Due giorni per l’autunno

Alberi e arbusti dalle foglie gialle, arancioni e rossastre, sementi rare, rose a fioritura invernale e zucche ornamentali saranno tra i protagonisti della tredicesima edizione della “Due giorni per l’autunno”, la mostra e mercato di fiori e piante insoliti, attrezzi e arredi per il giardino organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano con la regia dell’Architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino, che da venerdì 20 a domenica 22 ottobre 2017 si svolgerà al Castello e Parco di Masino a Caravino (TO).

Castello e parco di Masino

Anche quest’anno la manifestazione, tra i più amati appuntamenti di florovivaismo autunnali, durerà tre giorni, e non due come suggerito dal titolo, per permettere al pubblico di appassionati e non solo di immergersi nei colori dell’autunno e fare acquisti tra le novità proposte da 150 vivaisti italiani ed europei, selezionati sulla base di criteri di eccellenza, innovazione e sostenibilità ambientale. Gli espositori, con le loro collezioni di punta, offriranno utili spunti per progettare il “giardino che verrà, mentre esperti del settore forniranno consigli preziosi per mantenerlo al meglio e curarlo.

Tra gli esemplari in mostra nel grande Prato di Eufrasia del parco del castello, da cui si domina il panorama dell’anfiteatro morenico di Ivrea, gli ospiti potranno ammirare piante aromatiche e officinali, da frutta e da orto; piante a fioritura autunnale con bacche ornamentali; bulbi, tuberi e rizomi a fioritura primaverile; frutti antichi, iris rifiorenti, viole ibride e fior di loto da vaso. E ancora potranno trovare attrezzature per l’orto e il frutteto; cesterie, vasi decorati e lumi da giardino; editoria specializzata e quadri con fiori pressati.

Durante la manifestazione, inoltre, sarà possibile assaggiare specialità gastronomiche del territorio e varie prelibatezze e acquistare prodotti dell’orto e del frutteto d’autunno, la maggior parte dei quali “presidi Slow Food” perché rispondono a specifici criteri di stagionalità, tipicità territoriale e filiera corta.

Parco di Masino

Orario:

Venerdì 20 dalle ore 14 alle ore 18, sabato 21 e domenica 22 ottobre dalle ore 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17)

Per gli Iscritti FAI (possibilità di iscriversi in loco) e i Soci dell’Accademia Piemontese del Giardino venerdì 21

ottobre, dalle ore 11 alle 14, APERTURA IN ANTEPRIMA con ingresso gratuito alla manifestazione.

Ingresso:

Intero: € 10; Ridotto (bambini 4-14 anni): 5; Iscritti FAI e Soci dell’Accademia Piemontese del Giardino: € 4; Residenti a Caravino e Cossano Canavese: gratuito.

Parcheggio interno manifestazione € 5; disponibilità di ampi parcheggi gratuiti nelle vicinanze della mostra.

Aree di ristoro all’interno della manifestazione e del castello.

Informazioni: FAI – Castello di Masino tel. 0125.778100; faimasino@fondoambiente.it; www.castellodimasino.it

Annunci

Ninfeamus, III edizione

“DIRE, FARE, SBOCCIARE”: È INIZIATO IL COUNTDOWN PER LA TERZA EDIZIONE DI NINFEAMUS

Laboratori, sport e visite guidate al Ninfeo e al Parco: ce n’è per tutti i gusti!

Dal pomeriggio di venerdì 25 aprile e per l’intero il fine settimana Villa Borromeo Visconti Litta di Lainate ospiterà la terza edizione di Ninfeamus, tradizionale appuntamento annuale dedicato alla promozione della cultura del verde e alla natura. Non solo esposizione e vendita di piante e fiori, oggetti artistici e cibi naturali, ma anche un ricco programma di spettacoli, mostre, workshop, laboratori per bambini e sport all’aria aperta. Fanno da corollario le visite guidate allo splendido Ninfeo, con i suoi sorprendenti giochi d’acqua, e al Parco storico della Villa.

Organizzata dall’Associazione ‘Amici di Villa Litta’ in collaborazione con il Comune di Lainate, la manifestazione florovivaistica ha il patrocinio della Provincia di Milano e conta sul partner tecnico per la mobilità sostenibile eV-now!, che mette a disposizione un servizio di navetta gratuito con alcune auto elettriche dalla stazione MM di Rho Fiera a Villa Litta (consultare il sito della manifestazione per le modalità del servizio).

Il pubblico potrà visitare gli stand con varietà selezionate di piante: acidofile e peonie, rose, cactacee e piante officinali, arbusti da bacca, solo per citarne alcune, ma anche artigianato di alta qualità. Nella stessa cornice, sarà possibile visitare i progetti del concorso “Il giardino ritrovato” e ammirare le installazioni artistiche di Arbre Magique, a cura di Renzo Nucara e Carla Volpati. Spazio alle mostre fotografiche nell’ala settecentesca della Villa: Green Attitude, a cura di Raoul Iacometti, e Lumen Print, di Danilo Pedruzzi. Ad attendere i più piccoli, StellaStellina e l’Anemone Blu, allestimento della fiaba di Luigi Mantovani, illustrata da Franco Battiato.

C’è grande attesa per l’insolito spettacolo “L’orchestra della Natura”, a cura di Daniele Delfino, appuntamento gratuito ma per il quale è consigliata la prenotazione, mentre nel pomeriggio di sabato e domenica il pubblico assisterà a performances di danza e fotografia, a cura di Raoul Iacometti, con la presenza delle ballerine professioniste Lavinia Scott, Carola Roccatagliata, Maria Primo.

A lezione di pollice verde

Avere un splendido giardino fiorito di rose e camelie? Si può, grazie a due lezioni pratiche che si terranno rispettivamente sabato (workshop a cura del Museo Giardino della Rosa Antica) e domenica pomeriggio (lezione tenuta dal dott. Andrea Corneo, presidente della Società Italiana della Camelia).

Concorsi e laboratori per bambini e ragazzi

“Dire, fare, sbocciare” è il tema attorno al quale ruota quest’anno l’intera manifestazione, alla base anche dell’iniziativa “Artisti in erba in concorso”, con il coinvolgimento degli studenti lainatesi. Alle 12 avrà luogo la premiazione, alla presenza delle autorità cittadine. Il vincitore riceverà un albero a sorpresa e la soddisfazione di veder pubblicate le proprie creazioni artistiche.

Ricca anche l’offerta di laboratori per bimbi e ragazzi. Si comincia sabato con “Giardini piantati per aria”, workshop ispirato ai Kokedama giapponesi, con Laura Bina, in concomitanza con “Iphoneography”, a cura di Raoul Iacometti, dedicato ai ragazzi che vogliono imparare a fotografare la natura con uno smartphone. Giappone ancora protagonista ne “Il teatro di carta”, destinato ai più piccini e curato da Cristina Moretti.

Domenica aprirà le danze “Creare, giocare… riciclare”, gratuito, a cura della Croce Rossa Italiana. Alle 15.30 è in programma il laboratorio “L’orchestra della natura” a cura di Daniele Delfino, gratuito con prenotazione consigliata, seguito dal laboratorio “Il sughero in fiore” a cura di Axis, con Silvana Olivero.

Sport all’aria aperta e spuntini salutari

“Ninfeamus” è anche voglia di sport all’aria aperta. Tai chi, kung fu e yoga, sabato e domenica pomeriggio, a cura dell’associazione Circolo Lainatese, mentre l’associazione Il Cortile propone per sabato pomeriggio “yogilates” (yoga + pilates) e “danza contact improvisation”. Sabato e domenica mattina, “risveglio muscolare” a cura dell’associazione Physic Du Role.

Il “tree climbing”, a cura de l’Albero degli zoccoli, è riservato ai ragazzi dai 6 ai 15 anni, mentre lo spazio giochi all’aperto allestito da GiochiSport aspetta giovani ospiti dai 2 ai 10 anni.

Per i più golosi, “prelibatezze bio” resteranno disponibili nel Cortile Nobile, per essere acquistate e … degustate in loco!

Visite guidate

Quest’anno per la prima volta anche i bimbi potranno godere della visita botanica nel Parco, con un percorso ad hoc pensato da Marta Tramontini e Marina Airaghi dell’associazione Amici di Villa Litta. Partono in anteprima speciale per Ninfeamus anche le visite guidate al Ninfeo, organizzate sempre dagli Amici di Villa Litta.

Villa Litta diventa il primo parco storico in Italia a emissioni zero: i proventi della manifestazione contribuiranno alla realizzazione del progetto pilota per la ridefinizione di Villa Litta come ecozona.

Programma della manifestazione su: www.ninfeamus.it

COSTO, ORARI & INFORMAZIONI VARIE

NINFEAMUS – Dire, fare, sbocciare

Villa Borromeo Visconti Litta

Largo Vittorio Veneto – Lainate (MI)

Venerdì 25 aprile: dalle 14 alle 19

Sabato 26 e domenica 27 aprile: dalle 10 alle 19

La biglietteria sarà aperta 15 minuti prima dell’apertura e chiusa 30 min prima della chiusura.

Ingresso 3 euro, ingresso + visita al Ninfeo 5 euro (partenza ogni 30 minuti per l’intera durata della manifestazione)
Ingresso gratuito per i minori di 14 anni e portatori di handicap
Secondo ingresso gratuito per i lainatesi esibendo biglietto del primo ingresso e carta d’identità
L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo.
Non sono ammessi i cani.

gs646_tra_i_fiori