La mantide religiosa

Casualmente l’ho vista vicino ad una chiesa, in provincia di Vicenza. Anzi, se devo essere sincero, è stato il mio bimbo a chiamarmi e a chiedermi di fargli una foto.

Forse non è un insetto dei migliori. È letale e spietato, ma mi piace guardarlo, e trovarlo casualmente in posti apparentemente inusuali – come appunto in una piazza di provincia, vicino ad una chiesa ottocentesca.

Cosa mai ci farà una mantide religiosa in un posto simile? Deve confessarsi? Non credo. Non sono un entomologo e mi piacciono questi bizzarri incontri, quindi evito di pormi domande. Mi piace di più scattare una foto. E spero proprio di non impressionarvi.

gs1161-mantide-religiosa

Annunci

Il via vai di insetti volanti

Sirfidi, api, vespe, piccoli insetti neri alati (non chiedetemi il nome).

Sui fiori dell’origano c’è un via vai di insetti che sembra di essere in un grande aeroporto. Solo che non ci sono ritardi. E i voli sembrano procedere senza nessun particolare intoppo. Piste di atterraggio ce ne sono in abbondanza, tanti fiorellini bianchi, quelli dell’origano – che presto devo decidermi di tagliare ed essiccare.

Con il raccolto di due anni fa, di origano ne ho ancora in cucina. Ed è proprio piacevole sbriciolarlo sopra la mozzarella.

È un consiglio. Se avete un posticino nel vostro orto… piantatelo!

fiori di origano

Insetti buoni e… cattivi!

Approfitto della gentilezza di un lettore del blog per postare due sue foto. Belle e didattiche.

Su una foglia di Ibiscus delle coccinelle stanno cercando delle larve. Alcuni lettori mi hanno rimproverato di aver messo confuso coccinelle con cimici asiatiche. Quelle della foto qui sotto sono dunque cimici asiatiche. Per vedere delle larve di coccinella vi rimando a questo articolo, dove potete vedere la metamorfosi delle coccinella, da larva ad insetto utile. Ecco il link: cliccate qui.

Ringrazio i lettori per la loro attenzione e le loro precisazioni – pubblicate nei commenti al seguente post. 😉

Larve di coccinella
Larve di cimici asiatiche

La foto qui sotto – ringrazio di gran cuore Graziano B. per la foto – è purtroppo qualcosa di terrificante, o comunque di nagativo.

Si tratta infatti di cimici asiatiche, che sono andate proprio sulla stessa foglia di Ibiscus dove precedentemente c’erano le bellissime e utili larve di coccinella.

Cimici asiatiche
Cimici asiatiche

La globalizzazione non è solo commercio import export, o meglio, diciamo che su questo commercio, che alimenta la nostra società capitalista, rientrano a pieno titolo anche vegetali, animali e insetti, che arrivano quasi “spontanei”, senza che nessuno abbia chiesto esplicitamente una loro presenza. Le cimici asiatiche sono terribili, e se ne trovate nel vostro orto o nel vostro giardino non esitate ad eliminarle. Portano solo danni alle vostre colture. Tra l’altro le cimici asiatiche sono – ovviamente? – più temibili delle nostre cimici nostrane. Stesso discorso che si era fatto per le nostre zanzare e le micidiali zanzare tigri.

Larve di coccinella

Ne ho trovate tante sulle foglie del melograno.

A contarle, a colpo d’occhio, una ventina. Ma altre erano nascoste dietro alle foglie. Per fortuna sono arrivate le coccinelle: come sapete, le coccinelle sono gli antagonisti naturali degli afidi. Ma c’è da dire che anche gli afidi non sono in pochi. Ed anzi ero un po’ preoccupato, perché il melograno ha tanti fiori quest’anno, ma anche tanti afidi. Così mi sono avvicinato all’albero munito di una cesoia per togliere i rami inutili che crescono alla base della pianta. Ma poi mi sono fermato, perché proprio sulle foglie di quei rami inutili… le larve di coccinelle.

larve di coccinella

Adesso staremo a vedere se le coccinelle riusciranno a sconfiggere tutti gli afidi, o se dovrò adottare altri sistemi. Ma mi consola non poco sapere che ho un aiuto… naturale.

Quest’anno ho piantato sotto al melograno un po’ di semi di fiori che attirano le coccinelle. I fiori non sono ancora sbocciati, ma le coccinelle ci sono.

[…]

Larve di coccinella

Dopo la pioggia

Una pioggerella, un piccolo temporale, un acquazzone non particolarmente violento, è quello che ci vuole nelle calde giornate prima dell’estate.

Le temperature qui a Vicenza sono in questi giorni al di sopra di qualche grado sopra la media, e un po’ d’acqua fa sempre piacere. E comodo, per la mia riserva di acqua piovana che uso per le piante carnivore e per qualche fiorellino.

Ma non sono l’unico a cui piace la pioggia. Per le lumache è davvero festa. E la festa la fanno con le mie colture. Quest’anno mi hanno mangiato un po’ d’insalata, un germoglio di zucchino – che poi è miracolosamente rinato. Tutto sommato non mi sta andando così male. E quindi vi posto questa foto, perché anche questa chiocciola – lo so, in parte è la disperazione degli ortolani – è pur bella a vedersi…

Chiocciola

 

Il ritorno della libellula

Cosa ci fa una libellula nel mio orto me lo chiedo da più di un anno… e probabilmente continuerò a chiedermelo con maggiore insistenza, visto che anche quest’anno è arrivata una libellula. Tutta gialla. E si è appoggiata sul palo che sorregge il pomodoro.

Fa sempre un certo effetto vedere una libellula in città… che si sia persa? Domanda a cui non cerco più una risposta, e mi limito a constatare l’arrivo di questa libellula tutta gialla. Forse un suo personale itinerario turistico…

Libellula

La preda

Voi mi direte: ma chi se ne importa di cosa succede dentro ad un iris?

Tante cose. A prestare attenzione ci sono cose bellissimi in posti così banali che passano inosservati. Quindi vedete voi dove buttare lo sguardo. Certo è che la Natura è un ottimo luogo per rilassarsi e lasciar andare i pensieri senza una meta precisa…

Io così amo passare qualche ora del fine settimana.

L'attacco delle formiche

Sulle foto agli insetti impollinatori

Vado subito al punto, senza troppi preamboli.

Se vi piace la foto di questo post – e spero vi piaccia – guardate di persona spettacoli come questo e vi assicuro che vi piacerà ancora di più. Prendetevi 15 minuti.

Sedetevi comodi e osservate la natura, senza pensieri. Solo guardare. E basta. Lo ritengo – senza esagerare – un esercizio spiriturale – non a livello degli esercizi di Ignazio di Loyola, però consentitemi questo rischioso paragone… e buona visione! [toh, ho fatto anche la rima]

[…]

insetti impollinatori

Dormire tra i fiori

A pensarci è molto romantico.

Mi vengono alla mente immagini bucoliche e belle fanciulle. Ma per gli amici insetti, dormire nei fiori è abbastanza normale. Quando li scopro però non posso fare a meno di pensare che… dormire nei fiori sia particolarmente romantico.

Chissà cosa mi direbbe in proposito la forbicina che ho colto appisolata in un guanciale arancio…

forbicina in un fiore

Attenzione agli afidi!

Già li vedo. Qualcuno sui giovani rami del melograno, qualche altro su pochi – per adesso – rami delle rose. Bisogna intervenire subito, per non trovarsi, tra un mese o poco più, tutte le piante infestate da questi fastidiosi parassiti – vi ho postato anche un foto per spaventarvi.

Macerato d’ortica, pozioni da nebularizzare a base di peperoncino ed altre cose piccanti, acqua e sapone di marsiglia, così scivolano via. E ancora tanti altri rimedi, più o meno casalinghi.

Afidi su ramo di una rosa

Ma quest’anno ho voluto provare anche un esperimento. Ho acquistato una confezioni di semi di fiori che attirano le coccinelle. Già l’anno passato le coccinelle hanno in parte salvato il melograno cibandosi delle larve di afide. Però c’è anche la battaglia con le formiche, che invece adorano gli afidi. Una guerra senza quartiere. Così ho pensato di mettermi dalla parte delle coccinelle e di aiutarle con i fiori che le attirano. Vediamo l’esperimento. Vi aggiornerò. Male che vada… spero che i fiori che ho piantato siano belli da vedere.

Afidi

Piccoli insetti e pensieri sparsi

Cosa c’è di più semplice di un tarassaco?
Beh… tante altre cose. Però, soffermandosi a guardare un fiore, si arriva a vedere la sua complessità.
In questo caso un piccolo insetto si è andato ad intrufolare tra i fitti petali gialli.
Portate i bambini a vedere orti e giardini. E regalategli una piccola lente di ingrandimento.
Si divertiranno tantissimo. Poi il gioco magari finisce presto, ma che importa. Intanto hanno visto qualcosa di straordinario, pur nella sua disarmante semplicità…

insetto su tarassaco