Poesia del freddo

Nel silenzio del freddo
la goccia si ghiaccia
e rimane sospesa tra il cielo e la terra.

Le strade vuote e gli alberi immobili.

Nel cielo le stelle
come tante stallattiti si aggrappano alla luna.
Non un suono oltre il mio respiro.

Il fumo che esce dai comignoli delle case
e scompare nella notte.

Di primo mattino il verso di un merlo
che scende dal Ligustrum
in cerca di briciole di pane.
Salta vispo sul vaso dei garofanini.

Si nasconde tra il timo e la salvia
al rumore dei miei passi.