Dormire tra i fiori

A pensarci è molto romantico.

Mi vengono alla mente immagini bucoliche e belle fanciulle. Ma per gli amici insetti, dormire nei fiori è abbastanza normale. Quando li scopro però non posso fare a meno di pensare che… dormire nei fiori sia particolarmente romantico.

Chissà cosa mi direbbe in proposito la forbicina che ho colto appisolata in un guanciale arancio…

forbicina in un fiore

Le campanule

Un consiglio per la bordura nel giardino: campanule.

Fioriscono a maggio, sono bellissime e hanno un colore delicato, quasi soave. Io ho la bordura di campanule nel mio giardino, ma quest’anno guardate dove sono nate spontaneamente… in un posto che anche se avessi voluto io stesso piantarle lì non ci sarei riuscito. Hanno trovato un piccolo varco tra muretto e pavimentazione, un po’ di terra, il seme non chiedetemi chi l’ha portato, ma nonostante tutto sono riuscite non solo a crescere e a sbocciare, ma a fare davvero un bel cespuglietto!

A questo punto il giardiniere neofita abbassa le braccia e abbassa anche lo sguardo per ammirarle. Perché laddove lui non ci sarebbe riuscito, loro hanno preso l’iniziativa e hanno fatto tutto loro, tanto che adesso il giardiniere neofita si chiede: «Ma io, qui, cosa ci sto a fare». D’improvviso arriva un uccellino che si appoggia sul ramo più alto del melograno ed inizia a cinguettare, così dicendo: «Guarda quello che cresce, goditi i profumi ed i colori, e fai il meno possibile per non distruggere tutta la bellezza che ti circonda».

campanule

Togliere i getti laterali al pomodoro

Il pomodoro è una pianta facile da coltivare, che ci regala tanti bei frutti nella calda estate. Un’operazione però è utile per migliorare la sua crescita. Viene chiamata sfemminellatura o anche scacchiatura. In pratica si tratta di togliere i getti laterali o germogli che la pianta produce. Questa operazione si compie per creare il giusto equilibrio tra la vegetazione e la produzione di frutti.

I getti che si sviluppano lateralmente tolgono infatti energia alla pianta. Non che non vi faccia più pomodoro, è che eseguendo la sfemminellatura avrete più frutti.

Come vedete in figura, individuare il getto è abbastanza semplice. Un altro nome con il quale è conosciuto è quello di getto ascellare.

Buon lavoro e buon maggio – il mese dei lavori nell’orto!

sfemminellatura del pomodoro
Il getto ascellare è indicato dalla freccia rossa, e facile da individuare nella pianta

Un giardino per la mamma

Siamo lieti di invitarvi Domenica 14 maggio alle attività di primavera all’aria aperta per grandi e piccini dell’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica.

Alle ore 11.00 – UN GIARDINO PER LA MAMMA | Laboratorio per bambini, a cura Hortus Urbis

Faremo un Terrarium, un vero giardino in miniatura con tutto quello che serve, terra, piantine e tanto amore da portare a casa e osservare nel tempo. 

  • Età da 5 anni in poi
  • Durata: circa 45 minuti

ISCRIZIONE
E’ fortemente consigliata l’iscrizione con pagamento anticipato (8 euro a bambino o 6 euro con la Carta amici del Parco) all’indirizzo email hortus.zappataromana@gmail.com, entro le ore 12.00 di venerdì 14 maggio. Riceverete una email con le indicazioni per il pagamento).
Sul posto l’iscrizione potrà avvenire solo per gli eventuali posti rimanenti, senza prenotazione, al costo di 10 euro a bambino (8 euro con la Carta amici del Parco).

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it
In caso di pioggia il laboratorio sarà spostato
Si ricorda che l’area è dotata di zona pic nic per coloro che volessero trattenersi anche per il pranzo.

Un giardino per la mamma

Attenzione agli afidi!

Già li vedo. Qualcuno sui giovani rami del melograno, qualche altro su pochi – per adesso – rami delle rose. Bisogna intervenire subito, per non trovarsi, tra un mese o poco più, tutte le piante infestate da questi fastidiosi parassiti – vi ho postato anche un foto per spaventarvi.

Macerato d’ortica, pozioni da nebularizzare a base di peperoncino ed altre cose piccanti, acqua e sapone di marsiglia, così scivolano via. E ancora tanti altri rimedi, più o meno casalinghi.

Afidi su ramo di una rosa

Ma quest’anno ho voluto provare anche un esperimento. Ho acquistato una confezioni di semi di fiori che attirano le coccinelle. Già l’anno passato le coccinelle hanno in parte salvato il melograno cibandosi delle larve di afide. Però c’è anche la battaglia con le formiche, che invece adorano gli afidi. Una guerra senza quartiere. Così ho pensato di mettermi dalla parte delle coccinelle e di aiutarle con i fiori che le attirano. Vediamo l’esperimento. Vi aggiornerò. Male che vada… spero che i fiori che ho piantato siano belli da vedere.

Afidi

Piccoli insetti e pensieri sparsi

Cosa c’è di più semplice di un tarassaco?
Beh… tante altre cose. Però, soffermandosi a guardare un fiore, si arriva a vedere la sua complessità.
In questo caso un piccolo insetto si è andato ad intrufolare tra i fitti petali gialli.
Portate i bambini a vedere orti e giardini. E regalategli una piccola lente di ingrandimento.
Si divertiranno tantissimo. Poi il gioco magari finisce presto, ma che importa. Intanto hanno visto qualcosa di straordinario, pur nella sua disarmante semplicità…

insetto su tarassaco

Il mese delle rose

Maggio è il mese delle rose.
Nel mio quartiere si organizza anche l’omonima sagra. E questa è la mia prima rosa del mio giardino.

prima rosa

Quest’anno sembra che la mia potatura sia stata efficace, ed abbia preservato alla pianta quelle energie necessarie per fare tanti bei boccioli. Guardate anche la foto sotto e ditemi se non ho fatto una buona potatura! Modestia a parte, il neofita giardiniere ogni tanto ha degli slanci d’orgoglio e di compiacimento.

boccioli di rosa rossa

Rilegature naturali

Siamo lieti di invitarvi Domenica 7 maggio alle attività di primavera all’aria aperta per grandi e piccini dell’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica.

Alle ore 11 – RILEGATURE NATURALI | Laboratorio per bambini, a cura di SemidiCarta

Impariamo a realizzare e rilegare con elementi naturali dei taccuini che personalizzeremo e decoreremo ispirandoci agli elementi della natura per poi disegnarci e scriverci sopra quello che ci piace prendendo ispirazione dai fiori e dalle foglie dell’orto.
Ognuno potrà portarsi via il proprio taccuino personale decorato!

  • Età da 7 anni
  • Durata: circa 50 minuti

ISCRIZIONE
E’ fortemente consigliata l’iscrizione con pagamento anticipato (8 euro a bambino o 6 euro con la Carta amici del Parco) all’indirizzo email hortus.zappataromana@gmail.com, entro le ore 12.00 di venerdì 5 maggio. Riceverete una email con le indicazioni per il pagamento).
Sul posto l’iscrizione potrà avvenire solo per gli eventuali posti rimanenti, senza prenotazione, al costo di 10 euro a bambino (8 euro con la Carta amici del Parco).

Vedi la locandina e i dettagli del programma completo: www.hortusurbis.it
In caso di pioggia il laboratorio sarà spostato
Si ricorda che l’area è dotata di zona pic nic per coloro che volessero trattenersi anche per il pranzo.

 

Rilegature Naturali

Una domenica in giardino…

Per imparare a conoscere, stagione per stagione, le fioriture e le collezioni dei Giardini di Villa della Pergola ad Alassio, prosegue “Una domenica in giardino”, la serie di laboratori per adulti, bambini e famiglie realizzati su un progetto di Nadia Nicoletti, esperta di didattica orticola.

“Una domenica in Giardino” propone visite guidate ai Giardini di Villa della Pergola abbinate a una serie di laboratori di giardinaggio a tema stagionale basati sull’osservazione, sull’apprendimento diretto, sulla manualità, sul saper fare e sulla sostenibilità. Le attività sono adatte per tutti e, dunque, sono pensate sia per adulti che per bambini e particolarmente consigliate per le famiglie.

La seconda “Domenica in giardino” si terrà il 14 maggio con “Palme, lavande e rose, il fascino della Riviera”, una giornata dedicata alla palma, simbolo per eccellenza della Riviera ligure, alla profumata lavanda e alle rose antiche in fiore a maggio. Durante il laboratorio si svolgeranno delle vere e proprie attività sperimentali con queste piante, affiancate da percorsi di manipolazione e ricerca di profumi e sapori. Si andrà alla scoperta delle diverse varietà di rose, lavande e palme presenti nei Giardini di Villa della Pergola e si scoprirà cosa è stato fatto per difendere queste ultime dal Punteruolo Rosso, dannosissimo insetto che negli ultimi anni le ha decimate e portate a un passo dalla distruzione.

I prossimi appuntamenti con “Una domenica in giardino” saranno l’11 giugno con “Gli agapanti, i fiori dell’amore!” e l’8 ottobre con “Gli agrumi, aromi e sapori dal giardino.

 

INFORMAZIONI:

Orari laboratori: 9.30, 10.30, 11.30, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00, 18.00.

Durata 1 h.

Costo del laboratorio abbinato alla visita guidata: € 15 adulti, € 12 soci FAI, € 5 bambini, gratuito per bambini fino ai 6 anni accompagnati da un adulto. Prenotazione obbligatoria.

Per info e prenotazioni: info@giardinidivilladellapergola.com . www.giardinidivilladellapergola.com .  Tel:  +39 0182 646130

 

Villa della Pergola

Tutto questo verde diverrà rosso

Esattamente. Si tratta di ribes rosso. Tante piccole palline che si colorano di rosso, e che aspettano solo che voi le stacchiate e le portiate alla bocca. Io ve le consiglio come guarnizione a gelati o torte.

Facile da coltivare – occorre solo una piccola potatura a fine stagione o in autunno, il ribes rosso è una pianta arbustiva che vi darà moltissime soddisfazioni. Ne sono così appassionato che quest’inverno mi son detto: «Ma perché non mi compro anche una pianta di ribes bianco?»

Detto fatto, sono uscito dal garden con una piantina che ho interrato e che adesso sta lentamente crescendo. E naturalmente sono curioso di assaggiarne i frutti – che però, secondo i miei calcoli – potrò cogliere la prossima estate.

Ribes rosso