Il profumo dei bulbi estivi

Ti piace stare a contatto con la natura e stimolare tutti i sensi? Circondati dai fiori profumati prodotti dai bulbi estivi per un benessere naturale pienamente gratificante.

Profumo irresistibile

I bulbi estivi vengono acquistati soprattutto per i colori dei fiori ma hanno altro da offrire oltre all’aspetto: il profumo! I fiori emanano profumo per attirare e sedurre api, bombi e farfalle che svolgono un importante ruolo di impollinatori. Non solo gli insetti ma anche noi umani apprezziamo le fragranze dei fiori. Pianta i bulbi a fioritura estiva per godere pienamente del giardino, che ogni volta ti accoglierà con una festa di profumi e colori.

Come nasce il profumo

Sfruttando la luce e il calore, i bulbi a fioritura estiva non producono solo sostanze nutritive ma anche sostanze aromatiche che vengono immagazzinate in cellule speciali. Quando queste cellule si aprono, le sostanze aromatiche vengono rilasciate. Le sostanze solide o liquide si trasformano quindi in gas. Nel momento in cui le sostanze aromatiche evaporano, possiamo odorarne la fragranza. Piantando adesso i bulbi estivi in giardino potrai godere di un tripudio di profumi durante tutta l’estate.

Tipi di profumo

Ognuno ha gusti personali per quanto riguarda i profumi. Alcuni bulbi estivi emanano una fragranza delicata, mentre altri sono vere bombe di profumo. Tuttavia, poiché il profumo non rimane intrappolato nel giardino, l’aroma dei fiori è sempre piacevole. I cinque bulbi estivi dal profumo più gradevole sono:

  1. Giglio (Lilium)
    I gigli orientali hanno un profumo dolce e sensuale, i gigli ibridi Speciosum emanano un lieve aroma di vaniglia, mentre il giglio asiatico si distingue per la fragranza molto delicata.
  2. Gladiolo dell’Abissinia (Gladiolus murielae)
    Il gladiolo dell’Abissinia allieta con il suo aroma dolce e raffinato.
  3. Fresia
    Le fragranze della fresia variano da irresistibilmente dolci a fortemente speziate. Alcune varietà emanano un odore deciso, altre un aroma delicato.
  4. Giglio ragno (Hymenocallis)
    In giardino il giglio ragno solletica le narici con un profumo dolce e delicato.
  5. Giglio del capo (Crinum)
    Il giglio del capo emana un aroma dolce e intenso.
Bulbi estivi
A sinistra: Gladiolus callianthus ‘Murielae’ – Al centro: Lilium ‘Tiny Moon’ – A destra: Crinum powellii

Curiosità

  • Desideri godere al massimo dei profumi che avvolgono la tua oasi di benessere immersa nel verde? In una giornata di sole, accompagnata da una brezza leggera, le ore pomeridiane sono quelle in cui gli aromi permeano maggiormente il giardino. Cogli il momento favorevole.
  • L’intensità della fragranza aumenta se i fiori vengono collocati vicino a un muro riscaldato dal sole. Il calore stimola infatti il rilascio del profumo.
  • Per maggiori informazioni sui bulbi di fiore, visita il sito www.bulbidifiore.it.
bulbi estivi
A sinistra: Hymenocallis festalis ‘Zwanenburg’ – A destra: Fresia

Bulbi estivi in giardino

“Human Touch” è una delle tre tendenze per il giardino di quest’anno (insieme a “Recentered Stage” e “Balanced Biotope”). Il crescente bisogno di cordialità e umanità è l’aspetto chiave di questa tendenza. Scopri in che modo i bulbi estivi contribuiscono a soddisfare questa esigenza.

Semplicità

Vorremmo fermare il tempo per riprendere fiato. Fuggire per un attimo al vortice che ci avvolge, per ritrovare la pace dei sensi. Cerchiamo dunque la soluzione in una vita più semplice, circondandoci di prodotti che siano gradevoli e delicati, per noi stessi e per il mondo. I bulbi estivi rispondono a questi requisiti con vivacità, contribuendo largamente a creare un’atmosfera accogliente e piacevole in giardino.


Dare senso alle cose

La velocità dello sviluppo tecnologico e i problemi legati ai cambiamenti climatici suscitano apprensione. Ne consegue il forte bisogno di umanità, fiducia e riconoscibilità. Desideriamo dare un senso alle cose e cerchiamo prodotti che soddisfino tale necessità. I bulbi estivi in bordure o vasi tondeggianti creano un’atmosfera calda e armoniosa che rende il giardino un luogo accogliente.


Armonia

Secondo la tendenza “Human Touch”, in giardino e sulla terrazza i caldi colori della terra e le tinte naturali sono inframmezzati da accenti lilla e giallo ocra. I bulbi estivi quali dalie, calle, gladioli (Gladiolus), fresie e gigli (Lilium) esaltano l’atmosfera accogliente grazie ai fiori rigogliosi, delicati e tondeggianti. Accostando colori chiari e scuri in tonalità digradanti è possibile ottenere un effetto armonico.

Per maggiori informazioni sui bulbi estivi, visita il sito www.bulbidifiore.it.

bulbi estivi in giardino
A sinistra: Dahlia ‘Milena Fleur’, Gladiolus – Al centro: Lilium ‘Tiny Moon’, Calla ‘Cherry Kiss’ – A destra: Dahlia ‘Lizz’, Freesia ‘Purple Rain’

Che cos’è la Fresia?

Le fresie sono particolarmente apprezzate come fiori recisi, tuttavia puoi godere della loro bellezza anche in giardino. Non solo sono una festa per gli occhi, ma emanano anche un gradevole profumo.

Pettini di fiore

Una particolarità della fresia è il modo in cui la pianta produce i fiori. Dal tubero si sviluppano più steli che crescono fino ad assumere l’aspetto di meravigliosi “pettini”. Vengono chiamati così perché i boccioli si presentano in una fila ordinata. Oltre che per i fiori particolari, le fresie sono note per il profumo gradevole. La fresia è uno dei pochi fiori che conserva ancora il profumo naturale. Non per niente viene utilizzata spesso in profumeria. Le fragranze variano da irresistibilmente dolci a fortemente speziate. Alcune varietà emanano un odore deciso, altre un aroma delicato.


Abbondanza di petali

Le fresie sono in grado di soddisfare tutti i gusti, poiché sono disponibili in un vasto assortimento di colori e profumi. Inoltre esistono varietà a fiori singoli, semidoppi e doppi. Nelle varietà a fiori doppi parte degli stami si trasforma, come per magia, in petali aggiuntivi. Si consiglia di piantare i tuberi da aprile a fine giugno, in una posizione soleggiata e non eccessivamente umida del giardino, a cinque centimetri di profondità e a otto centimetri di distanza gli uni dagli altri. A seconda del momento in cui vengono piantati, si otterrà una splendida fioritura da giugno a fine settembre.


Tradizione

La fresia appartiene alla famiglia degli iris (Iridaceae). Fu scoperta intorno al 1830 dal collezionista di piante sudafricano Ecklon, che le attribuì questo nome in omaggio al medico tedesco Friedrich Freese, suo amico e compagno di studi. Nel corso degli anni si sono sviluppate vere e proprie tradizioni che vedono la fresia come protagonista. Dopo sette anni di matrimonio, ad esempio, è usanza regalare al partner delle fresie bianche per celebrare l’amore vero e puro. Molto romantico! Inoltre è un fiore che ricorre spesso nei bouquet da sposa, poiché simboleggia l’amore incondizionato e il candore.

Fresia

Curiosità

  • È possibile godere al massimo del profumo delle fresie quando i fiori sono completamente aperti.
  • Preferisci una fragranza delicata? Puoi optare per le fresie di colore blu, che emanano un profumo molto tenue.
  • Un altro nome della fresia è “mughetto del Capo”.
  • Non hai un giardino ma disponi di una terrazza o di un balcone? Le fresie si adattano perfettamente anche a vasi e fioriere.

Per maggiori informazioni sui bulbi di fiore, visita il sito www.bulbidifiore.it.

Fresia