Cielo d’autunno

A guardare il cielo d’autunno… ci si sente bene. Pallido cielo, aria tersa, “cirri di porpora e d’oro” (Pascoli)…
e poi i Bot che raggiungono il record d’asta del 6,5% (ma mio nonno trent’anni fa li comprava con un tasso d’interesse del 10%), e lo spread tra Btp e Bund che sale sopra i 499 punti…

E poi, cosa scrivo?

Rimango a guardare il cielo d’autunno…

Pubblicità