momento ideale per progettare l’orto dell’anno a venire. Incontro con Giampiero Gauna, Azienda Agricola Isola Larga

Sabato 22 ottobre 

Ore 11: GLI ESPERTI RACCONTANO, presso lo Spazio Incontri. Gli animali selvatici, dal parco nazionale al balcone di casa: l’incredibile network della natura. Conversazione tra Adriano Martinoli, zoologo e Professore Associato presso l’Università degli Studi dell’Insubria, e Daniele Meregalli, Responsabile Ufficio Ambiente e Sostenibilità del FAI

Ore 12: GLI ESPERTI RACCONTANO, presso lo Spazio Incontri. Specie erbacee alla riscossa: dai prati naturali alle aiuole, fino alla coltivazione in vaso e sui terrazziConversazione tra Andrea Ferrario, naturalista esperto nella coltivazione delle specie erbacee autoctone, ed Emanuela Orsi Borio, Responsabile Giardini e Parchi Storici FAI

Ore 14: CONCERTO CON CHITARRE E PIANTE SONORE, presso il pratone Eufrasia. Performance con chitarra classica ed elettrica che vede l’interazione con le emissioni sonore delle piante, a cura di Manuel Buda, chitarrista di formazione classica e compositore, laureato in fisica teorica

Ore 15: LABORATORI SULL’ORTO, presso lo Spazio Incontri. L’importanza dell’humus nel suolo: come migliorare e preservare la fertilità del suolo. Incontro con Giampiero Gauna, Azienda Agricola Isola Larga

Ore 16: INCONTRI CON GLI AUTORI, presso lo Spazio Incontri. Presentazione dei libri Custodi della biodiversità agricola e I racconti delle piante. Viaggio curioso nel mondo vegetale italiano. Conversazione tra gli autori Elena Macellari e Fabio Marzano e Valentina Romano della Libreria della Natura con Emanuela Orsi Borio, Responsabile Giardini e Parchi Storici FAI

Domenica 23 ottobre

Ore 11: GLI ESPERTI RACCONTANO, presso lo Spazio Incontri. Orto moderno e tecniche antiche. Le piccole malizie dell’ortolano per superare l’ostilità del clima. Conversazione tra Carlo Pagani, “Maestro Giardiniere” di Gardenia, ed Emanuela Orsi Borio, Responsabile Giardini e Parchi Storici FAI

Ore 14: INCONTRI CON GLI AUTORI, presso lo Spazio Incontri. Presentazione del libro Il giardino incantato. Un viaggio dell’anima dalle Alpi occidentali alle colline delle Langhe e del MonferratoConversazione tra Carlo Grande e Valentina Romano della Libreria della Natura con Emanuela Orsi Borio, Responsabile Giardini e Parchi Storici FAI

Ore 15: LABORATORI SULL’ORTO, presso lo Spazio Incontri. Gli ortaggi autunnali: come e perchè coltivarli, riconoscere la qualità e proprietà alimentari. Incontro con Giampiero Gauna, Azienda Agricola Isola Larga

La Tre giorni per il giardino. Edizione Autunno 2022 si svolge con il Patrocinio di Regione PiemonteCittà metropolitana di Torino e Comune di Caravino.

Il calendario “Eventi nei Beni del FAI 2022” è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo di Nespresso, azienda che dal 2020 sostiene la Fondazione, di Pirelli che conferma per il decimo anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI, e diDelicius che riconferma per il secondo anno il suo sostegno al progetto.

* * * * *

Biglietti di ingresso:

Biglietti pre-acquistabili ONLINE sul sito su www.tregiorniperilgiardino.it

Pubblicità

Progetto SemiNati

Il progetto SEMINATI si occupa di agrobiodiversità con l’obiettivo di renderla concreta, misurabile e a riportarla ad una dimensione tangibile per tutti, attraverso i sensi: gusto, vista, tatto, olfatto ed udito.

Il programma del laboratorio sul COMPOSTAGGIO prevede appuntamenti, on line e in presenza:

  • Lunedì 28 maggio, 2022, ore 17 – 19: Realizzazione di una compostiera, a cura di Mario Caponi (Istituto Superiore Domizia Lucilla Sezione Agraria), presso l’Hortus Urbis via Appia Antica 42/50
  •  Lunedì 18 luglio 2022, ore 17 – 18: Compost, consigli pratici, a cura di Mario Caponi (Istituto Superiore Domizia Lucilla Sezione Agraria), ONLINE

Per partecipare è necessario inviare una email a zappataromana@gmail.comentro le ore 12 del 27 maggio, indicando nome, cognome, email e telefono. Indicare inoltre se si fa parte di un orto urbano o di una associazione di cittadinanza attiva o si è un insegnate. L’iscrizione vale per tutti gli appuntamenti on line del ciclo relativo agli insetti impollinatori e microfauna.

Gli appuntamenti online saranno aperte a tutti, quelli in presenza saranno a numero chiuso e riservate ai partecipanti alle lezioni on line rappresentanti di associazioni di cittadinanza attiva, orti urbani e insegnanti. Gli eventuali posti liberi potranno essere assegnati a chi ne farà domanda.

PER LE INFORMAZIONI SUL PROGETTO SEMINATI E GLI ALTRI SEMINARI PREVISTI www.hortusurbis.it

Prossimi cicli di seminari che saranno avviati:

  • MISURARE LA PRESENZA DELL’AGROBIODIVERSITA’

Seminari già avviati

  • RICONOSCERE LE PIANTE SPONTANEE,
    RISORSE ALIMENTARI ALLA PORTATA DI TUTTI
  • MACROFAUNA E INSETTI IMPOLLINATORI
  • PRODURRE SEMI E COSTRUIRE E GESTIRE UNA BANCA DATI DEI SEMI

Seminati

Un ciclo di appuntamenti su “INSETTI IMPOLLINATORI E MACROFAUNA” … nell’orto e nel giardino urbano.

Il progetto SEMINATI si occupa di agrobiodiversità con l’obiettivo di renderla concreta, misurabile e a riportarla ad una dimensione tangibile per tutti, attraverso i sensi: gusto, vista, tatto, olfatto ed udito.

Il programma del laboratorio sugli insetti, prevede più appuntamenti, on line e in presenza:

  • Lunedì 21 marzo 2022, ore 17 – 18: Insetti e macrofauna, a cura di Nicola Tormen e Enrico Ruzzier (World Biodiversity Association) ONLINE
  • Sabato 26 marzo 2022, Ore 16 – 18Insetti e macrofauna, a cura di Nicola Tormen e Enrico Ruzzier (World Biodiversity Association), presso l’Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50
  • Lunedì 4 aprile 2022, ore 17 – 18Insetti impollinatori, a cura di Luca Facchinelli (LSTM) ONLINE
  • Sabato 23 aprile 2022, ore 16 – 18: Insetti impollinatori, a cura di Luca Facchinelli (LSTM), presso l’Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50
  • Lunedì 13 giugno 2022 Ore 17 – 1Le zanzare, a cura di Alessandra della Torre (La Sapienza) ONLINE
  • Sabato 18 giugno 2022 Ore 17 – 18.30 Le zanzare, a cura di Alessandra della Torre (La Sapienza), presso l’Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50

Per partecipare è necessario inviare una email a zappataromana@gmail.comentro le ore 12 del 21 marzo, indicando nome, cognome, email e telefono. Indicare inoltre se si fa parte di un orto urbano o di una associazione di cittadinanza attiva o si è un insegnate. L’iscrizione vale per tutti gli appuntamenti on line del ciclo relativo agli insetti impollinatori e microfauna.

Gli appuntamenti online saranno aperte a tutti, quelli in presenza saranno a numero chiuso e riservate ai partecipanti alle lezioni on line rappresentanti di associazioni di cittadinanza attiva, orti urbani e insegnanti.

PER LE INFORMAZIONI SUL PROGETTO SEMINATI E GLI ALTRI SEMINARI PREVISTI www.hortusurbis.it

Corso di giardinaggio all’Horus Urbis

Questa settimana all’Hortus Urbis prenderà avvio il corso di giardinaggio per prendersi cura di un orto-giardino che vedrà diversi appuntamenti teorici e pratici alternarsi da marzo a giugno.

il corso è indirizzato a chi vuole cimentarsi con un orto, con un giardino, con un balcone.

Gli argomenti trattati riguarderanno: il terreno e  la preparazione delle aiuole; la pianta e le consociazioni; la semine in vaso, in pieno campo e il trapianto; la gestione delle piante, le malattie e la difesa dai parassiti; la raccolta.

Il corso è tenuto da Enrico Lazzari, agronomo amico dell’Hortus Urbis esperto di orticoltura naturale e verde ornamentale.

  • Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
  • Costo: donazione suggerita di 75,00 euro a persona
  • Riservati 3 posti gratuiti per gli insegnanti/maestri degli asili, materne e della scuola primaria e secondaria
  • Iscrizioni aperte fino ad esaurimento posti
  • L’area è dotata di parcheggio esterno
  • Le attività potranno subire variazioni in relazione alle condizioni climatiche

Calendario del corso:
 
– sabato 5.3.2022 < 15.30 – 16.30 > PRESENTAZIONE CORSO
– venerdì 11.3.2022 < 18.00 – 19.30 > TEORIA ON LINE
– sabato 12.3.2022 < 16.00 – 18.00 > PRATICA SUL CAMPO
– venerdì 25.3.2022 < 18.00 – 19.30 > TEORIA ON LINE
– sabato 26.3.2022 < 16.00 – 18.00 > PRATICA SUL CAMPO
– venerdì 8.4.2022 < 18.00 – 19.30 > TEORIA ON LINE
– sabato 9.4.2022 < 16.00 – 18.00 > PRATICA SUL CAMPO
– sabato 23.4.2022 < 16.00 – 18.00 > PRATICA + TEORIA SUL CAMPO
– sabato 7.5.2022 < 16.00 – 18.00 > PRATICA SUL CAMPO
– sabato 28.5.2022 < 16.00 – 18.00 > PRATICA + TEORIA SUL CAMPO
 
Info e iscrizioni: hortus.zappataromana@gmail.com – www.hortusurbis.it

Seminati

Il progetto mira a rendere la BIODIVERSITA’ concreta, misurabile e a riportarla ad una dimensione tangibile per tutti, attraverso i sensi: gusto, vista, tatto, olfatto ed udito. Si svolgerà a Roma, dove gli orti urbani sono una grande realtà, coinvolgendo ortisti e non solo in iniziative volte alla sensibilizzazione sull’agrobiodiversità perché possano, con le loro azioni, essere soggetti attivi, partecipi alla sostenibilità urbana con piccoli gesti che fanno una grande differenza.

Il lavoro muove da una App (DATAR), strumento di valutazione della diversità delle specie agricole per la resilienza dell’agrobiodiversità, per nutrire e ripristinare il pianeta. L’App nata per supportare i sistemi di produzione di piccoli produttori nei paesi in via di sviluppo, verrà adattata e applicata per acquisire nuove informazioni e migliorare la produzione negli orti urbani romani.

Il progetto, che inizierà il 12 febbraio 2022 con un Rural City Lab all’Orto Botanico di Roma, prevede nell’ambito dell’Agri-food lo svolgimento di alcuni percorsi di scienza aperta, service learning e digitalizzazione per l’avvicinamento e la sensibilizzazione dei partecipanti (associazioni di ortisti, di cittadinanza attiva e scuole) agli obiettivi di sviluppo sostenibile.

I laboratori promossi, che saranno gratuiti e vedranno l’alternanza di appuntamenti on line e in presenza a partire dalla seconda metà di febbraio, riguarderanno:
– Produrre semi e costruire e gestire una banca di semi
– Riconoscere le piante spontanee, risorse alimentari alla portata di tutti
– Compostaggio dal balcone all’orto: l’economia circolare dei rifiuti
– Gli insetti nell’orto: bugs hotel, alveari e zanzare
– Misurare la presenza della agrobiodiversità

I laboratori vedranno la partecipazione dei proponenti il progetto per comunicare alcune buone pratiche a stakeholder quali associazioni di ortisti e della cittadinanza attiva, scuole e istituzioni.

Il progetto è finanziato dall’Alleanza CIVIS, pioniera nell’iniziativa “Università europee”, ideata dalla Commissione europea come spazio collaborativo per l’insegnamento e la ricerca e in cui avvengono scambi culturali innovativi, dove si esercita un’azione responsabile dei cittadini all’interno dell’Europa e delle sue istituzioni. L’Alleanza Civis vede la partecipazione di: Aix-Marseille Université (Francia), National and Kapodistrian University of Athens (Grecia), University of Bucharest (Romania), Université Libre de Bruxelles (Belgio), Universidad Autónoma de Madrid (Spagna), Sapienza Università di Roma (Italia), Stockholm University (Svezia), Eberhard Karls Universität Tübingen (Germania) e University of Glasgow (Scozia).

Il progetto verrà inaugurato con un Rural City Lab la mattina di sabato 12 febbraio 2022, presso l’Orto Botanico di Roma in Largo Cristina di Svezia, 23A a Roma. La giornata inizierà a partire dalle ore 10 con una tavola rotonda di presentazione del progetto a cui parteciperanno: Fabio Attorre (Direttore Orto Botanico), Alma Rossi (Direttore del Parco dell’Appia Antica) e Daniela De Leo (Prorettrice al Public Engagement dell’Università La Sapienza), Paola De Santis (Alliance Bioversity International and CIAT) e Luca D’Eusebio (Zappata Romana).
Seguiranno alcune brevi introduzioni ai temi del progetto:

  • L’agrobiodiversità nel nostro sistema, (Paola De Santis, Alliance Bioversity International and CIAT)
  • Biodiversità in natura e nell’orto (Dr Nicola Tormen, World Biodiversity Association)
  • Gli orti urbani a Roma, un network in crescita (Silvia Cioli, Zappata Romana)
  • Progetto INCREASE: Condividi il fagiolo. Un esempio di Scienza partecipata: (Prof. Roberto Papa, Università Politecnica delle Marche).

Seguirà una beve visita guidata all’Orto Botanico alle 12.30.

Per partecipare all’appuntamento in presenza è necessario il Green Pass.

Gli appuntamenti sono tutti gratuiti. La partecipazione agli eventi on line è aperta a tutti previa registrazione inviando una mail a zappataromana@gmail.com.
La partecipazione agli eventi on site è aperta previa registrazione con email a zappataromana@gmail.com nei limiti dei posti disponibili.

Contatti e informazioni:
Email: zappataromana@gmail.com

seminati - rural city lab

Le erbacce dell’Appia Antica

Vi proponiamo una passeggiata durante la quale verranno indicate le proprietà e gli usi di erbe un tempo adoperate nelle cure del corpo e nell’alimentazione, proprietà spesso confermate dagli studi moderni.

Seguirà un approfondimento su come realizzare un piccolo orto dei semplici bello e utile per avere sempre a disposizione le piante che ci aiutano a mantenere un buon equilibrio psicofisico. Quali piante scegliere in base alle proprie esigenze, ma anche al luogo in cui possono essere piantate.

Lezione su campo tenuta da Valentina Petrioli, coltivatrice e raccoglitrice di erbe officinali, produttrice presso la propria azienda agricola “I Semplici e le Selvatiche”, amica di Hortus Urbis.

Si consiglia di portare una bottiglietta di acqua e scarpe comode e adatte al clima.

  • Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
  • Costo: donazione suggerita di 25 euro a persona
  • Per partecipare occorerà avere la tessera dell’Hortus Urbis che potrete fare gratuitamente sul posto o avere la Carta Amici del Parco dell’Appia
  • Posti limitati
  • Sabato 23 ottobre 2019, dalle 15.00 alle 17.30
  • Iscrizioni: entro le 12 di venerdì 22 ottobre o in loco fino ad esaurimento posti: hortus.zappataromana@gmail.com

Il corso si svolge all’aperto, le attività potranno subire variazioni in relazione alle condizioni climatiche.

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it

Erbacce del'Appia Antica

Workshop di falegnameria

Un workshop per imparare a lavorare il legno ed operare come un falegname per portare a termine con competenza e abilità tutte le fasi lavorative in una giornata, dal progetto alla costruzione e assemblaggio, arrivando a realizzare un oggetto con l’ausilio degli strumenti tradizionali, ma anche con gli elettroutensili e le macchine cosiddette “On site”.

Il percorso proposto da Zappata Romana sarà teorico e pratico.

  • Si apprenderanno i primi rudimenti teorici: per la conoscenza del legno, la progettazione di un manufatto e il calcolo dei pezzi in base alle misure fornite dai fornitori per le essenze da usare.
  • Si realizzerà un vero manufatto usando gran parte degli utensili che verranno presentati. Sarà spiegato come e quando usarli, ci occuperemo di progettazione, preparazione, assemblaggio e rifinitura di un tavole con legno massello e legno riciclato per realizzare un tavolo e delle panche.

Il corso è tenuto da Francesco Zangari, amico dell’Hortus Urbis e falegname appassionato ed esperto, proveniente da una stirpe di falegnami.

Informazioni:

  • Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
  • Costo: donazione suggerita di € 35 euro a persona
  • Posti limitati
  • Iscrizioni: entro le ore 12 di venerdì 15 ottobre 2021 fino ad esaurimento posti: hortus.zappataromana@gmail.com

Calendario:

  • Venerdì 15 ottobre 2021 alle 18.00, lezione teorica on line
  • Sabato 16 ottobre 2021 dalle 9.00 alle 17.00, lezione teorico pratica all’Hortus Urbis

Informazioni supplementari:

  • Portare abiti da lavoro (o un grembiule) e guanti da lavoro
  • Vestirsi a strati per adeguarsi all’escursione termica della giornata
  • Un pranzo al sacco
  • Disponibilità ad imparare e a scoprire la propria manualità e precisione

E’ richiesta la mascherina FP2
Poiché il corso si svolge all’aperto, le attività potranno subire variazioni in relazione alle condizioni climatiche.

Workshop di falegnameria

Weekend all’Hortus Urbis

I weekend all’orto sono appuntamenti nell’ambito della Primavera Estate 2021 al Parco dell’Appia Antica.
Il 29 maggio 2021 siamo lieti di invitarvi a 2 appunamenti primaverili

LE ERBACCE DELL’APPIA ANTICA – Riconoscimento sul campo delle specie commestibili – 29 maggio 2021

Riscopriamo il piacere di andare in cerca di erbe alimentari spontanee, stare in contatto con la natura, fare salutari passeggiate e variare la dieta scoprendo nuovi sapori e alimenti che spesso possiedono anche composti importanti per il nostro organismo e per la nostra salute.

Si propone un percorso didattico che consentirà ai partecipanti di imparare non solo a riconoscere le piante spontanee di interesse alimentare della Campagna romana, ma anche a raccoglierle nel modo e nel periodo giusto.

Lezione su campo tenuta da Enrico Iannuzzi, botanico, conoscitore del’Appia Antica e amico di Hortus Urbis.

  • Si consiglia di portare una bottiglietta di acqua e scarpe comode e adatte al clima.
  • Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
  • Costo: donazione suggerita di 35,00 euro a persona
  • Potrai fare sul posto la tessere gratuita dell’Hortus Urbis o partecipare con la Tessere Amici del Parco dell’Appia
  • Posti limitati nel rispetto delle norme antiCovid
  • Sabato 29 maggio 2021, dalle 15 alle 17
  • Prenotazione obbligatoria: hortus.zappataromana@gmail.com

Si consiglia di portare una bottiglietta di acqua e scarpe comode e adatte al clima.

Riconoscere le erbacce

DISEGNI E ACQUERELLI NELL’ORTO (Adulti) – 29 maggio 2021

Questo sabato per ritrovare equilibrio e armonia nella pratica del disegno e dell’acquerello naturalistico.
 
Gli incontri sono tenuti dall’illustratrice e pittrice Gioia Marchegiani.
 
Per chi vuole partecipare:
 
– NON sono richieste particolari attitudini al disegno
– Per info: hortus.zappataromana@gmail.com
– Prenotazione obbligatoria, riceverete una email di conferma
– Sabato 29 maggio 2021 – dalle 10 alle 12
– Pagamento sul posto (20 € a persona) direttamente a Gioia MArchegiani
– Portare i materiali per dipingere e una piccola sedia
– Numero limitato di partecipanti

In caso di pioggia l’ncontro non si terrà.

Disegni e acquerelli in orto

Workshop di falegnameria – 1° livello

Un corso per imparare a lavorare il legno ed operare come un falegname per portare a termine con competenza e abilità tutte le fasi lavorative in una giornata, dal progetto alla costruzione e assemblaggio, arrivando a realizzare un oggetto con l’ausilio degli strumenti tradizionali, ma anche con gli elettroutensili e le macchine cosiddette “On site”.

Hortus Urbis, nel Parco dell’Appia Antica, propone un percorso teorico-pratico base:

-nel corso si apprenderanno i primi rudimenti teorici: per la conoscenza del legno, la progettazione di un manufatto e il calcolo dei pezzi in base alle misure fornite dai fornitori per le essenze da usare.

– realizzeremo un vero manufatto usando gran parte degli utensili che verranno presentati. Sarà spiegato come e quando usarli, ci occuperemo di progettazione, preparazione, assemblaggio e rifinitura di una sedia Mari, un importante designer italiano.

Il corso è tenuto da Francesco Zangari, falegname appassionato ed esperto proveniente da una stirpe di falegnami e amico dell’Hortus Urbis,

– Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
– Costo: donazione suggerita di € 35 euro a persona
– Posti limitati
– Iscrizioni: entro le ore 12 di venerdì 21 maggio fino ad esaurimento posti. Per iscriversi mandare una email a hortus.zappataromana@gmail.com, attendere una conferma e le istruzioni per le iscrizioni

Calendario:
– Venerdì 21 maggio 2021 alle 18.00, lezione teorica on line
– Sabato 22 maggio 2021 dalle 9.30 alle 18.00, lezione teorico pratica all’Hortus Urbis

Informazioni supplementari:
– Portare abiti da lavoro (o un grembiule) e guanti da lavoro
– Un pranzo al sacco
– Disponibilità ad imparare a scoprire  la propria manualità e precisione

Poiché il corso si svolge all’aperto, le attività potranno subire variazioni in relazione alle condizioni climatiche.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: hortus.zappataromana@gmail.com – www.hortusurbis.it

Due corsi all’Hortus Urbis

I weekend all’orto sono appuntamenti nell’ambito della Primavera Estate 2021 al Parco dell’Appia Antica.

Il 15 e 16 maggio 2021 siamo lieti di invitarvi a 2 appunamenti:

LE ERBACCE DELL’APPIA ANTICA – Riconoscimento sul campo delle specie commestibili – 15 maggio 2021

Riscopriamo il piacere di andare in cerca di erbe alimentari spontanee, stare in contatto con la natura, fare salutari passeggiate e variare la dieta scoprendo nuovi sapori e alimenti che spesso possiedono anche composti importanti per il nostro organismo e per la nostra salute.

Si propone un percorso didattico che consentirà ai partecipanti di imparare non solo a riconoscere le piante spontanee di interesse alimentare della Campagna romana, ma anche a raccoglierle nel modo e nel periodo giusto.

Lezione su campo tenuta da Enrico Iannuzzi, botanico, conoscitore del’Appia Antica e amico di Hortus Urbis.

  • Si consiglia di portare una bottiglietta di acqua e scarpe comode e adatte al clima.
  • Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
  • Costo: donazione suggerita di 30,00 euro a persona + 5,00 euro Carta Amici del Parco dell’Appia Antica
  • Potrai fare sul posto la tessere gratuita dell’Hortus Urbis o partecipare con la Tessere Amici
  • Posti limitati nel rispetto delle norme antiCovid
  • Sabato 15 maggio 2021, dalle 15 alle 17
  • Iscrizioni: entro le ore 12 di venerdì 14 maggio: hortus.zappataromana@gmail.com

Si consiglia di portare una bottiglietta di acqua e scarpe comode e adatte al clima.

Erbacce

DISEGNI E ACQUERELLI NELL’ORTO (Adulti) – 15 maggio 2021

Torniamo a dipingere tra le aiuole del nostro amato Hortus Urbis!
 
Questo sabato per ritrovare equilibrio e armonia nella pratica del disegno e dell’acquerello naturalistico.
 
Gli incontri sono tenuti dall’illustratrice e pittrice Gioia Marchegiani.
 
Per chi vuole partecipare:

– NON sono richieste particolari attitudini al disegno
– Per info: hortus.zappataromana@gmail.com
– Prenotazione obbligatoria, riceverete una email di conferma
– Sabato 15 maggio 2021 – dalle 10 alle 12
– Pagamento sul posto (20 € a persona) direttamente a Gioia Marchegiani
– Portare i materiali per dipingere e una piccola sedia
– Numero limitato di partecipanti

In caso di pioggia l’incontro non si terrà.

corso acquerello

Piccoli giardinieri cercasi

Siamo lieti di invitarvi  domenica 9 maggio alle attività primaverili all’aria aperta dedicate ai bambini all’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica.

Alle ore 11 – AAA PICCOLI GIARDINIERI CERCASI, a cura di Hortus Urbis

Faremo un laboratorio per sporcarci le mani, riceverai tutto l’occorrente per lavorare nelle aiuole e per realizzare un vasetto con le tue mani di cui sarai il custode!

  • Da 4 in poi
  • Durata: circa 50 minuti

ISCRIZIONE
È obbligatoria la preiscrizione inviando una email all’indirizzo hortus.zappataromana@gmail.com con i nominativi dei bambini e degli accompagnatori con i relativi cellulari, entro le ore 12.00 di sabato 8 maggio. Riceverete una email di conferma con le indicazioni per il pagamento. Il laboratorio costa 10 euro a bambino. Potrai fare sul posto la tessere gratuita dell’Hortus Urbis.

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it

In caso di pioggia il laboratorio sarà spostato.

Gli incontri saranno a numero limitato di partecipanti e si svolgeranno nel rispetto delle norme di sicurezza antiCovid.

Piccoli giardinieri cercasi

Disegni e acquerelli nell’orto

Torniamo a dipingere tra le aiuole del nostro amato Hortus Urbis!
 
Da questo sabato e per tutti i sabati di maggio (tempo e COVID permettendo!) per ritrovare equilibrio e armonia nella pratica del disegno e dell’acquerello naturalistico.
 
Gli incontri sono tenuti dall’illustratrice e pittrice Gioia Marchegiani.
 
Per chi vuole partecipare:

– NON sono richieste particolari attitudini al disegno
– Per info: hortus.zappataromana@gmail.com
– Prenotazione obbligatoria, riceverete una email di conferma
– Calendario gruppo adulti:
   — Sabato 01 maggio 2021 – dalle 10 alle 12 – POSTI ESAURITI
   — Sabato 08 maggio 2021 – dalle 10 alle 12
   — Sabato 15 maggio 2021 – dalle 10 alle 12
   — Sabato 22 maggio 2021 – dalle 10 alle 12
   — Sabato 29 maggio 2021 – dalle 10 alle 12
– Portare i materiali per dipingere e una piccola sedia
– Gli incontri saranno a numero limitato di partecipanti
– In caso di pioggia l’ncontro non si terrà

Contatti:

Per arrivare:
Hortus Urbis presso l’ex Cartiera Latina, via Appia Antica, 42/50 (accanto alla fontanella)

  • In bici: ciclabile Cristoforo Colombo e percorrere il sentiero Circonvallazione Ardeatina
  • Bus: 118 e 218 sull’Appia Antica (Fermata Domine Quo Vadis) o 30express, 714 e 715 su via Cristoforo Colombo (Fermata Cristoforo Colombo/Bavastro o Cristoforo Colombo/Circonvallazione Ostiense) e percorrere il sentiero Circonvallazione Ardeatina nel parco Scott
  • In macchina: La domenica parcheggiare a via Carlo Conti Rossini, Largo Gavaligi, via Omboni, via Scott e dintorni e percorrere il sentiero Circonvallazione Ardeatina nel parco Scott. Gli altri giorni parcheggio al civico 50.
disegni e acquerelli nell'orto

Rosa, Rosa 2021

Sabato 6 marzo 2021 dalle ore 15 alle 17 si terrà la giornata dedicata alle rose con un esperto del Roseto comunale, noto internazionalmente per il prestigioso Premio Roma, il tecnico ISA Antonello Santelli.

L’incontro avrà una parte teorica e una dimostrazione pratica presso l’ex Cartiera Latina all’Hortus Urbis in via Appia Antica 42/50.

Questo incontro per conoscere le rose e le tecniche di gestione, potatura e riproduzione, prevede la possibilità di interloquire con i tecnici per fare domande, chiedere curiosità e consigli sulla coltivazione, le potature, le fioriture.

La partecipazione è a numero chiuso e gratuita.

E’ necessario prenotarsi entro venerdì 5 marzo 2021 alle 12.

PER INFORMAZIONI: hortus.zappataromana@gmail.com – www.hortusurbis.it

PER ISCRIVERSI: mandare una email personale a hortus.zappataromana@gmail.com e attendere conferma – (non si accettano iscrizioni per più persone)

Rosa, Rosa