Il topo

Un lurido, schifoso ratto… ma esistono anche loro.
Si nascondeva dietro l’erba cipollina.
Penso: ma i gatti che gironzolano per il mio orto e dormono sotto al caminetto vicino al bagolaro non fanno più il loro lavoro? Troppo viziati da qualche signora che ogni mattina gli porta latte fresco e scarti della cena?

Ritorno al topo.
Mammifero ripugnante ma allo stesso tempo affascinante. Per come riesce a vivere e a sopravvivere. New York è piena di topi. Mi viene in mente il film di Murnau “Nosferatu” e quello rifatto da Herzog, dove dalla nave scendono i topi e portano la peste.

Se non fosse per questa loro caratteristica di trasmettere malattie contagiose i topi sarebbero degli animali simpatici.

Il topo più simpatico – data la sua funzione apotropaica – è Micky Mouse. Allontanare il male e il malvagio con la sua stessa rappresentazione. Come le facce strane – fateci caso – che decorano gli archi, le balaustre, i muri di molti edifici nobiliari settecenteschi.
E potrei continuare: penso agli autoritratti di Arnold Schoenberg.

Sto divagando troppo. Dunque mi fermo

Pubblicità

Un pensiero riguardo “Il topo

  1. Divaga, divaga pure… senno’ che ci stanno a fare i blog? 🙂
    Avrei svariate cose da dirti… provo a sintetizzarti:
    – abbiamo in comune il gusto di coltivare un orto ed il gusto di leggere un qualche libro
    – abbiamo in comune il non prendersi troppo sul serio… e questo è un complimento: ho le scatole piene di chi si prende sul serissimo persino se coltiva l’orticello
    – ti ringrazio molto di aver pubblicato il mio annuncio su A.R.CO.P.A. I tuoi lettori saranno anche pochi, ma ti potresti consolare nel vedere quante persone verranno all’incontro della nostra associazione 🙂
    – Il topo che porta la peste è il Ratto Grigio (Rattus Rattus), cioè quello di campagna, mentre il Ratto di Chiavica (o Fogna o Zoccola o Pantegana o Norvegicus che dir si voglia…) non porta la peste.
    – sono certo che hai un orto moooooolto più bello del mio.
    Ciao
    P.S.: i tuoi lettori ora sono cinque

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.