Al bruco piacciono le foglie

Prima di appendersi ne ha pascolate parecchie. Verde nel verde, difficile da vedere. Io ormai ci sono abituato a guardare oltre le apparenze, a scorgere fiori e insetti in luoghi apparentemente banali, e a perlustrare il mio giardino alla ricerca dei “nemici dell’orto”.
Ma quando li trovo… dico tra me e me: «un bruco uno, non sarà poi un danno così grave per il mio orto». E così invece di sbarazzarmene gli faccio una foto – una? Molte di più! – e la appendo su questa mia bacheca virtuale che è il blog.

Ho anche pensato a quanto sarebbe interessante fotografarlo nelle fasi di trasformazione da bruco a farfalla, perché vi garantisco che di foglie ne ha mangiate parecchie, sembra lì appeso a far la pennichella dopo lauto pranzo, pronto ad avere tutte le energie per la sua straordinaria trasformazione. Come nelle fiabe, che una zucca diventa una carrozza, un pezzo di legno diventa un bambino, una rana diventa un principe e un brutto anatroccolo diventa un bellissimo cigno…

So che molti di voi non sono poi così romantici, ma molto pratici, e vi dò ragione. Non è che possiamo compromettere un raccolto per l’amore dei bruchi – a quel punto inventiamoci un allevamento di bruchi. Con un po’ di marketing spinto magari riusciamo a vendere anche questi. È che molto spesso, in un’attività commerciale, il profitto supera il buon senso – e in agricoltura ne sappiamo certo qualcosa… queste sono favole per il nostro tempo, e scusate per la mia invadenza in campi economici che non mi riguardano, ma reputo quelle curve dei grafici su lavagna spiegati da tipi in giacca e cravatta perché è l’abbigliamento l’unico elemento che possono presentare per darsi ragione – dicevo, quelle curve che si innalzano senza mai abbassarsi ad indicare un continuo profitto in costante ascesa sono molto più irreali di una zucca che si trasforma in una carrozza. Lo sa bene chi, tempo fa, aveva investito in azioni Parmalat… Poi non so… ritorno al mio bruco. Meglio.

È perfetto lì appeso al suo rametto verde. Lo lascio. Ormai le foglie le ha già mangiate. E siamo già in autunno. Da qui a qualche mese di bruchi ne vedrò sempre di meno.

gs747_il-bruco

Advertisements

One thought on “Al bruco piacciono le foglie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...