Il freddo punge ma la primavera è vicina

È quello che ho pensato tra me e me quando sono sceso in orto e ho visto le prime foglie dei tulipani spuntare dalla terra dopo un inverno non proprio freddo, con temperature che, almeno qui a Vicenza, sono scese ben poche volte al di sotto dello zero.

E allora, proprio a metà febbraio doveva arrivare il freddo dalla Russia? Mi consola che non sono il solo ad essere in ritardo. Anche il meteo sta prendendo questa brutta piega.

Ha ritardato la neve, ha ritardato la pioggia, adesso ha ritardato anche il freddo. Ritarderà anche il caldo? Non lo so e non lo voglio nemmeno sapere perché, a dirvela tutta, preferisco il freddo al caldo intenso estivo, quando l’afa mi schiaccia e non riesco a trovare facile sollievo. Ma ritorniamo alle notizie piacevoli, e cioè ai bulbi di tulipano – ma anche il narciso si sta svegliando dal torpore invernale – che spuntano arzilli e vivaci dalla fredda e umida terra, tra l’altro disseminata a chiazze da tante isolette di muschio.

Dunque è freddo ma già si vede l’arrivo della primavera. Evviva!

E poi cosa vedo ai vetri un poco sporchi della serra? Un fiorellino della Pinguicola, una delle mie piante carnivori, affacciarsi al vetro, come a vedere se al di là di questo c’è una qualche preda per le sue temibili foglie o un insetto impollinatore per il suo semplice fiore. Dovrai aspettare ancora un pò cara Pinguicola, prima di farti uno spuntino come si deve.

fiore di pinguicola

Il mio lavoro di ortolano e giardiniere – in erba, sottolineo, sono sempre in erba! – tra poco inizierà con il classico “togli malerbe” e “semina qualcosa in serra”. So che anche voi state aspettando questo momento, e anzi credo proprio che qualcuno/a di voi mi abbia già preceduto.

Tulipani spuntati
Pubblicità

In armonia con la natura nel proprio giardino

I problemi legati a clima, rifiuti, emissioni di CO2 e questioni sociali si accumulano nella vita di tutti i giorni. Questo ci spinge a cambiare il modo di pensare.

Nel nostro giardino possiamo dare un piccolo contributo, favorendo la biodiversità. Naturalmente in tale contesto non possono mancare i bulbi di fiore.

Contributo

Siamo sempre più attenti ai problemi che affliggono la società. Questa consapevolezza è connotata dal termine “woke”. Siamo vigili e interessati ai cambiamenti che si rendono necessari. In tale contesto la natura assume un ruolo da protagonista e anche noi siamo desiderosi di dare il nostro contributo. I fiori e le piante sono una presenza importante, che non può più essere ignorata.

Armonia

Il consumismo sfrenato e i sensi di colpa appartengono al passato. Ora entra in scena la sostenibilità, che dovrà condurre alla creazione di un mondo in cui uomini, ambiente ed economia sono in equilibrio tra loro. Nel giardino questo si traduce nella ricerca di una grande biodiversità. La tendenza del momento consiste nel trasformare la propria oasi verde in un piccolo biotopo, in cui piante e animali possono crescere e vivere in armonia tra loro.

Grande biodiversità

In questo piccolo biotopo, ovvero il giardino, la natura gode di grande rispetto. Qui non possono mancare i bulbi di fiore, poiché contribuiscono ad accrescere la biodiversità già ai primi accenni di primavera, quando il resto del giardino è ancora immerso nel sonno invernale. Gli insetti vanno matti per i crochi a fiori grandi, gli anemoni orientali, i giacinti, l’aglio bulgaro e l’aglio ornamentale. Inoltre i calici offrono loro un accogliente nascondiglio.

narcisi
Narcisi in terra e in vaso

Colori naturali

Nel giardino caratterizzato dall’equilibrio prevalgono i colori naturali nei toni del giallo e del verde. Con l’impiego di materiali grezzi e l’aggiunta di note di colore blu e rosso mattone, puoi creare un ambiente che riflette grinta e carattere. Utilizza prodotti sostenibili, duraturi o riciclabili. Se è possibile, prendili in prestito anziché acquistarli. I bulbi di fiore variopinti piantati in gruppi si integrano perfettamente nel giardino della biodiversità.

Per maggiori informazioni visita il sito www.bulbidifiore.it.

Narcisi e muscari
Narcisi e muscari per decorare dialetti del giardino

Dai un senso al tuo giardino con i bulbi da fiore

La velocità dello sviluppo tecnologico e i problemi legati ai cambiamenti climatici suscitano apprensione. Ne consegue un maggiore bisogno di cordialità e umanità.

Desideriamo dare un senso alle cose e, per tale motivo, cerchiamo prodotti e marche capaci di soddisfare tale necessità. Come si applica tutto questo al giardino e che ruolo hanno i bulbi di fiore?

Vita più semplice

Vorremmo fermare il tempo per riprendere fiato. Fuggire per un attimo al vortice che ci avvolge, per ritrovare la pace dei sensi. Si tratta di un’impresa impossibile e pertanto cerchiamo la soluzione in una vita più semplice, con meno preoccupazioni. Circondarsi di prodotti gradevoli e gentili aiuta a dare un senso più profondo alla propria vita. Inoltre fare acquisti in un negozio di vicinato è un comportamento più socievole che comprare online.

Giardino accogliente

Nel giardino la tendenza incentrata sul concetto di umanità è chiaramente riconoscibile per l’atmosfera accogliente che puoi creare con facilità. I caldi colori della terra e le tinte naturali sono inframmezzati da accenti lilla e giallo ocra. I bulbi producono una sensazione di amabilità, grazie ai fiori rigogliosi, delicati e tondeggianti. Accosta colori chiari e scuri in tonalità digradanti per ottenere un effetto armonico.

tulipani, giacinti e narcisi
A sinistra: tulipani – Al centro: giacinti – A destra: giacinti e narcisi

Minivivaio

Pianta i bulbi di fiore in bordure o vasi tondeggianti, con spigoli smussati. Queste forme creano un’atmosfera calda e armoniosa che rende il giardino un luogo accogliente, dove puoi realizzare un minivivaio secondo i tuoi gusti. Puoi fare tutto in totale autonomia: scegli, pianti e curi i bulbi finché non si trasformano in magnifici fiori. Per questo la tecnologia non serve.

Natura vicina

Essiccare i fiori equivale a fermare il tempo. In questo modo, infatti, è possibile conservare la natura. I fiori vanno legati per i gambi e quindi appesi a testa in giù in un luogo buio. Trascorse da due a quattro settimane sono pronti. È anche possibile pressare i fiori. A tale scopo, occorre adagiare i fiori tra pagine di giornale e collocarvi sopra un oggetto pesante.

Per maggiori informazioni sui bulbi di fiore, visita il sito www.bulbidifiore.it.

Giacinti, narcisi e tulipani
A sinistra: Hyacinthus, Narcissus – A destra: tulipani

Gli effetti benefici di un giardino sobrio

L’accumulo eccessivo di oggetti e l’attenzione nei confronti dell’ambiente cambiano la nostra etica. Questa presa di responsabilità si traduce in uno stile di vita più sobrio e più semplice. Desideri ritrovare la quiete in giardino? Inizia ad eliminare le cose inutili, creando ordine e spazio. Con i bulbi da fiore del colore giusto, potrai rimpiazzare lo stress con energia nuova.

Basta cianfrusaglie

Il termine sfrondare non è valido solo per le piante. Anche noi dobbiamo imparare a “sfrondarci”, poiché l’accumulo eccessivo di oggetti non ci rende felici, anzi mina il nostro benessere. Eliminando tutto ciò che è inutile liberiamo spazio nella mente. Inoltre evitando di riempire la casa di chincaglierie siamo più rispettosi dell’ambiente. Assumiti le tue responsabilità e scegli un allestimento semplice e sostenibile per il tuo giardino. Un’atmosfera sobria regala chiarezza e armonia. Riciclando oggetti e materiali potrai ottenere risultati meravigliosi. Inoltre il riutilizzo delle cose offre una sensazione migliore rispetto all’acquisto di oggetti nuovi.

giardino-01
A sinistra: Leucojum aestivum ‘Gravetye Giant’ A centro: Narcissus ‘Paperwhite’ A destra: Tulipa ‘White Baby’ e Narcissus ‘White Tete’, ‘Paperwhite’

 

L’importanza del verde

Sapevi che il verde svolge un ruolo sempre più importante? Talmente importante che in futuro potrebbe diventare persino uno dei principali fornitori di energia. Esistono già alberi luminescenti che sostituiscono i lampioni a elevato consumo di energia elettrica. Non è fantastico? La tecnologia si evolve così rapidamente che non c’è da stupirsi se a breve saremo testimoni di nuove scoperte e invenzioni nel settore dell’energia verde. Anche il ruolo del verde in qualità di produttore di ossigeno assume sempre maggiore importanza. Aumentano gli spazi pubblici in cui il verde è fortemente presente. I bulbi da fiore sono una parte importante del verde e ti sorprendono all’inizio di ogni primavera.

giardino-02
Tulipa ‘White Baby’

Segui il tuo gusto

Un giardino sobrio privo di cianfrusaglie ha un effetto molto rilassante. Scegli la semplicità per creare un ambiente ordinato e armonioso. Elimina tutti gli oggetti che non hanno una funzione pratica, o regalali a qualcuno che possa servirsene. Riutilizza sacchetti, vasi e fioriere e chiediti se sia davvero arrivato il momento di sostituire la panchina del giardino. Oltre al fresco verde delle piante, il blu e il nero sono colori che regalano al giardino un aspetto sobrio e rilassante. I bulbi dai fiori bianchi, quali narcisi, giacinti e campanellini, offrono un tocco di armonia e di garbo in più. Distribuiscili in modo equilibrato per godere al massimo della loro bellezza.

giardino-03
Narcissus ‘Pure White’

Narciso a fiore doppio

Tutti lo devono sapere: il narciso a fiore doppio è il bulbo dell’anno! Pianta questi bulbi adesso per godere della primavera già dalla prima fioritura.

Primavera

Il narciso? Proprio così, il narciso. E più precisamente la varietà a fiore doppio, che regala un piacere doppio. I narcisi a fiore doppio sono fiori primaverili per eccellenza, portatori di allegria già a partire da aprile, quando sbocciano. Ciò che li rende particolari è la corona formata da più petali o l’intero fiore pieno di petali. I narcisi a fiore doppio sono disponibili in numerose tonalità di giallo, nonché nei colori panna, bianco, arancione e in tutte le combinazioni di questi colori. Inoltre sono bulbi pluriennali, quindi potrai godere della loro bellezza anche l’anno successivo.

Innamorato

Da dove proviene il nome Narciso? Da un dramma della mitologia greca. Quando Narciso, un giovane di rara bellezza, vede la sua immagine riflessa in uno stagno, si innamora perdutamente di se stesso. Non riuscendo a raggiungere la propria immagine, si strugge dal dolore e dalla frustrazione. Il suo corpo scompare e di lui resta solo un meraviglioso fiore giallo, il narciso, che ha conservato questo nome simbolico fino ai giorni nostri. E questa primavera il narciso a fiore doppio avrà un ruolo da protagonista come bulbo dell’anno.

narcisi01
Narcissus ‘Art Design’ (a sinistra) e Narcissus ‘Unique’ (a destra)

Cose interessanti da sapere

  • Alcune varietà di narciso a fiore doppio sono più facilmente reperibili rispetto ad altre. Questo dipende dalle quantità disponibili. I narcisi a fiore doppio più frequenti e dunque più facili da trovare sono: “Replete”, “Abba”, “Ice King” e “Rip van Winkle”.
  • Il narciso a fiore doppio “Bridal Crown” viene usato soprattutto come bulbo in vaso. È possibile collocarlo in casa anziché piantarlo in giardino.
  • Per maggiori informazioni sui bulbi da fiore, visita il sito bulb.com.

narcisi02
Narcissus ‘Kiwi Sunset’ (a sinistra) e Narcissus ‘Abigail’ (a destra)

I colori prima della primavera

fiori pesco

Senza troppo distrarmi guardo il paesaggio che mi offre la campagna, tra una città e l’altra del Veneto. Perché ancora si trovano campi arati e spazi aperti. E tra i colori dell’inverno, i marroni intensi degli alberi senza foglie, la terra nuda e vuota, le siepi e gli arbusti disadorni, i gelsi da poco tagliati, spiccano tra la vegetazione sopita i primi bagliori della primavera. Il bianco dei primi peschi in fiore, il giallo dei narcisi lungo una strada di campagna a Treviso.

Le prime giornate di sole, l’aria più tiepida, la luce che si protrae fino al tardo pomeriggio.
[…]

narcisi

È sabato… e piove

Addio primavera. Non sei ancora arrivata. Ma quando arrivi?
Ti sto aspettando. E intanto… pioggia.
Infinita.

Perché io – stamattina – mi ero promesso di tirare fuori dalla scatola di latta tutti i semi, pensare a quali selezionare e cominciare la semina. E invece un freddo! Un vento! E poi la pioggia.

I primi segni della primavera alle porte li ho visti. Ieri un bombo che vola sopra le viole. L’altro ieri una lucertola che esce dal suo rifugio in serra per cercare un po’ di sole. E i primi fiorellini che sbocciano. Crochi e narcisi.
Ecco una foto di questa mattina. Giallo come il sole. Scattata prima delle undici. Perché poi ha cominciato a piovere. E piove tutt’ora.
E la mia semina in coltura protetta?

Vediamo domani, come sarà il tempo e come sarà il mio umore…

narcisi