Crisantemi in casa?!?!?!

Perché privarsi di un fiore così bello in casa – o in giardino?, per poi reciderlo e portarlo in casa?

Assolutamente un fiore che affascina per le sue forme e i suoi colori – esistono tantissimi ibridi colorati. Ecco dunque una piccole ode al crisantemo. E se per i nostri poeti occidentali il crisantemo è molto spesso il simbolo di tristezza e dolore, lasciate che sia l’oriente ad insegnarci quanto questo fiore sia bello affascinante – non per niente è l’emblema del Giappone!

Lasciatemelo ricordare con questi due Haiku. 

Il primo del poeta giapponese Matsuo Basho (vissuto nella seconda metà del Seicento):

Sul crisantemo bianco

non si vede nemmeno

una traccia di polvere

Il secondo di Hisajo Sugita (sempre poeta giapponese, però vissuto a cavallo tra Otto e Novecento):

Profumo di crisantemi.

Arriva una piccola folla.

È un giorno felice.

E io di mio ci metto la foto qui sotto…

e anche un link ad un piccolo approfondimento, esagero 😉

crisantemo
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.