Terzo tentativo

I primi due non sono andati a buon fine, ma il terzo sembra di sì. La camomilla (Matricaria chamomilla), le sue radici, sembrano aver stretto amicizia con il terreno, e pian piano sta crescendo.

Ci tenevo a riportare questa pianta nel mio orto. È un ricordo d’infanzia,oltre ad essere un’ottima bevanda rilassante, un blando sedativo, un cicatrizzante della pelle e delle mucose…

Attenzione però: “I fiori di camomilla perdono la loro efficacia se non sono consumati entro l’anno di raccolta” (LANZARA, P., Guida alle piante medicinali, Mondadori, 1978, pag. 212).

h470_camomilla

Pubblicità