Mimosa

Ho deciso di piantare una mimosa. Anzi, l’ha deciso mia moglie. E mi sta benissimo. Tutto quello splendido giallo. Tra qualche anno, quando crescerà la pianta. La posizione è per metà giornata soleggiata, ma allo stesso tempo protetta da un muro – per la fredda stagione.

Piantare una pianta – qualsiasi – è sempre un gesto simbolico, oltre che reale.
Significa pianificare un futuro, pensare all’oggi – l’atto di piantare – e ipotizzare un domani – la pianta che crescerà.
A cominciare da Joseph Beuys, il mondo post contemporaneo comincia a riconsiderare i ritmi naturali come ritmi propri dell’umanità – io direi dell’anima.

Il tempo scandito dal ritmo meccanico delle lancette – il ritmo della fabbrica, alienante – è diventato il nostro antagonista. E poi… il tempo non esiste.

Mimosa