Ricostruire l’Emilia ferita dal terremoto

“Diamoci da fare”.
Il FAI Giovani Lombardia accoglie l’invito di Ilaria Borletti Buitoni, presidente del Fondo Ambiente Italiano, e organizza un grande evento per dare un contributo alla ricostruzione dei beni artistici e architettonici andati distrutti dal terremoto emiliano.

La settecentesca torre di Novi, gli stucchi di Palazzo Ducale a Mantova. Sono solo alcuni dei beni artistici andati distrutti dal terremoto che ha colpito la Pianura Padana.

Il FAI Giovani Lombardia organizza un evento per la “ricostruzione”, per pensare al futuro, raccogliendo fondi per ricucire questa ferita all’arte italiana.
Martedì 26 giugno a partire dalle 19:30, presso il Teatro dei Filodrammatici di Milano, la “Festa d’inizio Estate” avrà un ricco programma: visite guidate al Teatro, superbo esempio di liberty che ospita il celebre scalone dell’architetto Luigi Caccia Dominioni e lo spettacolo teatrale “Le Baccanti” di Euripide messo in scena dalla compagnia Teatro Improprio. Prima dello spettacolo sarà offerto un aperitivo. E poi per concludere la serata una fantastica sorpresa.

Contributo minimo a partire da 10 euro per iscritti FAI, 20 euro per i non iscritti. Agevolazioni per i nuovi iscritti. L’intero ricavato sarà devoluto a sostenere i restauri dei beni colpiti dal terremoto.

Prenotazione obbligatoria inviando una email.

Si ringraziano per il sostegno Fabio e Simona Todarello e gli sponsor tecnici Gruppo San Pellegrino, Gruppo vinicolo Santa Margherita.
Un vivo ringraziamento va inoltre al regista teatrale Amedeo Romeo e agli attori Michele Agrifoglio, Daniela Beltramelli, Raffaello Coletta, Natalia Musazzi, Mita Sansalone, Paolo Trespidi.

Pubblicità