Festival del verde e del paesaggio

BREATHE – RESPIRO è il tema della IX edizione del Festival del Verde e del Paesaggio, la green expo più famosa in Italia in calendario dal 10 al 12 Maggio 2019  nell’affascinante cornice del Giardino Pensile dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, ideata e organizzata da Altri Paesaggi in collaborazione con l’Auditorium Parco della Musica .

Respirare, l’azione meccanica e inconsapevole cui affidiamo la sopravvivenza, è il filo conduttore, e gli alberi e le piante per  il loro ruolo fondamentale nella vita dell’uomo sono il tema principale attorno al quale ruota tutto il festival: attraverso i suoi concorsi, giardini temporanei, piante, design, architettura, conferenze e workshop si intende esplorare la relazione tra  Uomo, Natura e Città, il trinomio lungo il quale si declinerà il futuro della vita umana.

Gli aggregati urbani, infatti, sono destinati a crescere a dismisura, aumentando di conseguenza le emissioni di gas inquinanti e il riscaldamento climatico nel cosiddetto clima urbano, caratterizzato da alte temperature sia diurne che notturne.

Sfida cruciale sarà, quindi, la realizzazione di aree verdi urbane sempre più vaste e folte, vere e proprie “foreste urbane”, in grado di ridurre la temperatura dell’aria, regolare i flussi dell’acqua, purificare l’aria dai gas tossici e mitigare il cambiamento climatico.

La foresta urbana diventa così fonte d’ispirazione, modello e strumento per designer e architetti che sempre di più incorporano, negli interni e negli esterni degli edifici, quantità importanti di vegetazione, non più a scopo meramente decorativo,  ma dando loro il ruolo di sistema vivente che respira.

il visitatore è accompagnato lungo un percorso libero da schemi e convenzioni sul bisogno di una cultura del Verde nel dibattito contemporaneo, partecipe del dialogo tra architettura e natura, tra la città lasciata alle spalle e il Verde.

Attraverso il linguaggio dell’architettura del paesaggio, il Festival stimola a riflettere sulla necessità di un cambiamento radicale del nostro rapporto con il Verde, che coinvolga le comunità e chi le amministra, le scelte quotidiane e quelle a lungo termine. Osservare e ascoltare la Natura per comprendere come risolvere i problemi che mettono sempre più a dura prova il suo equilibrio.

 

Esempio concreto è  Airship.03 – Fontana d’aria”, l’installazione climatico-paesaggistica a cura di Austria Turismo e  firmata dal collettivo breathe.earth.collective, che dà il benvenuto agli ospiti del Festival. Un invito ad un vero “bagno nella foresta“, un’esortazione al rimboschimento delle città,  una delle tendenze virtuose che definiscono l’urbanistica del ventunesimo secolo.

respiro02

Il Festival sarà dunque un’imperdibile occasione per esaminare l’inclinazione umana a dialogare con la Natura e un invito a  considerare il Verde non come un lusso, ma come bisogno primario e strumento di progettazione essenziale per la nostra vita e quella delle generazioni future

Un’occasione rara, in grado di regalare al visitatore un’esperienza coinvolgente e divertente che al tempo stesso inviti a riflettere sul contributo che ognuno di noi è in grado di dare alla qualità dell’aria e alla temperatura del pianeta

 

respiro03

 

Roma, 10. 11. 12 maggio 2019

Giardino pensile Auditorium Parco della Musica

Orario 10.00 – 20.30

 

respiro01

Festival del verde e del paesaggio a Roma

Cacciatori di piante, collezionisti del mondo vegetale, apostoli del giardinaggio e della vita all’aria aperta, esploratori di paesaggi e amanti del design si danno appuntamento dal 18 al 20 maggioperl’ottava edizionedel Festival del Verde e del Paesaggio, il più importante evento italiano dedicato al verdein programma nell’affascinante cornice del Parco Pensile dell’Auditorium di Renzo Piano.

Fiori, giardini, paesaggi, incontri, moda, musica, teatro, lezioni di giardinaggio per grandi e piccoli: un’esperienza immersiva con una identità forte, sorprendente, divertente e colta capace di richiamare ogni anno oltre 20.000 visitatori.

In collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, il Festivalospita progettisti, garden designer, vivaisti, giardinieri e artigiani che presentano le loro proposte più creative e interessanti. Un’occasione unica per godere della spettacolarità di giardini allestiti da professionisti del settore, per farsi travolgere dai profumi e dai colori delle piante in esposizione, una produzione di eccezionale qualità in esclusiva a Roma per tre giorni.

festival-paesaggio-roma


All’interno della manifestazione anche arte, tavole rotonde e interviste con personalità del mondo scientifico e culturale, e un’ampia area di giochi e laboratori dedicati ai più piccoliper imparare – divertendosi! – dai maestri del verde.

Per info:

Festival del Verde e del Paesaggio
VIII edizione | 18 19 20 maggio 2018 dalle 10.00 alle 20.30
Roma – Auditorium Parco della Musica – Parco Pensile  –  Ingresso Viale de Coubertin
Biglietto  € 10 – Under 26  € 8 – Gratuito fino a 12 anni
Abbonamento 3 giorni € 20
Bambini_al_Festival_9

Un bosco per Roma

VII Festival del Verde e del Paesaggio

Auditorium Parco della Musica – Roma

19-21 maggio 2017

 

Un bosco per Roma

Un’eccezionale e innovativa installazione, senza precedenti a Roma, anticiperà la VII edizione del Festival del Verde e del Paesaggio, la Green Expo più importante d’Italia, in programma dal 19 al 21 maggio 2017 all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Si tratta di “Un Bosco per Roma”, una vera e propria foresta urbana che troverà spazio nella Cavea progettata da Renzo Piano a partire dalla prima settimana di maggio. La Cavea si presenterà così ai visitatori con una veste del tutto nuova, in cui i colori e i profumi di oltre cento alberi, simbolo del paesaggio italiano, saranno protagonisti assoluti.

Un omaggio verde alla città – la cui fruizione è completamente gratuita – che spazia dalle suggestioni percettive alle implicazioni didattiche, sociali, stimolando il dibattito sulla progettazione del paesaggio romano.

I benefici del bosco urbano sono oramai riconosciuti sia sul piano funzionale che su quello sociale. Il Festival del Verde realizza un progetto simbolico di grande effetto che affida agli alberi il compito di creare luoghi di aggregazione sociale e di contrastare l’inquinamento delle città.

Festival del Verde e del Paesaggio

L’installazione inizia su viale de Coubertin e si snoda fino al cuore della Cavea dialogando con l’architettura di Renzo Piano e con Roma, una capitale che nel suo sviluppo deve tenere conto delle necessità dei cittadini del nuovo millennio. Il Bosco si compone di 120 grandi esemplari di alberi autoctoni: olmi, ciliegi selvatici, querce, frassini, pioppi…intervallati da piccole ‘radure’ di tappeto erboso, brevi pause per i visitatori.

Saranno proprio i visitatori ad essere protagonisti attivi nella fruizione del Bosco, chiamati ad esprimere opinioni aspettative e desideri sul verde in città prima di immergersi nel percorso sensoriale definito dagli alberi.

 

Festival del Verde 

Ingresso: “Piantare la Città”

I visitatori saranno accolti dall’ingresso su viale de Coubertin che li accoglierà  con maestose istallazioni di verde verticale, impreziosite da un labirinto di alberi dipinti a terra, intervento di street-art realizzato dall’Accademia di Belle Arti di Roma. In questo scrigno verde, anticipazione del vero Bosco, sarà spiegato il valore ecologicoe sociale degli alberi in città grazie a pannelli esplicativi che illustrano come la presenza di un bosco-giardino possa rivoluzionare la vita di un quartiere.

Percorso: “Desideri verdi per Roma”

I visitatori saranno chiamati a scrivere e disegnare, su appositi pannelli, i loro suggerimenti su come trasformare la città con il verde e con gli alberi, e renderla quel luogo più accogliente e fruibile. Questo spazio ospiterà anche iniziative creativo-didattiche dedicate ai più piccoli, per stimolare gli studenti a salvaguardare l’ambiente trasferendo le loro nuove conoscenze a famiglie, coetanei e cittadini.

Percorso: “L’esperienza sensoriale”

I visitatori saranno accolti tra le piante del Bosco: 120 grandi alberi li avvolgeranno con il loro portamento naturale, tra il ronzio degli insetti, il canto degli uccelli e l’odore del legno. Un percorso che emoziona e rigenera i sensi in cui perdersi e ritrovarsi, grazie all’immersione nella ricchezza della natura.

Ambizioni future

Il Festival del Verde e del Paesaggio sta lavorando per poter, concluso l’evento, ripiantare il Bosco in uno spazio urbano della capitale. Enti, Associazioni, Aziende, in animo di finanziare il progetto di piantumazione dei 120 alberi, potrebbero aiutare a rigenerare un quartiere, un parco cittadino, innalzando i livelli di qualità della vita degli abitanti di Roma.

Il Bosco è una coproduzione del Festival del Verde e del Paesaggio con Fondazione Musica per Roma ed è reso possibile grazie alla collaborazione con il Municipio II di Roma Capitale. Il progetto è firmato da Fabio Di Carlo e Pan Associati di Benedetto e Gaetano Selleri, la realizzazione è affidata all’eccellenza vivaistica e alla professionalità realizzativa di Euroambiente Gruppo Zelari Margheriti Piante. La realizzazione dell’intervento di street art su viale de Coubertin è frutto dello splendido lavoro dagli allievi del Dipartimento Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Roma mentre gli inserti di pareti verticali sono di Peverelli.

 

Altre anticipazioni sul VII Festival del Verde e del Paesaggio.

Dopo il successo delle scorse edizioni – oltre 20.000 visitatori nei tre giorni del 2016 – il Festival del Verde e del Paesaggio torna dal 19 al 21 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, coniugando al suo interno  temi che spaziano dalla promozione del verde alla necessità di rispondere alle urgenze delle nostre città. Lo sviluppo urbanistico e la qualità dell’ambiente nel quale viviamo ci obbligano a ripensare gli spazi verdi urbani, secondo una nuova coscienza ambientale – più civile ed ecologica. Accanto a questi temi il Festival non dimentica il valore della conoscenza botanica, proponendo ogni anno un ricco programma di approfondimenti. Il focus di questa edizione dedicato alla rosa, è affrontato insieme a degli ospiti d’eccezione: Guoliang Wang e Viru e Girija Viraraghavan, considerati tra i suoi massimi esperti mondiali.

Dal 19 maggio gli appassionati si incontrano al Festival per assicurarsi piante rare e insolite, arredamento di design, soluzioni estetiche all’avanguardia, per seguire corsi di giardinaggio, per chiedere consigli e consulenze; vivaisti, paesaggisti, giardinieri, designer, architetti, docenti universitari, giornalisti, amministratori pubblici e curiosi si confrontano sui temi al centro dell’evento: verde urbano, paesaggio, botanica, giardini privati e verde pubblico, ecologia ambientale. E non solo. 

Festival del Verde e del Paesaggio a Roma

Dal 13 al 15 maggio torna a Roma il Festival del Verde e del Paesaggio, la Green Expo più importante d’Italia – con oltre 21.000 visitatori nell’edizione 2015 – nell’affascinante cornice del Parco Pensile dell’Auditorium progettato da Renzo Piano. Sono l’architettura del paesaggio, il design, la passione per le piante e i giardini, i temi della manifestazione ormai punto di riferimento per gli appassionati e i professionisti del verde.

In collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, la sesta edizione del Festival ospiterà una nutrita rosa di progettisti, garden designer, vivaisti, giardinieri e artigiani che presenteranno le loro proposte più creative e interessanti. Un’occasione unica per godere della spettacolarità di giardini allestiti da professionisti del settore, per farsi travolgere dai profumi, dai colori delle piante in esposizione, acquisendo nuove conoscenze su un tema ricco di sfumature che coinvolge un pubblico sempre più numeroso.

Festival del Verde

Il Festival si caratterizza da sempre per una felice convivenza di tutti gli elementi che parlano di verde in un “melting pot” che accoglie i visitatori e stimola la creatività degli espositori. La capacità di scovare e lanciare piccole realtà imprenditoriali che sappiano proporre nuovi punti di vista e nuove soluzioni nella gestione degli spazi esterni ne fa un palcoscenico irrinunciabile per tutti i professionisti, gli appassionati e i curiosi del settore. Questo ruolo d’incubatore di creatività e la capacità di amplificare le tendenze e le istanze legate al verde e al paesaggio sono le chiavi del successo della manifestazione.

Festival del Verde

Le anticipazioni
Percorso
Una vera sorpresa sarà il giardino creato da Carlo Contesso che introdurrà i visitatori alla passeggiata di 1 km tra pareti verdi, profumi, colori e varietà di piante insolite, giardini, design d’autore, serre e terrarium.
Altri giardini: Sezione dedicata al giardino e ai tanti modi con cui le piante possono disegnare ed arredare ogni spazio verde. Lo spettacolo offerto dai giardini dei garden designers allestiti al Festival, sarà uno spunto per il pubblico, assistito dai progettisti, per ripensare i propri spazi.
Vivai: L’esperienza e la competenza dei i migliori vivaisti italiani e i loro consigli su come posizionare e accostare clematis dai fiori azzurri campanulati con rose botaniche da bacca, ninfee rustiche, fior di loto, piante da frutto, rampicanti esotiche, agrumi, aromatiche, erbacee e sementi orticole per la coltivazione in vaso. Una produzione di eccezionale qualità in esclusiva a Roma per tre giorni.

Festival del Verde

Espositori: Le aziende leader del settore propongono tutta la gamma di prodotti per godere di ogni spazio esterno: dal più piccolo balcone, ai terrazzi, ai giardini. Antiquariato, modernariato e design completano l’offerta tra cui scegliere.
Artigiani: La creatività e la sapienza si fondono nelle proposte che gli artigiani presentano al pubblico del Festival: microgiardini, gioielli di frutti e semi, tavoli-scultura, cesti, vasi e tutto quello che ci riporta ai nostri giardini.
Incontri: La Zona Incontri si conferma come un vero laboratorio d’idee e proposte provenienti dal mondo della cultura e della progettazione di settore. Accanto alle presentazioni di libri, talk con esperti, proiezioni, lezioni di giardinaggio, quest’anno il programma pensa anche ai professionisti affrontando il tema degli Spazi filtro. Quest’anno inoltre il Festival del Verde e del Paesaggio ospiterà il Premio Pizzetti della sezione AIAPP Lazio ed una riflessione internazionale sui Parchi Urbani.
Concerti di musica dal vivo e mostre di arte contemporanea completano l’offerta.

Novità
I wokshop della Scuola del Festival
“Il gardening è un’arte, una scienza, un gioco”. Con questo motto Il Festival del Verde e del Paesaggio ha lanciato il suo progetto didattico: lezioni di giardinaggio, verde verticale, garden e planting design, progettazione di terrazze e balconi, coltivazione dell’orto, del giardino mediterraneo ma anche floral design e acquerello botanico.
Durante il Festival sarà possibile partecipare a lezioni dimostrative e laboratori pratici, mettendo alla prova la propria creatività e conoscenza delle piante, imparando – divertendosi! – da professionisti del verde. Non solo. Quest’anno i visitatori avranno l’occasione unica di usufruire gratuitamente del Corner di consulenza per la progettazione del giardino. Chiunque voglia potrà ottenere consigli professionali per pensare, curare e gestire gli spazi verdi, o prenotarsi per seguire i nuovi corsi della Scuola.

Innovazione
Vertical farm: è di Matteo Benvenuti la vertical farm che oltre a produrre frutta e verdura ospita un piccolo allevamento pesci d’acqua dolce. Un mondo autosufficiente, in cui le piante sono nutrite dall’acqua arricchita dai minerali prodotti dai pesci, che a loro volta ricevono nutrimento e acqua purificata dall’attività vitale delle piante. Al Festival vedremo realizzato il prototipo, un progetto virtuoso, che oltre a non inquinare è anche autosufficiente dal punto di vista energetico: la pompa dell’acqua e le lampadine al led, fondamentali per innescare la fotosintesi, sono alimentate da un impianto eolico-fotovoltaico. Una sperimentazione avanzata, un approccio con il verde per nutrire il pianeta in modo sostenibile.

Concorsi
La progettazione e la sperimentazione si ripropongono anche quest’anno con i due concorsi del Festival, le cui opere saranno presentate, esposte e premiate durante la kermesse.
– Avventure creative: un’occasione volta a stimolare la progettazione e l’allestimento di giardini temporanei, che abbiano come fil rouge una visione peculiare e fantasiosa dell’elemento vegetale. Presieduto da Fabio Di Carlo, il concorso di quest’anno si presenta col tema “I giardini della curiosità”.
– Balconi per Roma: un progetto creativo tutto dedicato agli under 30, per selezionare proposte sperimentali di balconi in città. Un incubatore di idee – accattivanti, coraggiose, poetiche – la cui commissione è presieduta da Franco Panzini.
Sempre maggior successo riscuote il concorso di scrittura Racconto breve sotto le foglie. Il concorso nazionale è rivolto a tutti coloro che vogliano cimentarsi nell’arte del narrare emozioni, suggestioni, ricordi e visioni, creando brevi testi che rimandino a giardini reali o immaginari.
Ai vincitori una scultura originale di Ciriaco Campus.

Spazio Bambini: un vero Minifestival per i tantissimi ospiti che accompagnano i propri genitori; il Corpo Forestale dello Stato, l’Università di Tor Vergata e l’associazione culturale G.eco offrono laboratori divertenti per insegnare, fin da piccoli, l’amore ed il rispetto per la natura.
Area Food: l’ angolo di verde dove gustare nuove specialità sempre più attento alla qualità e alla bontà del cibo, quest’anno si arricchisce di un autentico mercatino dove fare una buona spesa!

Festival del Verde

Il Festival conferma il suo impegno a fianco delle scuole rinnovando l’invito a partecipare alla III Giornata del verde ad alcune scuole di Roma ed offrendo agli studenti del Liceo classico Luciano Manara la possibilità di attuare un’esperienza di alternanza scuola/lavoro.
L’impegno nel sociale è ribadito affiancando per il secondo anno consecutivo l’attività dell’Unicef e l’associazione Papango, impegnata nell’assistenza e integrazione di richiedenti asilo e rifugiati e nel sostegno dell’educazione dei bambini nei paesi in via di sviluppo.
Sponsor: anche quest’anno affianca la manifestazione Emu, simbolo internazionale del made in Italy per l’arredamento da esterno; per l’occasione allestirà salotti arredati con le sue collezioni di punta. Florovivaistica del Lazio, storica azienda in grado di soddisfare sia le esigenze dei grandi clienti pubblici che dei sofisticati clienti privati, affianca nuovamente il Festival fornendo il prezioso supporto con i suoi giardinieri.
Come da tradizione nel Festival conviveranno e si contamineranno tra loro idee per la progettazione e manutenzione del verde, vivai produttori specializzati di piante, design e arredamento da esterni, artigianato d’eccellenza, in un susseguirsi di piccole e grandi novità, progetti e allestimenti che si dipanano lungo il percorso del giardino pensile dell’Auditorium.
Un’esposizione da non perdere, che abbraccia sfumature di verde sempre più nuove e numerose.

Festival del Verde

Festival del Verde e del Paesaggio: la Scuola

gs987-festival-verde-e-paesaggio

Il giardinaggio è un’arte, una scienza, un gioco: è questo l’approccio delle lezioni a cura del Festival del Verde e del Paesaggio con esperti vivaisti, giardinieri professionisti, architetti del paesaggio e docenti di altissimo livello.

Un incantevole giardino segreto ai piedi del Gianicolo, nel cuore di Roma, per chi desidera imparare o approfondire tutto sulle piante, sui giardini e non solo.

Obiettivo dei nuovi corsi in partenza dal 30 Gennaio 2016 è dare una formazione completa con attenzione sia alla parte teorica che pratica: sarà infatti possibile piantare e veder crescere un vero orto, un giardino, allestire un terrazzo o un balcone, conoscere i segreti di singole varietà botaniche, studiare con importanti garden designers.

Il palinsesto didattico:
A lezione dai vivaisti – Inizio incontri 30 Gennaio 2016
Sei appuntamenti dedicati alla conoscenza di alcune tra le piante più amate tenute da importanti vivaisti e produttori italiani.

Terrazzi e Balconi a cura di Blu Mambor – Inizio corso 9 Febbraio 2016
Le piante, i vasi, le luci, la copertura, l’arredamento, l’impianto d’irrigazione, in otto lezioni il corso fornisce gli elementi di botanica, progettazione e composizione per poter creare un giardino sul nostro terrazzo o balcone.

Il Giardino Mediterraneo a cura di Blu Mambor – Inizio corso 9 Febbraio 2016
Come progettare un giardino mediterraneo, fioriture ricche e prolungate, colori e profumi inconfondibili: le piante del bacino mediterraneo sono ideali per creare un giardino di facile manutenzione e di grandissimo fascino.

Garden design a cura di Carlo Contesso – Inizio corso 8 Febbraio 2016
Imparare a progettare e realizzare il proprio spazio verde attraverso le liste dei desideri, il genius loci, la scelta dei materiali e quella delle piante.

Planting design a cura di Carlo Contesso – Inizio corso 8 Febbraio 2016
Per progettare con le piante c’è bisogno di valutazioni estetiche, conoscenze compositive, colturali ed ecologiche, tutte necessarie al successo del nostro progetto assicurandoci le condizioni ideali in cui le piante crescono.

Giardinaggio a cura di Federico Barbariol – Inizio corso 11 Febbraio 2016
Il corso in otto lezioni insegnerà a riconoscere le piante, le loro necessità, lo sviluppo, la riproduzione e le principali patologie.

Giardinaggio avanzato a cura di Federico Barbariol – Inizio corso 11 Febbraio 2016
Il corso teorico e pratico si rivolge a chi vuole approfondire argomenti e tecniche di giardinaggio ed ha una buona conoscenza delle piante e della loro coltivazione.

Verde verticale a cura di Monica Sgandurra – Inizio corso 10 Febbraio 2016
Il corso vuole esplorare le diverse tipologie del verde verticale fino all’ultima innovazione, il muro vegetale.

Disegno botanico a cura di Marta Materni – Inizio corso 3 Febbraio 2016
Il corso permetterà a chi muove i primi passi nell’ambito del disegno di acquisire i fondamenti tecnici necessari per arrivare a riprodurre correttamente un’immagine tridimensionale su carta.

Acquerello botanico a cura di Marta Materni – Inizio corso 3 Febbraio 2016
Rivolto a chi già possiede la capacità di costruire un’immagine tridimensionale su carta, il corso intende fornire nozioni di base sul modo migliore di sfruttare questa tecnica, sicuramente la più nota, in funzione delle esigenze specifiche dell’illustrazione botanica.

Per maggiori informazioni: www.festivaldelverdeedelpaesaggio.it/la-scuola

Festival del Verde e del Paesaggio

gs842-FVP2015_3

Un’oasi urbana di 25.000 mq, un chilometro di esposizione dedicata a terrazzi balconi e giardini.

Oltre 200 espositori, tra cui 60 produttori specializzati di piante da tutta Italia, soluzioni all’avanguardia e proposte creative per trasformare grandi e piccoli spazi esterni. è la quinta edizione del Festival del Verde e del Paesaggio in programma dal 15 al 17 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma con tante novità: Méxicobarragántaco, il giardino caleidoscopico che Elias Torres e José Antonio Martínez Lapeña dedicano al grande architetto messicano Luis Barragán, i Terrazzi prêt-à-porter di Carlo Contesso e i Tavoli d’Italia, opera inedita dell’artista Ciriaco Campus.

gs842-FVP2015_5

Gli allestimenti verdi dei concorsi “Balconi per Roma” e “Avventure creative” guideranno come ogni anno il pubblico lungo il percorso espositivo disegnato sul Parco pensile tra corsi di giardinaggio e di green cooking, orticoltura e garden design, gratuiti per tutti i visitatori.
Si potranno acquistare alberi da frutto, bulbi, piante acquatiche, rampicanti, cactus, rose antiche e moderne e usufruire dei consigli botanici del Dr. Green.

gs842-espo-aud

Incontri e interviste, un’area con giochi a tema per bambini, la zona pic-nic con l’angolo bio e aperitivi jazz completano il piacere di partecipare ad un evento così originale.

Festival del Verde e del Paesaggio
V edizione | 15 16 17 maggio 2015 dalle 10.00 alle 20.00
Roma – Auditorium Parco della Musica – Ingresso Viale de Coubertin
Biglietto € 10 – Under26 € 8 – Gratuito fino a 12 anni
www.festivaldelverdeedelpaesaggio.it

gs842-FVP2015_2

Festival del Verde e del Paesaggio

Festival del paesaggio

Il 16 17 18 maggio torna il Festival del Verde e del Paesaggio, l’atteso appuntamento per appassionati di gardening organizzato sul Parco Pensile dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, giunto alla quarta edizione. Tra le particolarità di quest’anno i giardini dimostrativi di Carlo Contesso, la Rosa che Barni ha dedicato a Micol Fontana, per la prima volta in vendita al pubblico, oltre a collezioni di iris, melograni e hydrangee, piante spontanee, gladioli nani ed erbacee da ombra.

gs657_festival_paesaggio

Si svolgeranno corsi di giardinaggio gratuiti per tutti i nostri visitatori, organizzati in collaborazione alla Scuola Agraria del Parco di Monza, alle associazioni AIAS e AIPC, e ad alcuni prestigiosi esponenti del vivaismo italiano, tra cui Vittorio Barni (rose), Roberto Taddei (ortensie), Vincenzo Nardi(erbacee) e Giuseppe Messina (agrumi). Come ogni anno i consigli e le cure del Dr. Green – il medico delle piante e le consulenze gratuite dei garden designer per progettare o risistemare il proprio spazio outdoor.

Area giochi, corsi e laboratori gratuiti sulla natura dedicati ai bambini, organizzati dall’Associazione G. Eco in collaborazione con la Città del Sole.
Pic-nic sull’erba, bistrò, golosità bio per i più piccoli e aperitivi jazz, completano il piacere di partecipare ad un evento così originale.

gs658_festival_paesaggio

Festival del Verde e del Paesaggio

Il verde in tutte le sue declinazioni: non solo architettura del paesaggio e dei giardini, ma anche giardinaggio, vivaismo, manutenzione del verde, letture tematiche, concerti, e poi ancora concorsi amatoriali e per addetti ai lavori, attività ludiche dedicate alla cura e al decoro degli esterni.

Ideata da Gaia Flavia Zadra, la manifestazione intende sfatare i più classici luoghi comuni sul verde: non solo palestra creativa concettuale di architetti super – specializzati, non solo hobby ma soprattutto il verde inteso come stile di vita, una festa dalle mille sfaccettature che va dalle aree tematiche più scientifiche agli aspetti tecnici della manutenzione per spaziare nella vivaistica e nelle attività “ludiche” legate alla coltivazione delle piante e nella cura del verde.

L’offerta è ampissima: si parte dall’aspetto progettuale con la mostra “Follie d’Autore”, curata da Franco Zagari, in cui sei autori sono chiamati a ideare e realizzare, in piena libertà creativa, sei installazioni di paesaggio.

Si prosegue con i due concorsi di paesaggio:
Avventure Creative”, destinato ad architetti paesaggisti per l’allestimento di giardini temporanei. La commissione per la selezione dei progetti è presieduta da Fabio Di Carlo.
Balconi per Roma”, concorso nazionale destinato agli under 30, per la selezione di nove proposte sperimentali di balconi in città. La commissione per la selezione dei progetti è presieduta da Franco Panzini.

…e uno letterario: Racconto breve sotto le foglie, due cartelle per raccontare il proprio giardino interiore.

Una sezione a parte é dedicata ai giardini applicati: veri giardini realizzati da chi per mestiere fa la manutenzione del verde.

Per chi cerca spunti per i propri spazi verdi ecco anche la mostra mercato, sezione dedicata alle ultime tendenze del verde e del design da esterni, in cui acquistare le piante più rare dai migliori produttori italiani gli oggetti, i mobili e i complementi da esterno, i prodotti artigiani più raffinati, i corsi di giardinaggio.

E poi ancora presentazioni, incontri, iniziative dedicate ai bambini, corsi pratici di giardinaggio, istallazioni di artisti, performance musicali.
Il tutto affrontato in chiave divertente, colta e spettacolare in una “tre giorni” tematica tutta da vivere, dedicata non solo a chi si dedica al verde per professione, ma anche a chi il verde lo ama o ne è solo incuriosito, e a chi semplicemente desideri vivere un’oasi urbana dedicata a piante e giardini.

Una vera isola felice pieno centro a Roma, nella cornice suggestiva dell’Auditorium di Renzo Piano.

INFO: Auditorium Parco della Musica – Via Piero de Coubertin Roma
Dalle ore 10 alle ore 20,30 – Ingresso euro 10,00

gs378_festival_paesaggio

Festival del Verde e del Paesaggio

Il 18, 19, e 20 maggio 2012 al Parco Pensile dell’Auditorium Parco della Musica di Roma debutta il Festival del Verde e del Paesaggio, che con Giardininterrazza e altre iniziative costituisce il più importante appuntamento vivaistico e paesaggistico in Italia, dedicato ai diversi campi e linguaggi del paesaggio contemporaneo.

Cuore della manifestazione è Giardininterrazza, attenta selezione di vivai, artigiani, designer e aziende di arredamento da esterni, con le Follie d’Autore, opere realizzate da paesaggisti attivi sulla scena nazionale ed internazionale, e gli allestimenti dei Giardini in Balcone, lavori realizzati da neo-laureati in architettura. Novità di quest’anno è la sezione Nuovi Paesaggi, dedicata ai progettisti che offriranno consulenze e soluzioni creative per quanti hanno un giardino, una terrazza, un balcone o anche solo un davanzale da far rivivere.

Ad ospitare l’evento sarà, anche quest’anno, l’Auditorium Parco della Musica, che integra il suo programma con questo appuntamento, annoverandolo tra i punti di forza del calendario 2012. Suggestiva la location, il Parco Pensile dell’Auditorium, luogo poco esplorato che regala uno sguardo inedito sulla capitale.

Tre giorni, il 18, 19 e 20 maggio, da condividere con giardinieri, garden designer, paesaggisti, architetti, vivaisti, artigiani, che metteranno a disposizione del pubblico la loro esperienza, le loro creazioni, i loro prodotti. Soluzioni estetiche, tecniche e sostenibili per abbellire terrazzi, balconi e giardini delle nostre città.

Una passeggiata di oltre 1 km in continuo movimento, tra profumi, colori e varietà di piante, tra bambù giganti, clematis dai fiori azzurri campanulati, rose botaniche da bacca, ninfee rustiche, fior di loto, piante da frutto tropicali, rampicanti esotiche, susine antiche, viti da tavola, fichi, ciliegi acidi, agrumi, aromatiche, erbacee e sementi orticole per la coltivazione in vaso. E chi ha bisogno di assistenza, per la pianta in vaso o la palma in giardino, potrà chiedere consigli ai Medici delle Piante dell’Orto Botanico dell’Università di Tor Vergata.

Lungo il percorso il pubblico incontrerà i giovani dell’Accademia di Belle Arti di Roma che realizzano ritratti e busti in argilla in tempi da record, i musicisti dell’Accademia Filarmonica Romana e potrà godere dei video documentari del National Geographic Channel (canale 403 di Sky) sul tema del paesaggio. Sono presenti inoltre corsi di giardinaggio, incontri con professionisti, talk e tavole rotonde, iniziative a tutela del verde cittadino, presentazioni di libri. I più piccoli potranno divertirsi con il rinvaso delle piantine da orto nello spazio a loro dedicato.

I visitatori, si rilasseranno sul prato delle Oasi di Fabrica 1923 con meravigliose stuoie, ombrelloni e box menù di cucina mediterranea. Nel corner dedicato alla città di Berlino si potrà sorseggiare l’autentica birra della capitale tedesca.

All’interno del Festival del Verde e del Paesaggio:
• Giardininterrazza
• Follie d’Autore
• Giardini in balcone
• Nuovi Paesaggi
e ancora incontri, premi, corsi…

Maggiori informazioni: Festival del Verde e del Paesaggio

Biglietto intero € 10,00
€ 8,00 Fino a 26 anni
Gratuito sotto 12 anni