La visone dell’ipomea

di Maddalena Barattini

Ho piantato i semi di ipomea quest’inverno, speravo che in primavera le piantine si sarebbero arrampicate vigorose sulla topia (si dirà così in italiano?) della vite che ho davnti la porta di casa.
Per ora la piantina ha raggiunto a dir tanto i 10 cm da terra, e dubito che ce la farà, ma non si sa mai.
Fatto sta che oggi è sbocciato il primo e unico fiore.

Ma è un fiore?
No! E’ una galassia, come nelle foto nei planetari, un tornado, un vortice, il blu della notte, e la luce del giorno, una visione. Ecco la visione di chi esce dal coma e racconta del tunnel con in fondo la luce.
È proprio come lo vedete: una campanella con la luce dentro, come un suono che esce, invece è un lampo!
Dovrò stare ben attenta, passando di là, a non metterci il piede sopra.

ipomea

7 pensieri riguardo “La visone dell’ipomea

  1. Direi che è piccolo ma ben segnalato… tu comunque guarda dove metti i piedi,nn guardare la madonnina!!

  2. Anch’io le ho seminate per la prima volta, nel tentativo di coprire una tristissima rete 😦
    Sono gia’ alte circa un metro e mezzo ma per niente folte. Temo che essendo gia’ in piena fioritura non si preoccuperanno di riempire lo spazio.

  3. La mia è rimasta bassa ed ha fatto un solo fiore, che è durato un giorno. al solito, grande entusiasmo, ma risultati non sempre eccezionali. Comunque le foglie hanno una bella forma, e la pianta è carina anche se non fiorita.
    e forse c’è ancora tempo..

  4. Quello sicuramente, inizia a fiorire gia’ piccolina ma continua a crescere. Mi chiedo a che velocita’! In ogni caso la lascio esprimersi 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.