Le metamorfosi: alcune precisazioni

Ricordate il post precedente sulle metamorfosi delle coccinelle?
Rispondo alla domanda di Maddalena. Le coccinelle sono diventate tali. Ma quella che avevo indicato nella figura 3 del post precedente non è ancora la coccinella, ma la crisalide, che la coccinella abbandona vuota, come si vede nella figura 4.
Appena uscita dalla crisalide la coccinella sul dorso non ha ancora i palline neri, e il suo dorso non è ancora rosso come siamo abituati a vederle, ma è di un arancione spento ma lucido – figura 5.
Poi il colore si ravviva e compaiono i primi puntini neri, come si vede nella figura 6. Notate anche come la corrazza del dorso non sia ancora ben formata, e sotto si possono vedere in trasparenza le ali.

Detto questo ho scoperto un’altra cosa. Non solo il pilone ne è pieno – di coccinelle – ma anche la palma del mio giardino, sotto alle foglie. Sui frutti della palma – piccole palline di qualche millimetro di diametro -, che si trova a fianco del melograno, ci sono tantissimi afidi, sorvegliati da formiche, ghiotte del loro succo. Per fortuna non ho trovato acari sui fiori del melograno. A breve inizierà la battaglia tra coccinelle e formiche per contendersi gli squisiti acari.

metamorfosi della coccinella

metamorfosi della coccinella

metamorfosi della coccinella