Coltivare con la luna

Alcuni consigli per diventare amici della Luna.

Solitamente la semina viene fatta in luna crescente – ma non per la lattuga, che con la luna crescente fruttifica velocemente e produce delle foglie non proprio tenere.

Appena dopo il plenilunio, in luna calante, si esegue la maggior parte dei trapianti. I succhi linfatici andranno verso il basso, a favore di una maggiore radicazione. Anche gli innesti andranno fatti in luna calante.

Per lo stesso motivo anche la potatura va eseguita in luna calante. I succhi linfatici non vengono attirati verso l’alto. Si evita in questo modo l’attacco sconsiderato degli afidi, che dei succhi linfatici sono ghiotti.

Con la luna crescente è preferibile raccogliere i frutti per un consumo a breve termine, mentre nel caso vogliamo conservarli per un periodo più lungo (ad esempio nel caso di noci o noccioline) è preferibile fare la raccolta nella fase di luna calante.

Per capire se la luna è calante o crescente – e siete senza calendario – ricordatevi l’antico detto:
“gobba a ponente (ovest), luna crescente, gobba a levante (est), luna calante”.

About these ads

2 pensieri su “Coltivare con la luna

  1. Oppure il detto: “La luna mente”
    Quindi se disegna una C è decrescente, se disegna una D è crescente :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...