La foto della foto

Quella che vedete più sotto è la foto di una foto. Siccome in questo blog vi presento quasi sempre delle foto, questa volta ho voluto presentarvi la foto della foto.
Qualcuno di voi andrà con il pensiero al famoso saggio di Benjamin L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica. A qualcun altro sarà venuto in mente il saggio di Barthes sulla fotografia.

Ma voglio precisare che quella che vedete – la foto della foto – non è un’opera d’arte – almeno finché non entra in un museo. È uno dei fiori più semplici che si possano trovare su un prato: è il tarassaco, e ho scelto di incorniciarlo a metà, così a qualcuno può porsi una semplice domanda: e dov’è l’altra metà? Ma è fuori, sul prato! Vai ad osservare il tarassaco sul prato. Toccalo, annusalo. Perché, forse, una fotografia può svelarti un particolare di un oggetto o di una situazione di cui non ti eri mai accorto, e la prossima volta che vedi quell’oggetto – sia un fiore, una bottiglia, una persona – lo guarderai con più attenzione e con occhi diversi. E allora se guardi la foto di una foto, cosa ne ricavi?

Advertisements

6 thoughts on “La foto della foto

  1. @ zappatore a Tokyo: mi fa piacere il tuo apprezzamento – non sarà l’ultimo post sul tema. Dopo che ho letto una breve introduzione alla filosofia giapponese vedo le cose con occhi un po’ diversi. Adesso penso di buttarmi sull’estetica dei giardini giapponesi – ho letto qualcosa sui giardini di pietra, e l’ho trovato molto affascinante.
    A presto,
    Davide

  2. Una parte per il tutto!
    … e a buon intenditor poche parole!!!
    Anzi, direi, niente parole perchè, come sostengono i taoisti, anche la parola è un limite!
    A presto
    Silvana

  3. @ Silvana: i taoisti han preceduto il nostro pensiero, o noi occidentali ci siamo arrivati un po’ in ritardo (vedi Noam Chomsky) – o forse per vie diverse.
    Grazie del tuo sempre puntuale e interessante commento e a presto,
    Davide

  4. Questa foto del tarassaco mi ha fatto ricordare una splendida foto fatta da un mio ex collega. Si vedevano due o tre punte di colore verde con dietro un cielo azzurrissimo. Le punte erano dritte e ugualmente distanziate fra di loro tanto che più di una persona giurò che si trattasse della corona della statua della libertà… A vederla tutta… cioè a vedere anche il pezzo di foto che non era incorniciato si scopriva che era un particolare del retro di un girasole…

  5. @ Marco: in effetti molte foto sono belle non solo per quello che mostrano, ma anche per quello che nascondono. E in certi discorsi è più interessante quello che non si dice…
    A presto,
    Davide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...