Fiori a gennaio? / Flowers in January?

Il Calicanto (Calycanthus) è la prima pianta a fiorire in inverno. Vi assicuro che il profumo dei suoi fiori è intenso e piacevole. Sta sbocciando nel giardino di una mia vicina di casa. Oggi ne ho approfittato per fargli una foto… domani magari le chiedo un rametto… in primavera potrei chiederle un pollone.
Pianta rustica, resistente al freddo, amante delle zone soleggiate. Originaria della Cina. Mette colore e profumo al freddo inverno.

Calicanto (Calycanthus) is the first plant to flower in winter. I assure you that the scent of its flowers is intense and enjoyable. Is blooming in the garden of my neighbor. Today I took the opportunity to make him a picture … Tomorrow maybe I ask a branch … in the spring I could ask a sucker.
Plant hardy, fond of sunny areas. Native of China. Give color and scent in the cold winter.

Pubblicità

7 pensieri riguardo “Fiori a gennaio? / Flowers in January?

  1. Grazie Simonetta per la “dritta”. Proverò da seme. Intanto la mia vicina mi ha regalato alcuni rami con i profumatissimi fiori. E vista la sua gentilezza ne approfitterò questa primavera per chiederle un pollone. 😉
    A presto,
    Davide

  2. Quest’autunno ho trapiantato un calicanto, dono di mia suocera. E’ una pianta dal profumo delizioso, buono come quello del caprifoglio. E non si trova facilmente nei vivai. La pianta della tua vicina ha fiori e nessuna foglia, mi sembra. Invece il mio non ha fiori e ha ancora tutte le foglie, ma marroncine e penzoloni. Forse l’ho piantata troppo in ombra, o forse dopo il trapianto non fiorisce, ma a dir tutta la verità mi sembra morto. Però si vede qualche abbozzo di gemma. Vedremo in primavera.
    Ma il seme da dove lo si prende? c’è un frutto dopo il fiore? non mi sembra. Forse c’è un pollone, ma cos’è un pollone di calicanto? non rispondete subito, così che possa immaginarmi per un po’ come potrebbe essere!

  3. Benissimo Maddalena, aspetterò a rispondere. È bello questo tuo commento, solitamente tutti vogliono risposte pronte e istantanee, e invece è bello sapere attendere e provare a immaginare.
    Buona giornata,
    Davide

  4. poi però non resistendo ho sbirciato su wikipedia.
    Che delusione! Immaginavo qualcosa di rotondo e morbido, perfetto come cuscino per l’insetto stecco.
    D’altronde anche lo strobilo, fa pensare ad una sfera magica, luminescente colorata, mica a una pigna.
    Adoro trovare parola sconosciute.
    Mi ricordo che da ragazza ero andata a cercare sul dizionario cosmodromo, dopo aver sentito la canzone di Degregori Lettera da cosmodromo messicano (…il bosco pianno si riprende le case…tela ricordi?). Ma appunto dopo un po’ perchè non volevo che cambiasse quell’immagine che avevo in mente sentendo la canzone. Ero rimasta assolutamente sorpresa allora, ma non riesco assolutamente a farmi venire in mente cosa pensavo fosse un cosmodromo.

  5. Esattamente un mese fa scrivevamo queste cose sul calicanto.
    Oggi ho notato che sulla mia pianta, che credevo morta, c’era un piccolo fiore! solo, uno piccolino, anche se pianta è più alta di me. La corolla semi chiusa rivolta verso il basso, una goccia pendeva dai petali, come se avesse il raffreddore! Allora non era morto! Credo che il mio orto abbia un ritardo di una mesata su tutti gli orti del nord Italia, o io sono troppo impaziente, visto che mi sento già in primavera!

  6. @ maddalena: forse sei tu ad essere un po’ impaziente. 😉
    Pazienta ancora un po’ e verrai circondata da fiori, profumi, sole… e aria tiepida.
    A presto,
    Davide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.