Un libro per bambini / A book for children

Questo consiglio di lettura non è dedicato solo ai più piccoli, ma anche agli adulti perché – non so lo avete mai osservato – i libri per bambini sono sempre più belli di quelli per adulti: curati in ogni parte, bellissime illustrazioni, utilizzo di diversi tipi di carta nello stesso libro, ecc.

Il libro in questione è:
Guarda dentro insetti & ragni, testi di Jan Stradling, grafica di Juliana Titin, consulenza del Dr. Robert Coenraads, Istituto Geografico De Agostini, Novara 2010 (Titolo originale: See Inside Insects & Spieders).
90 pagine coloratissime, molte in acetato, a soli 19,00 euro – e finalmente trovo un libro del quale non ho nulla da lamentarmi nel rapporto qualità/prezzo.
All’interno troverete libellule, farfalle, falene, tafani, api, termiti, mantidi, coccinelle, notonette, sirfidi, locuste, scarabei… e anche le piante carnivore. A completare l’opera non potevano mancare testi e illustrazioni sulle metamorfosi degli insetti, l’alveare, la ragnatela, ecc. Consigliatissimo!

A presto,
Davide

I want suggest you a beautifull book for children:
See Inside Insects & Spiders, 2009 Weldon Owen Pty Ltd

90 pages full of colors and insects: dragonflies, butterflies, moths, horseflies, bees, termites, mantids, ladybugs, notonette, hoverflies, grasshoppers, beetles … and even carnivorous plants. To complete the work does not lack in texts and illustrations on the metamorphosis of insects, the hive, the web… Highly recommended!

Regards,
David

2 pensieri riguardo “Un libro per bambini / A book for children

  1. bello me lo sono segnata. Io ho preso a Vittorio un bellissimo erbario, ma è già impacchettato, quindi posso dare maggiori indicazioni dopo Natale.
    E’ vero che la letteratura per bambini offre molto, ad andarlo a cercare. A Genova segnalo una biblioteca tutta per bambini e ragazzi, si chiama Edmondo DeAmicis, e una libreria bellissima in Via Canneto il Corto (o lungo?) che si chiama l’albero delle lettere.

  2. Ciao Maddalena, grazie delle indicazioni topografiche. Ho notato che – fortunatamente – già all’asilo insegnano ai bambini a prendere e consultare libri. È un modo più attivo di avvicinarsi alla letteratura, un’esperienza che non riguarda solo la vista, ma anche il tatto, e a volte l’olfatto. Aspetto il titolo dell’erbario dopo Natale.
    A presto,
    Davide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.