Rosa, rosa

L’iniziativa ha il fine di condividere i saperi presenti nelle eccellenze della nostra città rendendoli accessibili a tutti per aumentare la sensibilità verso l’ambiente.

Sabato 7 marzo 2020 dalle ore 9 alle 11 si terrà la giornata dedicata alle rose con un esperto del Roseto comunale, noto internazionalmente per il prestigioso Premio Roma, il tecnico ISA Antonello Santelli.

L’incontro avrà una parte teorica e una dimostrazione pratica presso l’ex Cartiera Latina all’Hortus Urbis in via Appia Antica 42/50.

Questo incontro per conoscere le rose e le tecniche di gestione, potatura e riproduzione, prevede la possibilità di interloquire con i tecnici per fare domande, chiedere curiosità e consigli sulla coltivazione, le potature, le fioriture.

La partecipazione è a numero chiuso e gratuita.

È necessario prenotarsi entro venerdì 6 marzo 2020 alle 12.

PER INFORMAZIONI: hortus.zappataromana@gmail.comwww.hortusurbis.it

PER ISCRIVERSI: mandare una email personale a hortus.zappataromana@gmail.com e attendere conferma – non i accettano iscrizioni per più persone.

conoscere le rose

Corso di giardinaggio pratico

Saperi teorici e pratici per realizzare un orto o un giardino e diffondere le tecniche di coltivazione orticole e ornamentali.

Argomenti e calendario del corso:

  1. Sabato 29.02.2020 – ore 10/13 – TEORIA + PRATICA. Tema: introduzione + terreno questo sconosciuto + preparazione aiuole
  2. Sabato – 07.03.2020 – ore 10/13 – PRATICA
  3. Sabato – 28.03.2020 – ore 10/13 – TEORIA + PRATICA. Tema: La pianta, consociazioni, semine in vasetto e in pieno campo
  4. Sabato – 04.04.2020  – ore 10/13 – PRATICA
  5. Sabato – 02.05.2020 – ore 10/13 – TEORIA + PRATICA. Tema :trapianti, gestione delle piante, malattie e difesa dai parassiti
  6. Sabato – 23.05.2020 – ore 10/13 – PRATICA
  7. Sabato – 06.06.2020 – ore 10/13 – TEORIA + PRATICA. Tema: la raccolta

Il corso è tenuto da Enrico Lazzari, agronomo amico dell’Hortus Urbis esperto di orticoltura naturale e verde ornamentale.

  • Sede:  Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
  • Costo: donazione suggerita di 70,00 euro a persona + 5,00 euro Carta Amici del Parco dell’Appia Antica
  • Riservati 5 posti gratuiti per gli insegnanti/maestri degli asili, materne e della scuola primaria e secondaria.
  • Iscrizioni aperte fino ad esaurimento posti.

Informazioni supplementari:

  • L’area è dotata di parcheggio esterno
  • Le lezioni teoriche si terranno al coperto, a seguire i laboratori pratici nell’orto
  • Le attività potranno subire variazioni in relazione alle condizioni climatiche

Come spenderemo le vostre donazioni:

  • Materiali e piante per le attività pratiche del corso
  • Materiali e piante per la manutenzione e il miglioramento dell’orto

Info e iscrizioni: hortus.zappataromana@gmail.comwww.hortusurbis.it

Corso di giardinaggio pratico

Alla scoperte delle orchidee e del Giappone

Dal 7 al 23 febbraio Flover guarda ad Oriente: a Bussolengo (VR) torna infatti la 31° Mostra di Orchidee e Bonsai, evento  che ci porterà alla scoperta del mondo orientale (in particolare il Giappone) e di meravigliosi esemplari di orchidee di ogni forma e colore, botaniche, rare e profumate.

Al centro dell’evento ci sarà la “Mostra delle orchidee”: non solo sarà possibile ammirare esemplari splendidi e rari, ma verranno organizzati anche corsi didattici sulle orchidee, sia di livello base che avanzato, e sarà disponibile “S.O.S. Orchidea”: un servizio di rinvaso delle orchidee, con consigli pratici per la loro cura e mantenimento.

Imperdibile anche l’esposizione delle orchidee da collezione, a  cura dell’Associazione A.T.A.O. (Associazione Triveneta Amatori Orchidee).

Il focus sul Giappone offrirà interessanti occasioni per avvicinarsi alla sua cultura e alle sue tradizioni: dalla suggestiva cerimonia del tè, arricchita da un seminario con degustazione sui tè giapponesi; alla cerimonia della vestizione con kimono; a un workshop di calligrafia giapponese (16 febbraio, ore 16 a Bussolengo), un’arte che diventa anche pratica di vita; a un workshop per imparare l’arte del Giardino Zen (9 febbraio, ore 16 a Bussolengo, costo euro 20), che prevede una breve introduzione sulla sua storia e filosofia, il significato dei simbolismi degli elementi che lo compongono, un momento di meditazione e la realizzazione di un giardino zen.

orchidea02

PROGRAMMA EVENTI SULLE ORCHIDEE E DI ARTE GIAPPONESE

 

Sabato 8 febbraio, ore 16, a Bussolengo: CORSO BASE SU CURA E MANUTENZIONE ORCHIDEE. Costo 8€ comprensivi di una pianta di orchidea. Iscrizioni alla cassa di Bussolengo o myflover.flover.it

Domenica 9 febbraio, ore 16, a Bussolengo: CORSO AVANZATO: LE ORCHIDEE ASIATICHE. Costo 8€ comprensivi di una pianta di orchidea. Iscrizioni alla cassa di Bussolengo o myflover.flover.it

Sabato 15 febbraio, a Bussolengo: DIMOSTRAZIONE DI LEGATURA, POTATURA E IMPOSTAZIONE DEL BONSAI. A cura dell’istruttore Marcelo Michelotti

Sabato 15 febbraio, ore 15.00: Dimostrazione di IKEBANA OCCIDENTALE, STILE FORMA LINEARE. A cura del floral designer Rudy Casati

Sabato 15 febbraio, ore 16, Ca’ Di David: CORSO BASE SU CURA E MANUTENZIONE ORCHIDEE. Costo 8€ comprensivi di una pianta di orchidea. Iscrizioni alla cassa di Ca’ di David o myflover.flover.it

Domenica 16 febbraio, ore 16, Volano (TN): CORSO BASE SU CURA E MANUTENZIONE ORCHIDEE. Costo 8€ comprensivi di una pianta di orchidea. Iscrizioni alla cassa di Volano o myflover.flover.it

Domenica 16 febbraio, ore 16, Bussolengo: CORSO AVANZATO: CURA E MANUTENZIONE DELLE ORCHIDEE IN CASA. Costo 8€ comprensivi di una pianta di orchidea. Iscrizioni alla cassa di Bussolengo o myflover.flover.it

calligrafia

 

Informazioni:

Dove: Flover Garden Center, via Pastrengo 14 a Bussolengo (VR)

Quando: dal 7 al 23 febbraio, tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30 orario continuato.

Contatti: tel. 045 6704141  info@flover.it  www.flover.it

cerimonia-te

L’autunno del fare

L’Autunno è una nuova Primavera

Il trend climatico stagionale degli ultimi anni regala nei mesi di settembre e ottobre temperature miti e gradevoli che invogliano a vivere sempre più il giardino, il balcone e gli spazi aperti e verdi.

In questo periodo – e fino all’inverno – rifioriscono le rose, le dalie, gli astri (o settembrini), a volte il glicine, e si mettono a dimora i bulbi a fioritura primaverile (tulipani, narcisi, giacinti, crocus, anemoni, muscari, iris, nerine, zantedeschia, scille, frittilarie…), gli arbusti e le piante perenni da fiore, quelle da frutto e gli alberi d’alto fusto. Si inizia a potare, a lavorare e concimare il terreno di orti e giardini, a sostituire il terriccio dei vasi su balconi e terrazzi in preparazione della primavera e a concimare le piante d’appartamento dopo lo stress estivo.

L’Autunnoquindi è la stagione del fare, una stagione di attività e fermento che AICG, Associazione Italiana Centri Giardinaggio,vuole celebrare con il Garden Festival d’Autunno, un grande evento nazionale ricco di iniziative per grandi e bambini che si terrà dal 21 settembre al 20 ottobrein tutta Italia nei Centri di Giardinaggio associati ad AICG.

È proprio nei Garden Center che si possono trovare le competenze, le consulenze, le materie prime, gli strumenti, le attrezzature da giardinaggio, informazioni, idee e consigli per le attività green: luoghi dove potersi confrontare con gli esperti del settore, partecipare a workshop e laboratori, imparare nuove tecniche colturali.

Le piante sono anche una risorsa fondamentale per il benessere delle persone e del Pianeta. Attorniarsi di nuovi esemplari ha un doppio effetto benefico: non solo aiuta a costruire un ambiente migliore e a vivere in modo più sano, ma contribuisce anche ad attutire gli effetti del riscaldamento globale che tanti danni sta provocando alla Terra.

Aromatiche e acidofile, le eccellenze Made in Italy di settembre e ottobre proposte nel Garden Festival

Quest’anno il Garden Festival d’Autunno si amplia dando spazio anche alla produzione di piante Made in Italy, ricca di eccellenze che AICG intende valorizzare attraverso un progetto di promozione delle piante italiane.Questa nuova iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare a un acquisto più consapevole, attento all’impatto ambientale e al risparmio energetico.

Sarà un vero e proprio viaggio alla scoperta delle eccellenze verdi lungo tutta la penisola: ogni mese, a partire da ottobre, verrà promosso un gruppo di piante – proposte con i colori tipici della bandiera italiana: nell’ambito del Garden Festival d’Autunno i riflettori saranno puntati sulle acidofile, che crescono rigogliose, ad esempio, sul Lago Maggiore (ottobre).

Ciclamino “Portafortuna”, coloriamo di rosa il nostro spazio verde

Con l’arrivo del mese di settembre il ciclamino, fioreautunnale e invernale per eccellenza declinato in molti colori, fa la sua comparsa regale sui banchi dei Garden Center.

Il ciclamino era conosciuto fin dall’antichità. Anche lo scrittore e naturalista latino Plinio il Vecchio ne parla nei suoi scritti sottolineando l’importanza del ciclamino come amuleto: chi lo piantava infatti veniva protetto dai malefici.

Quindi quest’anno il protagonista del Garden Festival d’Autunnoè ancora il ciclamino rosa, fiore portafortuna con le sue numerose varietà e sfumature, una vera e propria tavolozza cromatica con la quale dipingere i nostri spazi verdi per l’Autunno.

Robusto e resistente al freddo, il ciclamino è particolarmente semplice da coltivare per tutti, grandi e piccoli, esperti e principianti del verde, ed è perfetto per colorare davanzali, balconi e terrazzi.

ciclamini

Nastro Rosa AIRC, il ciclamino solidale

Nell’ambito del Garden Festival d’Autunno, AICG ha scelto di sostenere anche quest’anno la Campagna “Nastro Rosa AIRC”: per tutto il mese di ottobre, per ogni vaso di ciclamino di colore rosa venduto, i Centri di Giardinaggio aderenti devolveranno 1 euro a sostegno dei progetti di ricerca sul tumore al seno della Fondazione AIRC.

Ottobre è infatti il mese di sensibilizzazione dedicato al tumore al seno e anche AICG vuole ricordare l’importanza della prevenzione e dimostrare la sua vicinanza alle donne che stanno affrontando questa malattia, che in Italia colpisce una donna su otto nell’arco della vita e rappresenta la neoplasia più frequente nel genere femminile.

Le iniziative

Molte le iniziative, anche di carattere formativo, e gli eventi in programma nei tantissimi Centri di Giardinaggio che aderiscono al Garden Festival d’Autunno, come l’aperitivo “verde” per salutare l’arrivo dell’Autunno (21 e 22 settembre), le attività per i bambini come “I nonni raccontano” (un laboratorio con letture in occasione della Festa dei Nonni nel weekend del 6 e 7 ottobre), una grande festa finale aperta a tutti (19 e 20 ottobre).

All’interno di ogni singolo Garden si troveranno aiuole dimostrative e didatticheallestite con piante da giardino tipiche dell’Autunno e di grande fascino in questa stagione, composizioni uniche e creative dalle quali trarre nuove idee e ispirazioni da riproporre nel proprio giardino o balcone. Sarà inoltre l’occasione giusta per ricevere indicazioni dagli esperti presenti nei Garden Center sulle tecniche colturali migliori per le piante proposte. A corredo di tutto ciò, una brochure informativa realizzata con i soci sostenitori di AICG dove riscoprire i grandi classici autunnali reinterpretati.

Non solo, si terranno corsi, laboratori ed eventiper tutti, grandi e piccini, esperti di giardinaggio e non, per scoprire le attività di giardinaggio più utili del periodo autunnale: la piantumazione dei bulbi a fioritura primaverile (tulipani, narcisi, giacinti, crocus, anemoni, muscari, iris, nerine, zantedeschia, scille, frittilarie…) e la messa a dimora delle piante che consenta un corretto sviluppo radicale per un’esplosione della crescita con la bella stagione.

Per i piccoli giardinieri in erba verrà riproposto il laboratorio “Pianta un bulbo”: i più piccoli, nell’affidare alla custodia della terra un piccolo bulbo resteranno sorpresi in primavera da un’incredibile esplosione fiorita imparando il valore dell’attesa e delle cure da dedicare a ciò a cui si tiene di più.

Per l’elenco di tutti i Centri Giardinaggio aderenti all’iniziativa Garden Festival d’Autunno 2019 consultare il sito www.aicg.it(online a breve e in continuo aggiornamento).

festival-garden

Firenze Flower Show

Firenze Flower Show – 25/26 maggio 2019, Giardino Corsini


Due giorni immersi nel verde con la possibilità di iscriversi gratuitamente a tantissimi corsi e incontri tematici

Una grande novità per l’edizione 2019 del circuito Flower Show: ad aggiungersi alle fiere del circuito sarà la città di Firenze con la prima edizione di Firenze Flower Show. L’appuntamento florovivaistico, arriva per la prima volta nel capoluogo toscano dopo le cinque edizioni ad Arezzo, dove ha riscosso molto successo e raccolto molti consensi.

A fare da cornice alla manifestazione sarà una delle più belle location del centro storico fiorentino: il Giardino Corsini ospiterà la prima edizione, inaugurando nel migliore dei modi l’arrivo del Flower Show a Firenze!

La bellezza di questa location sarà condita anche dalla presenza di circa 50 espositori, provenienti da tutta Italia e tra i migliori collezionisti di piante rare e inconsuete ma non solo. Il parco espositori vedrà anche la presenza del miglior artigianato.

La prima edizione di questa manifestazione porterà a Firenze molteplici varietà di delizie botaniche, dalle migliori collezioni di Pelargoni alle Tillandsie, dai Frutti Antichi alle Bouganvillea, Carnivore, Grasse, Perenni, Rose, Ulivi, Agrumi, Aromatiche e molto altro per offrire anche in questa edizione il meglio nel settore. Il pubblico sarà coinvolto anche in un percorso che sempre si intreccia con quello botanico: molti gli espositori che porteranno primizie culinarie e artigianali: dalla birra al miele e i suoi derivati, tutte le declinazioni della visciola, le spezie ma anche i cesti intrecciati, i prodotti per la cura della persona e degli animali, i kokedama, l’abbigliamento artigianale realizzato con tinture naturali.

Come ogni edizione, all’interno della fiera ci sarà un angolo enogastronomico, dove sarà possibile sostare e gustare delle autentiche chicche culinarie.

firenze-flowers01
Photo Courtesy: Carolina Scopetta

Firenze Flower Show sarà arricchita da tantissimi attività collaterali gratuite: gli esperti del settore metteranno al centro il giardinaggio di qualità e di conseguenza tutte le loro conoscenze in campo florovivaistico per insegnare ai partecipanti le basi e i trucchi del mestiere per sviluppare il famoso pollice verde. Tanti i corsi anche per i più piccini, dove sarà dedicato un programma del tutto speciale: dalle piccole curiosità sul verde e il mondo vegetale ai laboratori per l’intreccio dei cesti, un programma ricco e per tutti i gusti.

Ogni attività collaterale che si svolge all’interno della mostra mercato è gratuita ed aperta a tutti, previa iscrizione online al sito www.firenzeflowershow.com.

Divertimento e cultura del verde sono le parole d’ordine per l’edizione 2019 di Firenze Flower Show, il cui scopo sarà l’intrattenimento dei visitatori attraverso un’offerta vastissima di rarità botaniche e di appuntamenti con esperti del settore.

Un’edizione da non perdere insomma per ammirare rare meraviglie e approfondire le proprie conoscenze sul giardinaggio, ma anche semplicemente per vivere due giornate “total green” in pieno relax in una delle location storiche più affascinanti della città di Firenze. L’ingresso alla fiera avverrà da via della Scala, 115.

firenze-flowers02
Photo Courtesy: Carolina Scopetta

Le erbacce dell’Appia Antica

Riscopriamo il piacere di andare in cerca di erbe alimentari spontanee, stare in contatto con la natura, fare salutari passeggiate e variare la dieta scoprendo nuovi sapori e alimenti che spesso possiedono anche composti importanti per il nostro organismo e per la nostra salute.

Si propone un percorso didattico che consentirà ai partecipanti di imparare non solo a riconoscere le piante spontanee di interesse alimentare della Campagna romana, ma anche a raccoglierle nel modo e nel periodo giusto.

Lezione su campo tenuta da Enrico Iannuzzi, botanico, conoscitore del’Appia Antica e amico di Hortus Urbis.

  • Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma
  • Costo: donazione suggerita di 20,00 euro a persona + 5,00 euro Carta Amici del Parco dell’Appia Antica
  • Posti limitati
  • Sabato 27 aprile 2019, dalle 9 alle 13
  • Iscrizioni: entro le ore 12 di venerdì 26 aprile o in loco fino ad esaurimento posti: hortus.zappataromana@gmail.com

Si consiglia di portare una bottiglietta di acqua e scarpe comode e adatte al clima.

Poiché il corso si svolge all’aperto le attività potranno subire variazioni in relazione alle condizioni climatiche.

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it

locandina 2018 04 22 api

Nuovi corsi di formazione AICG

Quattro percorsi di studio per i collaboratori e il personale dei Centri di Giardinaggio.

 

Si terrà dal 27 maggio al 13 giugno 2019 e dal 7 al 10 gennaio 2020, presso la Fondazione Minoprio di Vertemate con Minoprio (CO), la seconda edizione dei Corsi di formazione AICG, con quattro percorsi di studio per il personale dei Centri di Giardinaggio su quattro diverse tematiche.

Le lezioni saranno tenute da docenti della Fondazione Minoprio e da formatori esterni (esperti del settore e professionisti aziendali).

Con la sua “scuola di formazione” AICG sostiene e promuove la professionalità e la competenza dei collaboratori e del personale dei Centri di Giardinaggio offrendo importanti opportunità di crescita a tutti i professionisti del verde.

Il primo modulo si terrà dal 27 al 31 maggio e sarà dedicato a “Il reparto di giardinaggio”. Durante il corso verranno trattati argomenti quali botanica generale; terreno, terricci, ammendanti, concimi e prodotti; tappeti erbosi; sementi e bulbi; strutture e materiali; attrezzi da giardinaggio; impianti irrigazione, corroboranti e marketing.

Si proseguirà dal 3 al 7 giugno con il secondo modulo dedicato a “Le piante da interno e stagionali” durante il quale si studieranno le piante d’appartamento, le piante erbacee e perenni, le piante da orto, le piante aromatiche, le orchidee, i bonsai, i cactus, le cactacee e le piante erbacee e stagionali ma anche l’allestimento dei centri giardinaggio e il marketing.

Il terzo modulo, “Comunicazione e organizzazione”, si terrà invece dal 10 al 13 giugno e sarà l’occasione per approfondire la gestione delle aree promozionali all’interno dei garden, la differenza tra punto vendita fisico e online e l’organizzazione del punto vendita. Non mancheranno cenni di visual e merchandising, un’analisi delle tecniche di comunicazione e di gestione dei feedback di clienti e collaboratori.

Chiude il modulo dedicato a “Il vivaio”, in programma dal 7 al 10 gennaio 2020. Tra i temi affrontati, le tecniche vivaistiche, le basi di identificazione botanica, rose, piante da frutto e nuove varietà, i criteri di scelta e impiego, le basi di manutenzione giardini, il marketing e l’agronomia delle piante da esterno.

 

Tutti i corsi di formazione si terranno presso la Fondazione Minoprio di Vertemate con Minoprio (CO), sede della Scuola di Floro Orto Frutticoltura e luogo di eccellenza nell’ambito della formazione  professionale nei settori orticolo, florovivaistico, frutticolo e del giardinaggio.

Il cuore della Fondazione è Villa Raimondi, realizzata nella seconda metà del ´700 circondata da un vasto parco botanico di 7 ettari, un vero e proprio archivio naturale aperto alla conoscenza diretta di studenti e appassionati. Nella tenuta, oltre la villa e il parco storico, si trovano il centro scolastico e il centro agricolo, con le strutture produttive costituite da serre, tunnel, ombrari, vivai, orti e il frutteto.

Il programma completo dei quattro moduli è consultabile al sito www.aicg.it.

I corsi sono riservati ai soci AICG. Per informazioni su come associarsi è possibile contattare la segreteria scrivendo a segreteria@aicg.it o chiamando al numero 031.301037.

Costo di ogni singolo modulo: 250 € a persona.

Per ulteriori informazioni:

AICG – Associazione Italiana Centri Giardinaggio

www.aicg.itsegreteria@aicg.it – Tel. +39.031.301037

AICG-corsi-formazione