Una zucca una

Quest’anno l’orto mi ha regalato solo una zucca. Che misero raccolto… e per di più la zucca è un po’ mangiucchiata da una lumaca – ma poca cosa, niente di grave per fortuna. Sono sicuro che dentro è intatta. Ancora però non la apro. Mi piace così, questo grosso e gustoso frutto della terra, con la sua strana forma, molto spesso derisa, soprattutto nei secoli passati quando, essendo principalmente cibo da contadini veniva snobbata dalle ricche tavole dei nobili.
E anche nella favola di Cenerentola è proprio la zucca – cibo povero, contadino appunto – a diventare una bellissima carrozza.

Io non sto aspettando che la mia zucca diventi una carrozza, non saprei cosa farmene di una carrozza – tranne forse che metterci dentro una mozzarella. Piuttosto gli faccio qualche foto. E poi, tra qualche giorno, magari sabato, che ho un po’ più tempo per me, prendo l’affilato e grosso coltello svizzero che ho in cucina, l’affondo sulla verde zucca e… spero di trovarci dentro un arancione caldo, morbido e dolce.

Un poco nel risotto, un poco lessato, un pezzo posso anche congelarlo e mangiarlo che so, tra qualche settimana.

gs753_zucca

Pubblicità