Esperimenti di bambini

Ha frugato dentro la cassapanca finché non l’ha trovato, questo piccolo aggeggino che gli hanno regalato per il suo compleanno l’anno scorso. Poi è corso a prendere un po’ di terra e ha tirato fuori i semi che conservava da un anno in un cassetto segreto, nella sua stanza. È accaduto una settimana fa, e da qualche giorno dai semi sono uscite le verdi piantine.

Non mi ha detto di che pianta si tratti, se di fiori o colture da orto, ma poco importa la specie. Conta invece un interesse verso la natura che è la prima fonte della nostra vita. Poi vengono il cibo, i vestiti, le mode, i soldi e i videogiochi, ma un’educazione che pensi anche alle generazioni future deve sempre partire dal basso: da un seme e dalla terra.

mini serre

2 thoughts on “Esperimenti di bambini

  1. La piantina crescerà, forse fiorirà e produrrà altri semi. Alla fine, come ogni cosa, avrà una fine, ma nella sua mente rimarrà sempre vivo il ricordo di essere stato l’autore di un evento unico e meraviglioso.

  2. Ciao Silvana, dici bene. Leggendo il tuo commento mi è venuto in mente il film di Orson Wells “Quarto potere”, e quella palla di vetro con una casetta nella neve… che poi è un simbolo e una chiave d’interpretazione dell’intero film e della stessa personalità del magnate Charles Foster Kane.
    Le forti emozioni dell’infanzia – Freud docet – non si dimenticano facilmente. Se desideriamo un futuro migliore dobbiamo provare a rendere bello il presente dei bambini – che saranno il futuro.
    p.s. = a quest’ora corro sempre il rischio di perdermi in infinite elucubrazioni 😉
    A presto e grazie per il tuo commento,
    Davide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...