Pane e ribes rosso

Ha poca o tanta attinenza… decidetelo voi. Ho scelto questo titolo perché mi ricordava un titolo di un film (Pane e tulipani, 1999, di Silvio Soldini). E poi perché sulla tavola c’era un pezzo di pane. E l’ho messo lì accanto, il ribes rosso, ché cromaticamente mi piaceva.

Ecco il mio piatto di ribes rossi, raccolti quest’oggi e da consumare preferibilmente freschi – ma si possono anche fare essiccare.

Il ribes rosso contiene vitamina C e acidi organici che stimolano stomaco e intestino. Ottimo per svariati utilizzi in cucina (marmellate, gelatine, sciroppi) io lo preferisco nello yogurt o sopra ad una tazza ricolma di gelato. E se siete brave/i a fare delle torte, il ribes rosso vi aiuterà a decorarle (Natural Beauty).

Infine la facilità della coltivazione: terreno ben drenato, ricco di humus (aiutatevi con una concimazione a letame in autunno) e acqua – solo se il clima è caldo e arido.

Sì, lo ammetto, sto facendo pubblicità al ribes rosso! Che male c’é? Lui mi ripaga con i suoi frutti.

ribes rosso