Risvegli in verde

La primavera è sempre più vicina, e nell’orto le prime avvisaglie del risveglio si vedono. Ecco l’erba cipollina rinascere. Le foglie secche e avvizzite si fanno da parte e lasciano spazio a quelle nuove, di un verde intenso e pieno di speranza.

Tenuta in vaso tutto l’inverno, sotto la protezione del Ligustrum, ha resistito a pioggia, vento, neve e freddo.

Erba cipollina

Pubblicità

Utile + dilettevole

O, se preferite, dilettevole + utile. Ovvero unire estetica e funzionalità.
Ecco l’erba cipollina, che con questi capelli verdi, immersa in un bel vaso bianco, fa la sua bella figura. E l’estetica si lega bene alla praticità. Perché basta tagliare qualche “capello” di questa bellissima aromatica, per insaporire semplici cibi quotidiani.
La potete tenere in casa, sul balcone, o sul terrazzo.
Sempre pronta all’uso, e sempre bella da vedere.

gs1061-erba-cipollina

L’orto sconnesso

Ovvero promemoria delle colture.

Quest’anno l’orto sta sfuggendomi dalle mani. Cresce più virtualmente, sul blog, che realmente, sul campo. Ma non demordo e non mollo.
Così è venuto il momento di fare il punto della situazione, per andare avanti e far crescere la vita. Cominciamo con le aromatiche e gli arbusti. Erba luigia, timo, salvia, rosmarino, erba cipollina, stanno tutti bene. L’origano sta addirittura invadendo altre parti dell’orto. Temo un bosco d’origano, dove delle fate verdi raccontano delle storie dal finale lieto. e io lì dentro mi perdo, non riconoscendo più i punti cardinali. Un sogno.

Menta e lamponi strisciano nel sottosuolo e spuntano dove meno me l’aspetto. Tra i ravanelli da poco seminati, per esempio.

Veniamo ai punti dolenti. Ho seminato dell’insalatina, ma sono nati solo moscerini e qualche ciuffetto verde che non so se sia insalatina. Probabilente non è. Si vedrà. Seminato anche delle zucche, ma la terra è ancora marrone.
La pianta carnivora, la Capensis, si è ammalata. È stata attaccata dagli afidi e ho dovuto tagliare molte delle sue foglie collose. Consolazione: la pinguicola nata per talea sembra stare molto bene, anche se è ancora piccola.

E poi l’orto è ancora vuoto… ma pian piano si riempirà di frutti e verdure.

A presto,
Davide

L’erba cipollina è ritornata / The chive is back

Il primo anno che ho piantato l’erba cipollina, e in inverno non l’ho più vista, ho pensato: chi se l’è mangiata? Nessuno. In realtà, ogni inverno, perde la sua lunga chioma, che poi ricresce a primavera. Ed eccola lì, da qualche giorno spuntata dal terreno.
Bella in giardino e ottima in cucina. Consigliata.

The first year I planted chives, and in winter I have not seen her, I thought: who it ate? None. In reality, every winter, he loses his long hair, which then grows back in spring.
The chive is beautiful in the garden and very good in the kitchen. Recommended.