La chioma del muscari

Dalla chioma del muscari spuntano delle spighe vivaci, sorridenti, baldanzose, floride, quasi spavalde della loro beltà che vorrebbe d’improvviso sbocciare. E la cosa mi inebria, mi elettrizza, mi entusiasma a tal punto da scrivere questo post condito di tanti improbabili aggettivi e termini aulici da poesia leopardiana.
Meglio se mi seggo, ché mi gira la testa.

Le sue parole parver ebbre (Dante Alighieri)

Pubblicità

2 pensieri riguardo “La chioma del muscari

  1. cerco nell’orto qualcuno dei bulbi piantati, ma è troppo presto, in compenso ho trovato chiocciole, lumache, ragnetti rossi, ragnetti marroncini, uova trasparenti piccoline, e dei semi come di mais ma più grossi, tanti, ma cosa saranno Davide? Tu lo sai Troppabarba?
    Il naufragar mi è dolce in questo orto…

  2. Ciao Maddalena, dipende che bulbi hai piantato, quelli di narciso, da me hanno già buttato le prime foglie verdi. Dei semi grossi sinceramente non so. Aspetta e (se li pianti) vedrai…
    Vedo che rispondi per rime (leopardiane) 😉
    A presto,
    Davide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.