Cachi

È il frutto di questa stagione. Quando mi capita di vedere una pianta di cachi nella nebbiosa campagna veneta, quell’arancione che buca il piatto cielo grigio, ne rimango sempre emozionato. È un colore forte, ma che suggerisce un senso di tranquilla calma.

Personalmente i cachi non mi piacciono, ma “a caval donato non si guarda in bocca”. Dunque mi tengo questa cesta di cachi che mi hanno regalato. Li regalerò a mia volta, ma intanto gli faccio una foto.

Annunci

5 pensieri riguardo “Cachi

  1. A Napoli nel giardino abbiamo parecchi alberi. Mia nonna li chiamava in dialetto Legnasante che e` un nome bellissimo per questi frutti molto piu` di cachi.
    Francesca

  2. @ Elena
    De gustibus non est disputandum. Dunque, buona scorpacciata di cachi!
    😉

    @ Francesca
    Grazie per la tua traduzione dialettale. Da una breve ricerca mi risulta che il significato deriva dal fatto che la pianta “nascose Gesù per proteggerlo dai centurioni”. Da approfondire…

    A presto

  3. Grazie Ghiandaia per il commento. Due settimane fa in un ristorante della zona ho assaggiato i cachi in agrodolce… BUONISSIMI! Mi sono ricreduto sulla bontà dei cachi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...