La zucca commestibile / The edible pumpkin

Me la trovo tra i piedi e per poco non inciampo. Allora la appendo, a bella mostra. È un po’ ammaccata, ma promette bene.

Mi viene da pensare ad un significato simbolico, come per le Nature morte seicentesche. La vita è fatta anche di ammaccature, di incidenti sul percorso. Ma basta affrontarli e superarli per farli diventare, da segni di debolezza e fragilità, segni di forza e coraggio. Chi avrebbe paura di un pirata senza cicatrici?

I find it between my feet and it nearly tripping. Then hang on display. It is a little dented but promises well.

I think in a symbolic meaning, as in the seventeenth-century death Nature. Life is also made of bruises, accidents on the course. But just face them and overcome them to become, by signs of weakness and frailty, signs of strength and courage. Who would fear a pirate without scars?

h489_zucca_comm

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...