Due giorni al mare

Rientro da un fine settimana passato al mare, ad ascoltare il frangersi delle onde e ad osservare quella linea (immaginaria) dove il mare si incontra con il cielo. Ho fatto anche il bagno.
Un po’ di vento e pochissime nuvole.

Arrivato a casa ho guardato il mio orto, quasi un saluto: «Ciao, sono arrivato. Come stai?».
È buio e noto solamente la zucca che si è aggrovigliata al cetriolo, poi ha camminato tra il pomodoro ed ha invaso la terra del mio vicino.

Ma quello che più mi ha fatto piacere al mio rientro è stato il commento di Silvana al post del bagolaro.
È stata quasi un’altra vacanza: immergersi in un ricordo che ho provato a visualizzare, un tempo antico nuovamente ricordato e portato a nuova vita. Grazie Silvana.